Cardiologia

VIDEO

I nuovi anticoagulanti orali sono cost effective?


Sindrome coronarica acuta e fibrillazione atriale: come va gestita la terapia anticoagulante orale?


Come gestire le interazioni tra farmaci nei pazienti che assumono gli anticoagulanti orali


Tromboembolismo venoso nel paziente oncologico: quali sono le precauzioni da adottare?


Nuovi anticoagulanti orali nella pratica clinica: a Porretta Terme un meeting per fare il punto


Cosa fare dopo in ictus per quanto concerne la terapia anticoagulante orale?


Embolie polmonari incidentali: ruolo terapeutico degli anticoagulanti orali


Le interazioni farmacologiche nel paziente in Nao: un problema emergente


I miglioramenti post-operatori dei pazienti operati con cardiochirurgia robotica


L'evoluzione della cardiochirurgia mininvasiva all'Humanitas Gavazzeni


I vantaggi della cardiochirurgia robotica rispetto ad altre tecniche mininvasive


Il cuore batte nel web, la prevenzione delle patologie cardiovascolari inizia in rete


Patologie cardiovascolari: un italiano su due non sa che sono la prima causa di morte


7 cose da sapere sulle nuove linee guida sulle dislipidemie


Diabete, prediabete e malattie cardiovascolari: le novità delle linee guida europee


Cosa fare quando il colesterolo è elevato ma i farmaci ancora non servono?


Cosa ne sanno gli italiani del colesterolo?


Lotta al colesterolo elevato, da Mylan un impegno che dura da 15 anni


I nutraceutici sono utili nella lotta al colesterolo elevato?


Linee guida Esc-Eas sulle dislipidemie: ruolo terapeutico degli anti PCSK9


Fibrillazione atriale, dopo intervento coronarico basta duplice terapia antitrombotica con edoxaban


Le donne rischiano di più dopo un infarto: si incominciano a capire le cause


ARTICOLI

Sospensione dell'aspirina dopo 3 mesi di DAPT post-PCI in pazienti con ACS: sicura ed efficace. #AHA19

In linea con i risultati dello studio primario TWILIGHT, un'analisi che ha esaminato solo i pazienti con sindrome coronarica acuta (ACS), sebbene escludendo quelli con infarto miocardico con elevazione del tratto ST (STEMI), conferma che la sospensio[...]

ORION-10, con inclisiran più che dimezzato il colesterolo-LDL in 18 mesi. #AHA19

Inclisiran, un piccolo RNA interferente (siRNA) iniettabile sperimentale, da somministrare due volte l'anno, ha più che dimezzato i livelli di colesterolo LDL in una popolazione di pazienti con malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD) e LDL e[...]

Scompenso cardiaco, farmaco di MSD e Bayer centra gli endpoint in fase III 

Un farmaco sperimentale sviluppato congiuntamente da MSD e Bayer, il vericiguat, ha fatto centro nel trattamento di pazienti con insufficienza cardiaca cronica in peggioramento. I risultati dello studio di Fase III VICTORIA dovrebbero consentire alle[...]

Sanguinamenti più frequenti nelle donne dopo intervento coronarico percutaneo. Dal GLOBAL LEADERS

Le donne possono avere esiti ischemici simili dopo l’attuale intervento coronarico percutaneo (PCI) rispetto agli uomini, ma continuano ad avere rischi di sanguinamento aumentati indipendentemente dal regime antipiastrinico assegnato. È quanto dimost[...]

Fibrillazione atriale, maggiore rischio di sviluppo nelle persone più alte. Studio della Penn Medicine

Le persone più alte hanno un aumentato rischio di sviluppare fibrillazione atriale (AF), un battito cardiaco irregolare e spesso rapido che può portare a ictus, insufficienza cardiaca e altre complicazioni, secondo un nuovo studio di Penn Medicine. I[...]

Registro PINNACLE, linee guida non rispettate e impiego delle statine insufficiente o inappropriato

Un'istantanea contemporanea di pazienti con malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD) suggerisce che solo un terzo stia raggiungendo livelli di colesterolo LDL sufficientemente bassi con la terapia con statine. È quanto suggeriscono i dati del[...]

Acido bempedoico riduce il colesterolo LDL in aggiunta alla terapia con statine. Studio su JAMA

L'acido bempedoico ha dimostrato una ulteriore riduzione del colesterolo LDL del 17% nei pazienti che assumono una terapia a base di statine alla massima dose tollerata, e l'effetto si è protratto nelle 52 settimane dello studio.  I risultati del tri[...]

Dopo il TWILIGHT spunti per ripercorrere la storia dell’aspirina e dell’intervento coronarico percutaneo

Nel corso dell’ultima edizione del TCT 2019, a San Francisco, la presentazione dei risultati del trial TWILIGHT, relativi all’impiego dell’aspirina (acido acetilsalicilico o ASA) dopo intervento coronarico percutaneo (PCI), non ha dato esiti soddisfa[...]

Come scegliere un antipertensivo di prima linea? La risposta offerta dai big data

Per i pazienti con pressione arteriosa estremamente alta o franca ipertensione, ci sono davvero molte opzioni terapeutiche iniziali, tanto che può essere difficile sapere quale prescrivere. Giunge a proposito un articolo appena pubblicato online su “[...]

Malattia arteriosa periferica, dati positivi a 5 anni per l’angioplastica con palloncino a base di paclitaxel

Mentre si avvicina al segno del follow-up di 5 anni, il registro “IN.PACT Global” mostra che quasi il 75% dei pazienti rimane libero dalla rivascolarizzazione della lesione target (TLR) guidata clinicamente e oltre l'80% è vivo dopo il trattamento co[...]

Maggior rischio di fibrillazione atriale da bassi livelli di TSH legati a sovratrattamento dell’ipotiroidismo 

Bassi livelli di ormone tireotropo(TSH) derivanti dal trattamento eccessivo dell'ipotiroidismo sono associati a un rischio significativamente maggiore di fibrillazione atriale e ictus , secondo i risultati di un ampio studio basato sulla popolazione [...]

Ipertensione arteriosa polmonare associata a connettivopatia, la real life rafforza l’uso di macitentan

Dati “real-world” supportano l'uso di macitentan nel trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare (PAH) associata a malattia del tessuto connettivo (CTD), stando ai dati di uno studio presentati a New Orleans, durante il meeting annuale dell'Ame[...]

Per il cuore, l'assunzione regolare di alcolici è peggio di quella compulsiva

Il consumo regolare di piccole quantità di alcol è legato a una maggiore probabilità di fibrillazione atriale rispetto al binge drinking, cioè al consumo occasionale di 5-6 drink nella stessa serata. E' quanto emerge da una ricerca pubblicata su EP E[...]

Antirpentensivi? Meglio prenderli prima di andare a dormire

Le persone con pressione sanguigna elevata che assumono i farmaci antipertensivi in una sola volta al momento di andare a letto hanno una pressione sanguigna più controllata e un rischio significativamente più basso di morte o malattia causata da pro[...]

Follow-up dell’OSLER-1, evolocumab costantemente efficace e senza effetti collaterali fino a 5 anni

Quando somministrato in aggiunta allo standard di cura (SOC), evolocumab abbassa costantemente il colesterolo LDL fino a 5 anni con una buona sicurezza e tolleranza, senza dare alcuno sviluppo di anticorpi neutralizzanti, secondo il follow-up tardivo[...]

Doppia terapia antipiastrinica, dimezzata l'insufficienza venosa safenica dopo by-pass aorto-coronarico

L'uso della doppia terapia antipiastrinica (DAPT), con clopidogrel o ticagrelor, sembra ridurre il rischio di insufficienza degli innesti di vena safena tra i pazienti sottoposti a chirurgia CABG (by-pass aorto-coronarico), secondo una nuova meta-ana[...]

Monoterapia con ticagrelor post-intervento percutaneo per malattia multivascolare. Ipotesi da verificare

La sospensione dell'aspirina dopo 1 mese di doppia terapia antipiastrinica (DAPT) con ticagrelor può essere una strategia di trattamento efficace e sicura dopo intervento coronarico percutaneo (PCI) per malattia multivasale per sindrome coronarica ac[...]

Interventi più ‘soft' e recupero più veloce con il robot che cura il cuore

All'Humanitas Gavazzeni di Bergamo è attivo il programma di cardiochirurgia robotica. Grazie alla ‘super-vista' e alla ‘mano' fermissima del robot da Vinci X, i cardiochirurghi possono ridurre il trauma ai tessuti, il sanguinamento e i tempi di recu[...]

Intervento percutaneo nella sindrome coronarica acuta, sì al solo ticagrelor dopo un mese di doppia terapia antipiastrinica

I pazienti con sindrome coronarica acuta (ACS) che si sottopongono a intervento coronarico percutaneo (PCI) possono scalare a una monoterapia con ticagrelor dopo un mese di doppia terapia antipiastrinica (DAPT). È quanto suggerisce un'analisi post ho[...]

Scompenso cardiaco: riorganizzare l'assistenza per ridurre ricoveri e mortalità 

L'identikit dello scompenso cardiaco in Italia documenta una prevalenza in continuo aumento, tassi di ospedalizzazione alle stelle rispetto ad altre malattie croniche, mortalità elevata ed impatto economico molto rilevante. Indispensabile spostare l'[...]