Cardiologia

VIDEO

Ruolo delle Istituzioni dopo un evento cardiovascolare


Prevenzione secondaria cardiovascolare, partnership tra pubblico e aziende farmaceutiche


Prevenzione secondaria cardiovascolare, i farmaci che agiscono sull'ipercolesterolemia


Innovazione in cardiologia, come funzionano e a cosa servono i farmaci inibitori di PCSK9


Prevenzione cardiovascolare e ipertensione, quali le novità?


Scompenso cardiaco, cosa dicono le linee guida della Società Europea di Cardiologia


Il segreto per stare bene anche nella terza età? Vita sana e aderenza alle terapie


In attesa del congresso GISE: gli stent metallici riassorbibili sono il futuro?


Rivascolarizzazione coronarica: novità in tema di stent ultrasottili a rilascio di farmaco


Insufficienza mitralica: MitraClip efficace ma bisogna individuare i pazienti giusti


Salute del cuore, cosa fare per la prevenzione primaria e secondaria


Giornata mondiale del cuore: 3 promesse per stare in salute


Cosa fare per prevenire le patologie cardiovascolari a livello fetale


Quali sono i cibi che fanno bene al cuore?


Amiloidosi da transtiretina, tafamidis riduce mortalità cardiovascolare e ospedalizzazioni


Anticoagulanti orali: le 3 cose che il paziente deve sapere


Terapia anticoagulante orale nelle persone più anziane: le cose da tenere a mente


Terapia antiaggregante dopo l'infarto: finisce pari il confronto fra ticagrelor e DAPT


Aspirina e Omega-3 in prevenzione cardiovascolare primaria nei diabetici. Studio ASCEND


Dopo l'infarto del miocardio, preferire bypass o angioplastica?


Può servire una terapia anticoagulante orale dopo ospedalizzazione per un evento acuto? Studio MARINER


Troppo colesterolo buono (HDL) fa male al cuore. Studio americano


ARTICOLI

Fibrillazione atriale, rischio di ictus più alto per i pazienti diabetici trattati con insulina

Presentati al Congresso ESC (Società Europea di Cardiologia) in corso a Roma, i nuovi dati di una sotto analisi del Registro PREFER in AF, il registro pazienti europeo supportato da un educational grant di Daiichi Sankyo, che analizza i gruppi di paz[...]

Sliding doors: riammissioni ospedaliere nei cardiopatici peggiorano sopravvivenza e mortalità

L'insufficienza cardiaca (HF) è una della maggiori cause di morbilità e mortalità nel mondo e in gran Bretagna può essere considerato un problema di salute pubblica crescente ed emergente con pazienti che vanno incontro a ricoveri ospedalieri ripetut[...]

Vitamina D: indagata speciale anche nella salute del cuore

Un numero sempre maggiore di evidenze indica che bassi livelli circolanti di vitamina D possono essere associati ad un rischio aumentato di malattie cardiovascolari fatali e non.

Il cuore artificiale (VAD) efficace a prendere tempo in attesa di un organo compatibile

Dal 2002 al 2011 sono 204 i cuoricini che hanno ricominciato a battere nel cuore di piccoli pazienti italiani. Il 54% dei pazienti soffriva di cardiomiopatie e il 31% di problemi congeniti. Bambini anche molto piccoli: il 16% dei trapiantati aveva tr[...]

Dieta mediterranea si conferma "non plus ultra" per il cuore

Che la dieta mediterranea fosse uno dei pilastri della prevenzione, della salute e della longevità era noto, ma pochi studi epidemiologici ancora avevano indagato il ruolo del modello alimentare mediterraneo nel pazienti con patologie cardiovascolari[...]

Il grasso pesa sul cuore già in età prescolare

L'epidemia di obesità nei bambini e negli adolescenti ha reso necessario prestare sempre maggiore attenzione all'influenza dell'eccesso di grasso sia sulla struttura che sulla funzione del cuore.

Insufficienza cardiaca cronica:effetti protettivi dal vaccino contro l'influenza

Le linee guida cliniche raccomandano la vaccinazione antinfluenzale annuale per i pazienti con insufficienza cardiaca cronica, nonostante questo ci sono alcune limitate contraddittorie evidenze che supportano questa raccomandazione.

Effetto crisi: i poveri hanno il cuore più malato

La sopravvivenza attesa a lungo termine dopo un infarto del miocardio è aumentata grazie a trattamenti migliori. Non è chiaro se la valutazione del rischio per le malattie cardiovascolari in soggetti sani sia applicabile anche al numero crescente di[...]

Trapianti di cuore, effetto di genere:uomo penalizzato se riceve il cuore di una donna

Uomini e donne non sempre risultano compatibili negli affari di cuore, anche quando la 'relazione' si svolge in un reparto di trapianti ed evidenzia una interessante problematica.

Morte cardiaca davvero improvvisa: solo il 20% sapeva di avere una cardiopatia

I programmi di primo soccorso hanno aumentato esponenzialmente la disponibilità di defibrillatori automatici (AEDs) nei luoghi pubblici, ma ci sono ancora pochi dati sull'effettivo utilizzo. Al Dipartimento di Scienze Mediche dell'Università di Giron[...]

Piccoli medici d'urgenza crescono: i bambini imparano il soccorso cardiaco a 10 anni

La Morte Cardiaca Improvvisa (MCI) colpisce individui di qualsiasi età e, per definizione, in condizioni di apparente buono stato di salute. Di essi, il 7% ha meno di 30 anni.

Roma capitale della cardiologia, più di 35mila specialisti riuniti per il Congresso europeo

Con oltre 35mila cardiologi provenienti da 140 Paesi si può dire che l'appuntamento annuale dell'ESC (European Society of Cardiology) sia il congresso più importante al mondo, per numeri e tematiche trattate.

Dall'American College of Cardiology una guida all'uso degli ipocolesterolemizzanti in add-on alle statine

Un documento di consenso sul ruolo delle terapie in add-on alle statine per la riduzione del colesterolo LDL nella gestione del rischio della malattia cardiovascolare. Lo ha appena pubblicato una task force dell'American College of Cardiology – sul J[...]

Ictus e fibrillazione atriale, al Sud pazienti penalizzati nell'accesso ai nuovi anticoagulanti

Scarsa percezione, anche nella classe medica, della relazione tra fibrillazione atriale e ictus; forte diseguaglianza nell'accesso alle terapie che possono prevenirlo tra Nord e Sud Italia, e sottoutilizzo dei farmaci anticoagulanti, più sicuri e man[...]

Supplementazione di vitamina D potrebbe migliorare funzione cardiaca in pazienti scompensati

L'assunzione di supplementazioni di vitamina D potrebbe essere associata ad un miglioramento della funzione cardiaca in pazienti scompensati cronici. Lo dimostra VINDICATE (VitamIN D treatIng patients with Chronic heArT failurE) , un trial di recente[...]

Colesterolo-LDL, uno studio osservazionale di coorte mette in dubbio l'assioma “lower is better”

I pazienti con livelli di colesterolo-LDL (LDL-C) compresi tra 70 e 100 mg/dL che assumono statine hanno un rischio inferiore di eventi avversi cardiaci rispetto a quelli con livelli di LDL-C tra 100 e 130 mg/dL, ma nessun ulteriore beneficio si otti[...]

Cardiomiopatia ipertrofica, al via studio di fase II su nuova molecola

MyoKardia, società con sede a San Francisco che ha l'obiettivo di sviluppare farmaci mirati contro le alterazioni del genoma che causano un malfunzionamento del muscolo miocardico, ha annunciato il completamento degli studi di fase I e l'inizio di un[...]

Iperlipidemia, ancora cattive notizie per niacina

L'aggiunta di niacina a rilascio prolungato con laropiprant alla terapia di base con statine sembra ridurre la sopravvivenza aggiustata per la qualità di vita e aumentare i costi di ospedalizzazione. E' quanto emerso da un'analisi dello studio HPS2-T[...]

Morte cardiaca improvvisa, uomini più a rischio. 1 su 9 prima dei 75 anni

Secondo i risultati di un'analisi del Framingham Heart Study, pubblicati sul Journal of the American Heart Association, il rischio di morte cardiaca improvvisa o arresto cardiaco prematuro è di circa 1 su 9 per gli uomini e di 1 su 30 per le donne pr[...]

Ciclosporina dopo l'arresto cardiaco non migliora la sopravvivenza

Il trattamento con ciclosporina ha fallito nel prevenire l'insufficienza multi organo precoce quando somministrato immediatamente dopo l'arresto cardiaco non defibrillabile al di fuori dell'ospedale in un ampio studio randomizzato, multicentrico den[...]