Cardiologia

VIDEO

I nuovi anticoagulanti orali sono cost effective?


Sindrome coronarica acuta e fibrillazione atriale: come va gestita la terapia anticoagulante orale?


Come gestire le interazioni tra farmaci nei pazienti che assumono gli anticoagulanti orali


Tromboembolismo venoso nel paziente oncologico: quali sono le precauzioni da adottare?


Nuovi anticoagulanti orali nella pratica clinica: a Porretta Terme un meeting per fare il punto


Cosa fare dopo in ictus per quanto concerne la terapia anticoagulante orale?


Embolie polmonari incidentali: ruolo terapeutico degli anticoagulanti orali


Le interazioni farmacologiche nel paziente in Nao: un problema emergente


I miglioramenti post-operatori dei pazienti operati con cardiochirurgia robotica


L'evoluzione della cardiochirurgia mininvasiva all'Humanitas Gavazzeni


I vantaggi della cardiochirurgia robotica rispetto ad altre tecniche mininvasive


Il cuore batte nel web, la prevenzione delle patologie cardiovascolari inizia in rete


Patologie cardiovascolari: un italiano su due non sa che sono la prima causa di morte


7 cose da sapere sulle nuove linee guida sulle dislipidemie


Diabete, prediabete e malattie cardiovascolari: le novità delle linee guida europee


Cosa fare quando il colesterolo è elevato ma i farmaci ancora non servono?


Cosa ne sanno gli italiani del colesterolo?


Lotta al colesterolo elevato, da Mylan un impegno che dura da 15 anni


I nutraceutici sono utili nella lotta al colesterolo elevato?


Linee guida Esc-Eas sulle dislipidemie: ruolo terapeutico degli anti PCSK9


Fibrillazione atriale, dopo intervento coronarico basta duplice terapia antitrombotica con edoxaban


Le donne rischiano di più dopo un infarto: si incominciano a capire le cause


ARTICOLI

I test genetici aiutano a ottimizzare il dosaggio del warfarin e riducono gli eventi avversi

L’uso del test genetico per la personalizzazione della dose di warfarin nei pazienti sottoposti a chirurgia ortopedica sembra ridurre il rischio di eventi avversi rispetto al dosaggio del farmaco stabilito in base alla clinica. E’ quanto emerso da un[...]

Scompenso cardiaco e diabete, sacubitril/valsartan migliora il controllo glicemico rispetto a enalapril

Una nuova analisi condotta in un sottogruppo di pazienti con insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione (HFrEF) e diabete, suggerisce che il trattamento con sacubitril/valsartan migliora il controllo glicemico rispetto all’ACE inibitore en[...]

Dopo ablazione transcatetere dabigatran meglio di warfarin

Nello studio RE-CIRCUIT, i cui risultati sono stati presentati in una sessione late-breaking al 66° Congresso dell'American College of Cardiology (ACC) a Washington e contemporaneamente pubblicati sul New England Journal of Medicine, la terapia non i[...]

ORION-1, positivo il nuovo approccio per ridurre la PCSK-9: l'interferenza con l'RNA-messaggero

Secondo i risultati dello studio ORION-1 – presentati al 66° meeting annuale dell'American College of Cardiology (ACC) in corso a Washington e pubblicati online contestualmente sul “New England Journal of Medicine” - un nuovo approccio per ridurre il[...]

Risultati contrastanti per l'anti-PCSK9 bococizumab. Benefici solo con alti livelli basali di C-LDL

In un programma clinico che è stato interrotto precocemente, bococizumab, inibitore sperimentale della PCSK9, quando somministrato in aggiunta a una terapia efficace con statine, ha mostrato effetti molto variabili sui livelli di colesterolo-LDL (C-L[...]

Stenosi aortica, sostituzione valvolare TAVI pari a chirurgia a cielo aperto nei pazienti anche a rischio intermedio

I dati relativi a due anni non rivelano alcuna differenza nel tasso combinato di ictus e morte per qualsiasi causa quando si confronta il ricorso alla sostituzione della valvola aortica autoespandibile transcatetere (TAVI) con la chirurgia standard a[...]

Studio FOURIER, un commento “a caldo” del prof. Alberto Zambon

Poche ore fa, al congresso dell'American College of Cardiology, è stato presentato in anteprima mondiale lo studio FOURIER, il primo trial che ha dimostrato su larga scala l'effetto sugli end point clinici dei nuovi anticorpi monoclonali anti PCSK9, [...]

Tromboembolismo venoso, rivaroxaban supera l'aspirina nella prevenzione delle recidive

Presentati oggi a Washington all'American College of Cardiology i risultati dello studio EINSTEIN CHOICE che dimostra come rivaroxaban sia risultato superiore ad aspirina nel prevenire recidive di tromboembolismo venoso, con percentuali di emorragia [...]

Post-infarto, farmaci per disfunzione erettile sicuri e probabilmente benefici per il cuore

Gli uomini che hanno ricevuto prescrizioni di farmaci per il trattamento della disfunzione erettile (DE) negli anni successivi a un infarto del miocardio (IM) hanno un rischio notevolmente inferiore di decesso o di ricovero in ospedale per insufficie[...]

Studio FOURIER: evolocumab centra gli end point e riduce gli eventi cardiovascolari

Era lo studio più atteso dell'American College of Cardiology e non ha tradito le aspettative. Parliamo dello studio FOURIER i cui dati sono appena stati presentati a Washington. Lo studio ha dimostrato che una terapia mediana di 2,2 anni con evolocum[...]

Tachicardie incessanti pediatriche, sotalolo sicuro e più tempestivo per via endovenosa

Il sotalolo somministrato per via endovenosa può essere sicuro ed efficace utilizzato per terminare le tachicardie pediatriche nei pazienti con funzione cardiaca normale. Non sono stati rilevati tossicità o effetti proaritmici significativi. Giunge d[...]

Mancato controllo delle Ldl con le statine nei pazienti con coronaropatia

Gli effetti collaterali, la scarsa aderenza e il basso dosaggio delle statine sono i principali fattori associati a uno sfavorevole controllo del colesterolo Ldl (Ldl-C) nei pazienti con eventi coronarici. Lo suggeriscono gli autori di uno studio, co[...]

DAPT post-PCI, rischio di infarto miocardico alla sospensione della tienopiridina

Nei pazienti sottoposti a DAPT (doppia terapia antipiastrinica) post-PCI (intervento coronarico percutanea), la discontinuazione della tienopiridina dopo 12 o 30 mesi è associata a un aumento precoce del rischio di IM (infarto miocardico), per lo più[...]

Chilomicronemia familiare, calo dei trigliceridi con l'antisenso volanesorsen. Conferme in fase 3

Nello studio APPROACH di fase 3 della durata di 52 settimane e che ha coinvolto 66 pazienti, il farmaco volanesorsen ha raggiunto l'endpoint primario di una significativa riduzione dei trigliceridi in pazienti affetti da sindrome da chilomicronemia f[...]

Ipertensione arteriosa polmonare in cardiopatie congenite dell'adulto, progressi per macitentan

Macintentan, antagonista duale dei recettori dell'endotelina, da qualche anno approvato in Europa per la terapia dell'ipertensione polmonare, è stato sottoposto a prime sperimentazioni in soggetti adulti con malattia cardiaca congenita. L'introduzion[...]

Scompenso cardiaco, dalle Linee Guida ESC perché e come controllare la frequenza cardiaca

Una nuova analisi delle novità contenute nelle Linee Guida (LG) ESC (European Society of Cardiology) sulla gestione dello scompenso cardiaco (HF), a quasi un anno dalla loro emanazione, e delle possibili difficoltà di applicazione nella pratica clini[...]

Pazienti post-ACS, uno score per identificare i pazienti candidati a ezetimibe add-on a statina

La stratificazione del rischio aterotrombotico mediante il TIMI (Thrombolysis In Myocardial Infarction) Risk Score for Secondary Prevention (TRS 2°P) permette di identificare i pazienti ad alto rischio che traggono maggiore beneficio dall'aggiunta di[...]

Insuccesso del fibrinogeno in sala operatoria

Tra i pazienti con sanguinamento intraoperatorio, durante chirurgia cardiaca ad alto rischio, l'infusione di fibrinogeno concentrato non ha ridotto la perdita di sangue intraoperatorio. Sono le conclusioni di uno trial clinico randomizzato pubblicato[...]

Ticagrelor meglio dell'aspirina se l'ictus è causato da aterosclerosi

In un'analisi esplorativa specifica, il ticagrelor è risultato più efficace dell'aspirina nel prevenire le recidive di stroke o Tia, l'infarto miocardico e la morte a 90 giorni nei pazienti con ictus ischemico acuto o attacco ischemico transitorio (T[...]

Ipercolesterolemia familiare eterozigote, PCSK9 forte fattore di sviluppo di ateromi coronarici

La proproteina convertasi subtilisina/kexina di tipo 9 (PCSK9) in forma “matura” (ossia integra o non clivata e, quindi, pienamente funzionante nella sua azione di degradazione dei recettori delle LDL [LDLR]) è associata al volume dell'ateroma e a un[...]