Integratori, multivitaminici e supplementi tra i più svariati - largamente usati oggi - non sembrano avere una vera azione preventiva contro tumori e malattie cardiovascolari. Lo rivela una review pubblicata sugli Annals of Internal Medicine.

L'analisi è stata condotta da Stephen Fortmann del Kaiser Permanente Center for Health Research a Portland in Oregon, e si è basata sul riesame di una vastissima mole di dati complessivamente raccolti in 26 studi condotti sull'argomento a partire dal 2005. Per selezionare i 26 articoli sono stati esaminati 12.766 abstract e letti 277 articoli in full-text.

L’analisi dei dati  mostra che non si trovano differenze significative nella mortalità per cancro e malattie cardiovascolari tra coloro che assumono integratori e coloro che non li assumono. Si è osservata una riduzione della mortalità (-6%) nei pazienti che assumevano vitamina D senza calcio): RR =0.94.

Due ampi studi (SUpplementation in VItamins and Mineral AntioXidants Study (SU.VI.MAX) e il Physicians' Health Study II (PHS-II), condotti con preparati multivitaminici che hanno arruolato oltre 27mila pazienti, non hanno evidenziato una riduzione della mortalità dopo un follow up di 7,5 e 11, 2 anni.

Finanziata e voluta dalla Preventive Services Task Force (USPSTF) che serve a produrre raccomandazioni e linee guida per medici e sistemi sanitari, l'analisi è stata poi usata per stilare ed emanare nove raccomandazioni in merito all'uso di multivitaminici e minerali, un tema sensibile in Usa dove ogni anno si stima una spesa pari a 12 miliardi di dollari per questi prodotti.

Le raccomandazioni dicono che le conoscenze scientifiche odierne non sono sufficienti per stimare quali vantaggi o rischi vi siano nell'assumere vitamine o multivitaminici.

La discussione sull'utilità o meno di questi integratori che vanno per la maggiore non è nuova. Già in passato alcuni studi avevano messo in guardia evidenziando che ad esempio il betacarotene fa addirittura male per chi è già a rischio di tumore al polmone, per esempio i fumatori.

Stephen P. Fortmann, Brittany U. Burda, Caitlyn A. Senger Vitamin and Mineral Supplements in the Primary Prevention of Cardiovascular Disease and Cancer: An Updated Systematic Evidence Review for the U.S. Preventive Services Task Force Ann Intern Med. Published online 12 November 2013 doi:10.7326/0003-4819-159-12-201312170-00729
leggi