Se il futuro papÓ fuma il rischio di difetti cardiaci nel nascituro aumenta

I futuri padri se sono fumatori possono aumentare il rischio di difetti cardiaci congeniti nella loro prole, secondo uno studio pubblicato oggi nell'European Journal of Preventive Cardiology, una rivista della European Society of Cardiology (ESC). Per le future mamme, sia il fumo che l'esposizione al fumo passivo si sono dimostrati dannosi.

I futuri padri se sono fumatori possono aumentare il rischio di difetti cardiaci congeniti nella loro prole, secondo uno studio pubblicato oggi nell'European Journal of Preventive Cardiology, una rivista della European Society of Cardiology (ESC). Per le future mamme, sia il fumo che l'esposizione al fumo passivo si sono dimostrati dannosi.

"Jiabi Qin, della Xiangya School of Public Health, Central South University, Changsha, Cina, l'autore dello studio ha dichiarato. "I padri sono una grande fonte di fumo passivo per le donne incinte, che sembra essere ancora più dannoso per i bambini non ancora nati rispetto alle donne che fumano ".

I difetti cardiaci congeniti sono la principale causa di nati morti e in tutto il mondo colpiscono 8 bambini su 1.000 nati vivi. La prognosi e la qualità della vita continua a migliorare con interventi chirurgici innovativi, ma gli effetti si prolungano per tutta la vita.

"Il fumo è teratogeno, il che significa che può causare malformazioni nello sviluppo. L'associazione tra il fumo dei futuri genitori e il rischio di difetti cardiaci congeniti ha attirato sempre più attenzione con il crescente numero di fumatori in età fertile", ha detto Qin.

Questa è stata la prima meta-analisi condotta per esaminare le relazioni tra il fumo paterno e passivo materno e il rischio di difetti cardiaci congeniti nella prole. Le analisi precedenti si sono concentrate sulle fumatrici. Tuttavia, come sottolinea il dottor Qin: "Infatti, fumare nei futuri padri e l'esposizione al fumo passivo nelle donne in gravidanza sono più comuni dell’abitudine al fumo nelle donne in gravidanza.

I ricercatori hanno raccolto le migliori prove disponibili fino a giugno 2018. Si tratta di 125 studi che coinvolgono 137.574 bambini con difetti cardiaci congeniti e 8,8 milioni di futuri genitori.

Tutti i tipi di fumo parentale sono stati associati al rischio di difetti cardiaci congeniti, con un aumento del 74% per gli uomini che fumano, del 124% per il fumo passivo nelle donne e del 25% per le donne che fumano, rispetto all'esposizione al divieto di fumare.

Questa è stata anche la prima revisione per esaminare il fumo nelle diverse fasi della gravidanza e il rischio di difetti cardiaci congeniti. L'esposizione delle donne al fumo passivo è stata rischiosa per la loro prole durante tutte le fasi della gravidanza e anche prima della gravidanza. Le donne che fumavano durante la gravidanza avevano una maggiore probabilità di avere un figlio con un difetto cardiaco congenito, ma fumare prima della gravidanza non influiva sul rischio.

"Le donne dovrebbero smettere di fumare prima di cercare di rimanere incinta per essere sicure di non fumare quando concepiscono", ha detto Qin. "È importante anche stare lontano dalle persone che fumano. I datori di lavoro possono aiutare garantendo che i luoghi di lavoro siano privi di fumo".

"I medici e gli operatori sanitari devono fare di più per pubblicizzare ed educare i futuri genitori sui potenziali rischi del fumo per i loro figli non ancora nati", ha aggiunto Qin.

Per quanto riguarda specifici tipi di difetti cardiaci congeniti, l'analisi ha dimostrato che il fumo materno è significativamente associato a un rischio maggiore del 27% di difetti del setto atriale e del 43% di ostruzione del tratto ventricolare destro in uscita rispetto al divieto di fumare. Il rischio complessivo di difetti cardiaci congeniti con tutti i tipi di fumo parentale era maggiore quando l'analisi era limitata alle popolazioni asiatiche.