Cardiologia

Urgente la vaccinazione antinfluenzale nei pazienti con patologie croniche cardiovascolari o ictus pregresso. Appello del CDC

Il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) di Atlanta sta esortando tutti gli individui con una condizione di salute cronica come le malattie cardiache a ricevere una vaccinazione antinfluenzale in preparazione per la stagione influenzale 2021-2022.

Il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) di Atlanta sta esortando tutti gli individui con una condizione di salute cronica come le malattie cardiache a ricevere una vaccinazione antinfluenzale in preparazione per la stagione influenzale 2021-2022.

Tramite un comunicato, l’Istituto statunitense rende noto che circa 35 milioni di persone hanno contratto l'influenza durante la stagione influenzale 2019-2020, determinando 380.000 ricoveri e 20.000 decessi.

In particolare, si sottolinea, tra i ricoveri per influenza segnalati al CDC, circa nove pazienti su 10 avevano almeno una condizione di salute cronica e la metà presentava malattie cardiache.

Immunità a livello di comunità ridotta, aumentato rischio per cardiopatici
Il CDC, inoltre, mette in guardia sul fatto che l'attività influenzale durante la stagione influenzale 2020-2021 è stata bassa, conferendo un'immunità a livello di comunità inferiore e un aumento del rischio per gli individui con malattie cardiache e altre malattie croniche.

Secondo il CDC, le condizioni che mettono le persone a più alto rischio di complicanze influenzali includono:

  • condizioni neurologiche e di neurosviluppo;
  • disturbi del sangue
  • malattia polmonare cronica;
  • disturbi endocrini;
  • malattie cardiache;
  • disturbi del fegato;
  • disturbi metabolici;
  • obesità con un BMI superiore a 40 kg/m²;
  • sistema immunitario indebolito a causa di malattie o farmaci;
  • pregresso ictus;
  • alcune disabilità legate alla compromissione della funzione muscolare, della funzione polmonare o della difficoltà a tossire, deglutire o eliminare i liquidi dalle vie aeree.
Nessun allarmismo, solo motivi di legittima preoccupazione
«Il CDC stima che solo circa la metà degli adulti di età compresa tra 18 e 64 anni con almeno una condizione di salute cronica abbia ricevuto un vaccino antinfluenzale durante la scorsa stagione» ha detto Michael Jhung, ufficiale medico della divisione influenzale del CDC.

«Ciò significa che molte persone che sono più tra le più vulnerabili a contrarre una forte influenza non ottengohanno la protezione di cui hanno bisogno» ha ribadito.

«Ancora più preoccupante è che le malattie cardiache e il diabete fossero le condizioni croniche più comuni tra gli adulti ospedalizzati con influenza durante le ultime stagioni: circa la metà degli adulti ricoverati con influenza aveva malattie cardiache e circa il 30% aveva il diabete» ha affermato.

Jhung conclude rivolgendo un appello. «Chiunque in prima persona, o tra le persone care, abbia una condizione cronica come asma, malattie cardiache, diabete o abbia avuto un ictus, per favore si rivolga a un operatore sanitario per ricevere il vaccino antinfluenzale».

Fonte:
Centers for Disease Control and Prevention. Flu & People with Heart Disease or History of Stroke. 2021. Link