COVID-19

Pfizer riduce temporaneamente la produzione del vaccino Covid. Si prepara ad aumentarla a 2 miliardi di dosi

L'azienda farmaceutica statunitense Pfizer ha confermato venerdì che ridurrà temporaneamente le consegne in Europa del suo vaccino COVID-19, perché sta aggiornando gli impianti per portare la sua capacità produttiva a 2 miliardi di dosi all'anno.

L'azienda farmaceutica statunitense Pfizer ha confermato venerdì che ridurrà temporaneamente le consegne in Europa del suo vaccino COVID-19, perché sta aggiornando gli impianti per portare la sua capacità produttiva da 1,3 a 2 miliardi di dosi all'anno.

Da lunedì ne arriveranno quasi il 30% in meno rispetto a quanto concordato. Il commissario Arcuri ha scritto a Pfizer Italia chiedendo l'immediato ripristino delle quantità da distribuire nel nostro Paese. Riservandosi, in assenza di risposte, "ogni eventuale azione conseguente in tutte le sedi".

La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha detto di aver "immediatamente chiamato il CEO di Pfizer". "Mi ha rassicurato che tutte le dosi garantite del primo trimestre saranno consegnate nel primo trimestre. Si sta occupando personalmente di ridurre il periodo di ritardo e di fare in modo di recuperare il ritardo il prima possibile", ha detto von der Leyen.

Line Fedders, portavoce di Pfizer Danimarca, ha detto che per soddisfare il nuovo obiettivo di 2 miliardi di dosi Pfizer sta incrementando la produzione nel suo stabilimento di Puurs, in Belgio, che "presuppone l'adattamento degli impianti e dei processi produttivi e che richiede nuovi test di qualità e approvazioni da parte delle autorità". "Di conseguenza, alla fine di gennaio e all'inizio di febbraio saranno disponibili meno dosi per i paesi europei", ha dichiarato. "Questa riduzione temporanea interesserà tutti i paesi europei", ha affermato in una dichiarazione alla Associated Press.

Lo stabilimento belga della Pfizer fornisce tutti i vaccini consegnati al di fuori degli Stati Uniti, compreso il Canada.

Pfizer ha confermato la riduzione delle consegne in una dichiarazione. "Come parte dei normali miglioramenti della produttività per aumentare la capacità, dobbiamo apportare modifiche al processo e all'impianto che richiederanno ulteriori approvazioni normative", spiega l’azienda.  Pfizer ha aggiunto che, mentre questo avrebbe "un impatto temporaneo sulle spedizioni da fine gennaio all'inizio di febbraio, fornirà un significativo aumento delle dosi disponibili per i pazienti a fine febbraio e marzo".

Nel frattempo, Pfizer ha affermato che "nell'immediato futuro" ci potrebbero essere "fluttuazioni negli ordini e negli orari di spedizione" presso la sua struttura di Puurs in Belgio.

L'amministratore delegato di Pfizer Albert Bourla ha detto martedì alla "Squawk Box" della CNBC che si sentiva fiducioso che quest'anno potrebbe "aumentare drasticamente" la produzione del vaccino con l'obiettivo di produrre fino a 2 miliardi di dosi.
La Commissione ha siglato gli accordi sui vaccini a nome di tutti i 27 Stati membri, ma non è responsabile per il calendario e le consegne.

Il portavoce della Commissione per la politica sanitaria del venerdì scorso, Stefan de Keersmaecker, ha detto che le consegne vengono effettuate sulla base di ordini di acquisto e di contratti specifici che vengono conclusi tra gli stati membri e le aziende. "Le specificità di questi accordi sono stabilite in questi ordini di acquisto o contratti", ha detto.

La Commissione si è assicurata fino a 600 milioni di dosi supplementari del vaccino Pfizer prodotto in collaborazione con la tedesca BioNTech.

Oltre a Pfizer-BioNTech, la Commissione europea ha raggiunto accordi con altre cinque aziende farmaceutiche per l'acquisto di centinaia di milioni di vaccini, una volta superati gli studi clinici:
AstraZeneca: 400 milioni di dosi
Sanofi-GSK: 300 milioni di dosi
Johnson & Johnson: 400 milioni di dosi
CureVac: 405 milioni di dosi
Moderna: 160 milioni di dosi
La Commissione ha concluso i primi colloqui con un'altra società, la Novavax, per un massimo di 200 milioni di dosi.

SEZIONE DOWNLOAD