Diabete ed Endocrinologia

VIDEO

Diabete, con empagliflozin ricoveri per scompenso ridotti del 40 per cento in studio di real life


Complicanze renali nel diabete di tipo 2, impatto e misure per limitarle


Diabete di tipo 2, protezione cardiorenale assicurata grazie al canagliflozin


L'impegno di Mundipharma nel diabete ed in altre aree terapeutiche


Diabete di tipo 2, intensificazione della terapia insulinica con associazione di un GLP-1 agonista


Diabete 1, sotagliflozin approvato in Europa per uso con insulina, primo anti SGLT a doppia azione


Diabete 1, nuove possibilità di cura con i farmaci orali anti SGLT associati all'insulina


Studi di real world evidence: cosa sono, a cosa servono e due esempi concreti in diabetologia


Diabete di tipo 2, come gestire il passaggio all'insulina e ruolo dell'autocontrollo


Strategia di intensificazione insulinica: di cosa si tratta e le nuove possibilità di cura


Diabete di tipo 2, efficacia a confronto delle insuline basali. Studio BRIGHT


Obesità infantile, è allarme anche in Italia


Obesità e cancro, un collegamento molto stretto


Gli italiani sono obesi? Una fotografia dal Report 2019


Obesità, uniti per combattere lo stigma


Obesità, ricerca ed impegno sociale di Novo Nordisk


Obesità: una patologia da combattere subito senza aspettare le conseguenze


Curare il diabete e le sue conseguenze cardiovascolari: come gestire tanti farmaci?


Che cos'è e come si cura l'ipoparatiroidismo


Diabete ed obesità, quanto uccidono in Italia?


Divergenze tra medico e paziente con diabete, una barriera al controllo glicemico


Diabete e malattie cardiovascolari, uccidono quasi come il cancro ma sono sottovalutate


ARTICOLI

Diabete: liraglutide, farmaco salva-reni. Conferme dall'EASD

Presentati al 52° Congresso della European Association for the Study of Diabetes (EASD), i nuovi dati dello studio LEADER sulla progressione del danno renale. Negli adulti con diabete tipo 2 a elevato rischio cardiovascolare, l'antidiabetico liraglut[...]

Diabete di tipo 2, dall'EASL conferme di efficacia per IdegLira (insulina degludec + liraglutide) senza ipoglicemie

Presentati al 52mo Annual Meeting della European Association for the Study of Diabetes (EASD)1 nuovi dati relativi allo studio DUAL V che dimostrano come IDegLira permetta, in pazienti con diabete di tipo 2 non controllato dalla terapia con insulina [...]

Diabete, sotagliflozin (anti SGLT 1 e 2) bene in Fase III

Balzo del 18% delle azioni della biotech texana Lexicon dopo la diffusione dei dati positivi di uno studio di Fase III che ha confermato l'efficacia di sotagliflozin, un nuovo inibitore del SGLT-2.

Diabete di tipo 2, attività degli inibitori della DPP-4 correlata a lieve deterioramento cognitivo

Nei pazienti anziani con diabete di tipo 2, un’attività elevata della DPP-4 potrebbe essere associata a un lieve deterioramento cognitivo indipendentemente da altri fattori. A suggerirlo è uno studio di un gruppo cinese pubblicato di recente su Diabe[...]

Diabete di tipo 2, svelata con un dettaglio senza precedenti l'architettura genetica della malattia

Un nuovo studio di un grosso team internazionale di ricercatori, nel quale si sono analizzati i geni di più di 120.000 persone provenienti da Europa, Asia, Africa e Americhe, offre il quadro più completo ad oggi disponibile dei geni responsabili del [...]

Rischio di decesso post-infarto più alto del 50% in chi ha il diabete

I pazienti adulti che hanno il diabete hanno anche un rischio più alto del 50% di decesso dopo un infarto miocardico acuto rispetto a quelli che pure hanno avuto un infarto, ma non sono diabetici. Lo evidenzia un ampio studio osservazionale, il più a[...]

Pioglitazone, nuovi dati dimostrano l'efficacia nella prevenzione del diabete

Il nuovo farmaco ipoglicemizzante pioglitazone ha dimezzato il rischio di sviluppare il diabete in pazienti con resistenza all'insulina e malattia cerebrovascolare in uno studio presentato lo scorso giugno in occasione del congresso dell'American Dia[...]

Diabete di tipo 1, variabilità della glicata predittiva di danno a reni e retina negli adolescenti

Negli adolescenti con diabete di tipo 1, un’ampia variabilità dei livelli di emoglobina glicata (HbA1c) sembra essere un fattore predittivo di retinopatia, nefropatia precoce e neuropatia autonomica cardiaca. È questa la conclusione di uno studio pro[...]

Diabete tipo 2, empagliflozin supera glimepiride come aggiunta alla metformina

Nei pazienti con diabete mellito di tipo 2, l’inibitore dell’SGLT2 empagliflozin, utilizzato in aggiunta alla metformina, si è dimostrato sicuro e più efficace della sulfonilurea glimepiride nel ridurre i livelli di emoglobina glicata (HbA1c) e altri[...]

Diabete di tipo 1, chetoacidosi ricorrente può aumentare il rischio di decesso

Nei pazienti affetti da diabete di tipo 1, episodi ricorrenti di chetoacidosi diabetica potrebbero essere correlati a un aumento sostanziale del rischio di decesso. A suggerire questa pericolosa associazione è uno studio di coorte retrospettivo pubbl[...]

Diabete, approvazione europea per associazione di saxagliptin e dapagliflozin

La Commissione Europea ha approvato saxa/dapa, associaizone di saxagliptin e dapagliflozin in compresse, per il trattamento dei pazienti adulti con diabete di tipo-2. Sviluppato da AstraZeneca, sarà posto in commercio con il marchio Qtern. Si tratta [...]

Diabete tipo 1, un test del respiro potrebbe aiutare a rilevare le ipoglicemie

Punture sul dito, addio. Potrebbe bastare un test del respiro per rilevare la presenza di un’ipoglicemia. Un gruppo di ricercatori dell'Università di Cambridge, infatti, ha identificato nell’aria espirata una sostanza chimica che potrebbe indicare la[...]

Diabete di tipo 2, saxagliptin non aumenta il rischio di ricovero per insufficienza cardiaca

Il DPP-4 inibitore saxagliptin non aumenta il rischio di ricovero per scompenso cardiaco rispetto ad altri agenti anti-iperglicemizzanti nei pazienti con diabete di tipo 2. È questa la conclusione di un ampio studio di coorte appena pubblicato su Ann[...]

Diabete di tipo 2, nessun legame con i livelli di vitamina D nell’uomo anziano

I livelli sierici di 25-idrossivitamina D (25[OH]D) non sono associati con il diabete di tipo 2 incidente negli uomini anziani. Lo evidenzia un'analisi dello studio Osteoporotic Fractures in Men (MrOS), pubblicata di recente sulla rivista Bone.

Terapia prolungata con metformina possibile scudo contro le malattie neurodegenerative nei pazienti diabetici

Il trattamento con metformina potrebbe proteggere dalle malattie neurodegenerative, tra cui Alzheimer e Parkinson. A suggerirlo è un ampio studio retrospettivo sui veterani americani nel quale l’assunzione dell’antidiabetico per almeno 2 anni ha most[...]

Diabete: firmato accordo di programma Italia-Iran

415 milioni di diabetici nel mondo, 14.400 decessi ogni giorno – In Medio Oriente, l'8,5% della popolazione è diabetica, con stima di raddoppio al 2040 – Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation ed Endocrinology and Metabolism Researc[...]

Diabete di tipo 2, ampia meta analisi indica metformina come terapia di prima linea

Su Annals of Internal Medicine è stata di recente pubblicata una revisione sistematica della letteratura ed una meta-analisi che ha avuto l’obiettivo di valutare i farmaci antidiabetici in monoterapia e le combinazioni a base di metformina in pazient[...]

Trigliceridi, HDL e pressione arteriosa non legati al rischio di diabete di tipo 2

I valori di pressione arteriosa e i livelli plasmatici di trigliceridi e colesterolo HDL non sono risultati associati al rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, mentre una circonferenza della vita elevata e livelli elevati di glicemia sì. Il risu[...]

Diabete, canagliflozin supera glimepiride come aggiunta alla metformina

Nel corso di un studio della durata di un anno, il controllo glicemico è stato migliorato e il peso corporeo e la pressione sanguigna sono stati ridotti con canagliflozin in misura superiore a glimepiride quando utilizzati come terapia aggiuntiva all[...]

Diabete di tipo 2, volanesorsen riduce apoC-III e trigliceridi e migliora il controllo glicemico

L’ inibitore antisenso dell’apolipoproteina C-III di seconda generazione volanesorsen è efficace nel ridurre i livelli plasmatici di apolipoproteina C-III (apoC-III) e dei trigliceridi nei pazienti con diabete di tipo 2. Lo rivela uno studio randomiz[...]