Diabete ed Endocrinologia

VIDEO

Quali farmaci utilizzare al momento della diagnosi del diabete?


Diabete, i farmaci anti DDP-4 compiono 10 anni. Sono ancora attuali?


Quali sono i primi sintomi del diabete?


Farmaci antidiabetici innovativi: saranno a disposizione anche del medico di famiglia?


Diabete, cosa fare quando la terapia insulinica non basta per controllare la glicemia


Diabete tipo 2: come funziona e vantaggi della nuova combinazione insulina degludec e liraglutide


Controllo diabete e intensificazione terapia insulinica: il punto di vista del paziente e del medico


Per la FAND un nuovo sito internet e tanti progetti per le persone con diabete


Diabete: 5 cose da sapere sulla metformina


Un nuovo farmaco antiobesità: l'associazione bupropione e naltrexone


Acromegalia, i nuovi farmaci in arrivo


Diabete, ruolo della politica per contrastare la pandemia


Global Diabetes Policy Forum: cosa fare per contrastare l'emergenza diabete


Diabete, cosa chiedono i pazienti?


Diabete e malattie cardiovascolari: un binomio inscindibile?


Effetti clinici ed economici della cardiopatia diabetica


Ci sono dei farmaci antidiabetici che fanno bene al cuore?


Metformina: è ancora un farmaco attuale?


Aderenza alla terapia antidiabetica: come migliorarla?


Il trattamento del diabete con i GLP-1 analoghi: razionale terapeutico e dati efficacia


Come garantire la salute agli abitanti delle aree metropolitane: ruolo dell'Ente pubblico


Impatto degli antidiabetici sul sistema cardiovascolare


ARTICOLI

Diabete di tipo 2, dapagliflozin efficace su peso e pressione anche in caso di danno renale

L'inibitore dell'SGLT2 dapagliflozin non può vantare, almeno per ora, gli stessi benefici cardiovascolari già dimostrati dal suo rivale della stessa classe empagliflozin. Tuttavia, al recente congresso dell'American Diabetes Association sono stati pr[...]

Diabete tipo 2, dulaglutide aggiunta a insulina migliora controllo glicemico e peso corporeo

Nei pazienti con diabete di tipo 2 in trattamento con insulina, l'aggiunta del GLP1-agonista settimanale dulaglutide 1,5 mg migliora il controllo glicemico e la perdita di peso corporeo rispetto al placebo, senza aumentare in modo significativo il ri[...]

Diabete tipo 2, studio EXAMINE: evento cardiovascolare precedente aumenta il rischio di decesso

Nei pazienti con diabete di tipo 2, il rischio di morte per cause cardiovascolari è più alto se hanno già avuto un evento cardiovascolare non fatale, specie per coloro che hanno subito un ricovero per insufficienza cardiaca. A suggerirlo è una nuova [...]

Canagliflozin può aiutare a perdere peso anche i non diabetici

Negli studi sul diabete, l'inibitore dell'SGLT2 canagliflozin ha dimostrato di essere in grado di aiutare alcuni pazienti a perdere peso, a volte in misura maggiore rispetto a un altro trattamento antidiabetico. Ma il farmaco potrebbe riuscire a far [...]

Diabete di tipo 1, aggiunta di dapagliflozin a insulina e liraglutide migliora il controllo glicemico

I pazienti con diabete di tipo 1 trattati con insulina e liraglutide hanno ottenuto miglioramenti significativi della glicemia quando alla combinazione si è aggiunto un terzo farmaco: dapagliflozin. È questo il risultato di uno studio randomizzato pr[...]

Diabete, bene in fase III ertugliflozin, l'anti SGLT2 di Merck e Pfizer

Obiettivo raggiunto per due studi clinici di Fase 3, VERTIS Mono e VERTIS Factorial, che stanno valutando l'antidiabetico sperimentale ertugliflozin per il trattamento del diabete di tipo 2. I due trial hanno infatti centrato i loro endpoint primari [...]

Diabete tipo 2, combinazione glargine-lixisenatide batte entrambi i singoli componenti in fase III

Pazienti adulti con diabete di tipo 2 scarsamente controllato trattati con una combinazione di insulina glargine e del GLP1-agonista lixisenatide hanno ottenuto un miglior controllo glicemico e una lieve perdita di peso, senza alcun rischio aggiuntiv[...]

Diabete: nuove conferme per l'insulina degludec, riduce significativamente le ipoglicemie rispetto all'insulina glargine

I dati degli studi SWITCH 1 e SWITCH 2, presentati alla 76esima sessione scientifica dell'American Diabetes Association a New Orleans, mostrano la diminuzione degli episodi totali, di quelli notturni e di quelli severi dopo trattamento con l'insulina[...]

Empagliflozin, riduzione del rischio di nefropatia in soggetti con diabete e problemi cardiovascolari

Pubblicati sul New England Journal of Medicine i nuovi risultati dello studio clinico cardine EMPA-REG OUTCOME da cui emerge che empagliflozin riduce in maniera significativa il rischio di nefropatia progressiva in adulti con diabete di tipo 2 e mala[...]

Diabete di tipo 2, liraglutide riduce il rischio di complicanze cardiovascolari, ictus e danno renale

Nei pazienti con diabete di tipo 2 e una storia di malattia cardiovascolare, il trattamento con il GLP1-agonista liraglutide si è dimostrato efficace nel ridurre il rischio di morte per cause cardiovascolari, infarto miocardico non fatale e ictus ris[...]

Diabete, possibile legame tra deficit di vitamina D e retinopatia diabetica

La retinopatia diabetica potrebbe essere un altro degli effetti deleteri associati alla carenza di vitamina D. A suggerirlo è una metanalisi presentata di recente a Orlando, al congresso dell'American Association of Clinical Endocrinologists, nella q[...]

Diabete, Aifa aggiorna Algoritmo terapeutico in collaborazione con SID e AMD

L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) pubblica, nella sezione dedicata del Portale istituzionale, l'aggiornamento dell'Algoritmo per la terapia del diabete mellito di tipo 2 (T2DM), realizzato in collaborazione con Società Italiana di Diabetologia (S[...]

Diabete tipo 2, canagliflozin meglio di glimepiride su controllo glicemico, peso e pressione arteriosa

L'inibitore dell'SGLT2 canagliflozin ha migliorato il controllo glicemico, il peso corporeo e la pressione arteriosa rispetto alla sulfonilurea glimepiride, in entrambi i casi in aggiunta a metformina, in uno studio di 52 settimane su pazienti con di[...]

Diabete di tipo 2, con semaglutide miglior controllo glicemico vs insulina glargine U100

I risultati di uno studio clinico di fase 3 bis condotto con semaglutide, un analogo del glucagone-like peptide-1 (GLP-1) in fase di sperimentazione, hanno dimostrato che il trattamento con questo composto, somministrato una volta alla settimana, ha [...]

Diabete di tipo 2, testosterone long-acting migliora la funzione sessuale

Testosterone undecanoato migliora la funzione sessuale negli uomini con diabete di tipo 2 e ipogonadismo grave. Lo evidenzia uno studio randomizzato e controllato di autori inglesi, pubblicato di recente sulla rivista BJU International.

Diabete, controllo glicemico stretto preserva forza muscolare e contrattilità ventricolare in pazienti con scompenso

Nei pazienti con diabete di tipo 2 e scompenso cardiaco cronico, 4 mesi di controllo glicemico intensivo non hanno avuto alcun effetto negativo sulla riserva contrattile del ventricolo sinistro o sulla capacità aerobica, in uno studio randomizzato da[...]

Diabete di tipo 2, sitagliptin pare il più sicuro per il cuore tra gli inibitori della DPP-4

Un'analisi più approfondita dei dati dello studio TECOS (Trial Evaluating Cardiovascular Outcomes With Sitagliptin) sull'inibitore della dipeptidil peptidasi-4 (DPP-4) su sitagliptin conferma che il farmaco non è associato ad alcun rischio di svilupp[...]

Diabete, ADVANCE-ON: controllo glicemico stretto alla lunga beneficia i reni

Nei pazienti con diabete di tipo 2, tenere sotto stretto controllo la glicemia a lungo andare avvantaggia i reni, nel senso di prevenire lo sviluppo di un'insufficienza renale terminale. Lo evidenzia una nuova analisi dello studio ADVANCE-ON (Action [...]

Diabete di tipo 2, insulina orale supera fase II

In uno studio di fase IIb, l'insulina orale in capsule ORMD-0801 ha raggiunto l'endpoint principale di riduzione dei livelli medi di glucosio durante la notte in pazienti con diabete di tipo 2.

Diabete di tipo 2, controllo glicemico stretto preserva la forza muscolare e la contrattilità ventricolare nei pazienti con scompenso cardiaco

Nei pazienti con diabete di tipo 2 e scompenso cardiaco cronico, 4 mesi di controllo glicemico intensivo non hanno avuto alcun effetto negativo sulla riserva contrattile del ventricolo sinistro o sulla capacità aerobica, in uno studio randomizzato da[...]