Diabete ed Endocrinologia

VIDEO

La dieta perfetta per il diabetico


Diabete, la prevenzione inizia in famiglia. La Sid celebra la giornata mondiale #wdd2019


Finalmente una battuta d’arresto del diabete in Italia negli ultimi 5 anni. Rapporto Arno 2019


#diabeteontheroad, con la tecnologia una nuova libertà per le persone con diabete di tipo 1


Autocontrollo della glicemia, oggi più libertà con nuovi sensori impiantabili a lunga durata


Diabete, prevenzione la prima arma per sconfiggerlo


Ipoglicemie, quanto impattano sul paziente e su chi si se ne prende cura


Come capire se si ha il diabete?


Diabete e ipoglicemie: perché è importante parlarne in famiglia


Ipoglicemie: cose da fare e cose da non fare per contrastarle


Per la prima volta un farmaco antidiabetico, il dapagliflozin, riduce lo scompenso cardiaco anche nei non diabetici


Insulina glargine/lixisenatide migliora glicemia in chi non è ben controllato con GLP-1 agonisti


Diabete, insulina glargine ad alta concentrazione vince la sfida in chi ha insufficienza renale


Diabete, perché sono utili e quando utilizzare le fixed-ratio combination


Diabete, con insulina glargine di nuova generazione anche il paziente può gestire la propria terapia


‘Diabete integra', la nuova app che migliora la cura del paziente


Diabete, prediabete e malattie cardiovascolari: le novità delle linee guida europee


Centri ipofisari di eccellenza: cosa sono e perchè sono importanti


Terapia dell’acromegalia: il ruolo del pegvisomant


La terapia dei tumori neuroendocrini


Cosa sono i noduli tiroidei e come si fa a capire quando sono di natura maligna


Diabete, qual è il ruolo in terapia dei farmaci GLP-1 agonisti


ARTICOLI

Diabete di tipo 2, maggior rischio di insorgenza con alti livelli di aldosterone

Un aumento dei livelli di aldosterone è associato a un maggior rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, con effetti particolarmente rilevanti in alcuni gruppi etnici come afroamericani e soprattutto cinesi americani, nei quali il rischio è 10 volt[...]

Diabete, nuove linee guida Oms per situazioni con risorse limitate

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha pubblicato le nuove linee guida per l'intensificazione del trattamento del diabete di tipo 2 e sull’uso di insulina (umana o analoghi) per il diabete di tipo 1 e 2, rivolte ai paesi con scarse risorse e[...]

Diabete di tipo 2, gli inibitori SGLT-2 non hanno eguali nel ridurre il rischio di insufficienza cardiaca

Fra i trattamenti per il diabete di tipo 2, gli inibitori SGLT-2 (co-trasportatore sodio glucosio di tipo 2) sono la classe di ipoglicemizzanti che ha dimostrato la maggior efficacia nel ridurre il rischio di ospedalizzazione per insufficienza cardia[...]

Diabete, l'insonnia aumenta il rischio di ammalarsi

La privazione di una sola notte di sonno provoca insulino resistenza epatica e può quindi rappresentare un fattore di rischio per il diabete. Per indagare i meccanismi alla base di questa associazione è stato effettuato uno studio sui topi e risultat[...]

Diabete di tipo 2, la prevenzione passa dal consumo di cereali integrali

Il consumo quotidiano di cereali integrali, non importa quale, riduce le probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 negli adulti di mezza età. Anche chi segue una dieta a basso contenuto di carboidrati non dovrebbe evitare di assumerli. Sono ques[...]

Diabete di tipo 2, le statine proteggono dal rischio cardiovascolare i pazienti fino all'età di 85 anni

Nei pazienti anziani con diabete di tipo 2 l'uso di statine è associato a riduzioni significative dell'incidenza di malattia cardiovascolare aterosclerotica e mortalità per tutte le cause. Questo effetto si è ridotto dopo gli 85 anni fino a scomparir[...]

L'inquinamento atmosferico aumenta il diabete. Studio su The Lancet

Una ricerca progettata per stimare gli effetti nocivi della scarsa qualità dell'aria mette in evidenza la correlazione tra i livelli di inquinamento atmosferico, in particolare il PM2,5 e il diabete, con un rischio significativo anche a livelli di in[...]

Metformina efficace contro il tumore al pancreas nei soggetti con diabete. Studio italiano

Una ricerca multicentrica condotta su pazienti affetti da tumore neuroendocrino del pancreas (pNET) ha dimostrato come i pazienti diabetici in trattamento con everolimus e/o analogo della somatostatina presentano una sopravvivenza libera da progressi[...]

Prediabete, uomini e donne in sovrappeso reagiscono in modo diverso a una dieta ipocalorica

Uomini e le donne in sovrappeso con prediabete sottoposti per 8 settimane a un severo regime dietetico ipocalorico di sostituzione del pasto (800 calorie/giorno), hanno perso più del 10% del loro peso corporeo iniziale. Tuttavia, gli uomini hanno per[...]

Diabete di tipo 2, semaglutide orale OK anche in pazienti con insufficienza renale moderata

Nei pazienti con diabete di tipo 2 e insufficienza renale moderata, semaglutide orale in monosomministrazione giornaliera riduce l’emoglogina glicata e il peso corporeo in modo significativamente superiore rispetto al placebo, senza effetti collatera[...]

Attenti alle diete, troppi carboidrati (o troppo pochi) aumentano il rischio di mortalità

Le diete a basso e alto contenuto di carboidrati sono associate a un maggior rischio di mortalità per tutte le cause. A conferma della massima che recita “il giusto sta nel mezzo”, per migliorare la salute a lungo termine è risultato più utile un con[...]

Insuline reattive al glucosio, Novo acquisisce i diritti su molecole sperimentali dalla britannica Ziylo. Affare da $800 mln

Novo Nordisk ha acquisito i diritti su molecole sintetiche in grado di legare il glucosio in fase precoce di sviluppo della compagnia chimica britannica Ziylo. L'accordo prevede un processo di acquisizione graduale che potrebbe potenzialmente valere [...]

Farmaci innovativi per il diabete preclusi a 1,5 milioni di pazienti, MMG non li possono prescrivere. Indagine FIMMMG

Il 62% dei pazienti affetti da Diabete Mellito di Tipo 2 (T2DM) viene gestito normalmente dai medici di famiglia (Mmg) e non fa riferimento se non occasionalmente, e comunque non in modo strutturato, ai Centri Antidiabetici (CAD).

Diabete di tipo 2 pediatrico, alti livelli di acido urico correlati a sviluppo di ipertensione e malattia renale

Nei bambini con diabete di tipo 2, la riduzione del livello di acido urico sierico potrebbe aiutare a prevenire la malattia renale. Sono i risultati di uno studio presentato al congresso dell’American Diabetes Association, a Orlando in Florida.

Diabete di tipo 2 e malattia renale cronica, alt anticipato dello studio CREDENCE su canagliflozin in virtù dei risultati positivi

Lo studio di Fase III in pazienti con diabete di tipo 2 e malattia renale cronica in trattamento con l’antidiabetico SGLT2-inibitore canagliflozin, è stato interrotto anticipatamente sulla base dei risultati positivi dimostrati dal farmaco.

Diabete di tipo 2, efficacia della terapia combinata exenatide più dapagliflozin si mantiene anche nel lungo periodo

Nel trattamento a lungo termine del diabete di tipo 2, la terapia combinata con l’agonista del recettore GLP-1 exenatide più l’inibitore del co-trasportatore sodio glucosio di tipo 2 (SGLT-2) dapagliflozin, si è dimostrata efficace nel mantenere la r[...]

L’obesità di per sé non aumenta il rischio di morte, se non è associata ad altri disordini metabolici

I risultati di uno studio dei ricercatori della York University's Faculty of Health potrebbero avere un forte impatto su come concepiamo l'obesità in rapporto alla salute, dal momento che i pazienti con obesità metabolicamente sana, ovvero senza ness[...]

Diabete di tipo 1, una nuova possibilità di trattamento con l'antiipertensivo verapamil

In pazienti con diabete di tipo 1 di recente insorgenza la somministrazione orale regolare di verapamil, un comune farmaco antiipertensivo approvato per la prima volta nel 1981, ha permesso ai pazienti di produrre livelli più alti di insulina, limita[...]

Diabete di tipo 2, la dieta vegetariana riduce glicemia e rischio cardiovascolare

In persone di mezza età, in sovrappeso e con diabete di tipo 2 sotto controllo farmacologico, le diete vegane e vegetariane aiutano a ridurre i livelli di HbA1c e colesterolo e migliorano altri fattori di rischio cardiometabolico. E' quanto emerge da[...]

Diabete di tipo 2, empagliflozin migliora gli esiti cardiovascolari e riduce il rischio di progressione o nuova malattia renale

Negli adulti con malattia cardiovascolare (CV) e diabete di tipo 2, che è la causa numero uno di insufficienza renale negli Stati Uniti, empagliflozin ha ridotto il rischio di morte CV o di ospedalizzazione per insufficienza cardiaca, e di peggiorame[...]