Diabete ed Endocrinologia

VIDEO

Nella cura del diabete ridurre la glicemia non basta, bisogna #spingersioltre


Diabete di tipo 2, arriva ertugliflozin, nuovo potente anti SGLT -2


La dieta perfetta per il diabetico


Diabete, la prevenzione inizia in famiglia. La Sid celebra la giornata mondiale #wdd2019


Finalmente una battuta d’arresto del diabete in Italia negli ultimi 5 anni. Rapporto Arno 2019


#diabeteontheroad, con la tecnologia una nuova libertà per le persone con diabete di tipo 1


Autocontrollo della glicemia, oggi più libertà con nuovi sensori impiantabili a lunga durata


Diabete, prevenzione la prima arma per sconfiggerlo


Ipoglicemie, quanto impattano sul paziente e su chi si se ne prende cura


Come capire se si ha il diabete?


Diabete e ipoglicemie: perché è importante parlarne in famiglia


Ipoglicemie: cose da fare e cose da non fare per contrastarle


Per la prima volta un farmaco antidiabetico, il dapagliflozin, riduce lo scompenso cardiaco anche nei non diabetici


Insulina glargine/lixisenatide migliora glicemia in chi non è ben controllato con GLP-1 agonisti


Diabete, insulina glargine ad alta concentrazione vince la sfida in chi ha insufficienza renale


Diabete, perché sono utili e quando utilizzare le fixed-ratio combination


Diabete, con insulina glargine di nuova generazione anche il paziente può gestire la propria terapia


‘Diabete integra', la nuova app che migliora la cura del paziente


Diabete, prediabete e malattie cardiovascolari: le novità delle linee guida europee


Centri ipofisari di eccellenza: cosa sono e perchè sono importanti


Terapia dell’acromegalia: il ruolo del pegvisomant


La terapia dei tumori neuroendocrini


ARTICOLI

Empagliflozin riduce mortalità per cause cardiovascolari in adulti con diabete di tipo 2 e arteriopatia periferica

Nuovi risultati dimostrano che empagliflozin ha ridotto il rischio di mortalità per cause cardiovascolari rispetto a placebo, quando aggiunto a trattamenti terapeutici standard, in adulti con diabete di tipo 2 e arteriopatia periferica.

Diabete di tipo 1, la vitamina D svolge un ruolo nella prevenzione?

La supplementazione di vitamina D potrebbe ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 1 nei bambini particolarmente sensibili. Lo affermano gli autori del recente studio, The Environmental Determinants of Diabetes in the Young (TEDDY), pubbl[...]

Diabete, gli antiossidanti riducono il rischio nelle donne

Una dieta ricca di antiossidanti potrebbe contribuire a proteggere le donne di mezza età dal rischio di sviluppare il diabete. Sono le conclusioni della prima indagine prospettica sul legame tra il consumo di antiossidanti totale e il rischio di diab[...]

L'esercizio fisico riduce la mortalità precoce nel diabete di tipo 1

L'attività fisica è associata a un minor rischio di mortalità precoce per cause cardiovascolari e per tutte le cause nei pazienti con diabete di tipo 1. Questo l'esito di un nuovo studio pubblicato su Diabetes Care in cui i ricercatori hanno dimostra[...]

La caffeina riduce il rischio di morte nelle donne con diabete

Le donne con diabete che assumono caffeina, bevendo regolarmente caffè o tè, potrebbero vivere più a lungo delle donne che non consumano affatto caffeina. Lo affermano gli autori di uno studio presentato di recente in occasione dell'EASD, European As[...]

Diabete: come migliorare la transizione da adolescenza a età adulta

Per una maggiore informazione e consapevolezza sulla patologia diabetica è stato organizzato il forum “Insieme per il diabete”, promosso da Diabete Italia con l'Intergruppo parlamentare “Qualità di vita e diabete” e il supporto di Sanofi. Si tratta d[...]

Attenzione alla troppa magrezza, menopausa precoce nelle donne sottopeso

Le donne che nella prima età adulta e nei primi anni della maturità sono sottopeso o hanno delle notevoli riduzioni cicliche di peso corporeo sviluppano una maggiore probabilità di andare incontro a una menopausa precoce rispetto a coloro che hanno m[...]

Diabete, canagliflozin efficace nella malattia renale diabetica

Il farmaco antidiabetico canagliflozin migliora gli outcome renali oltre a mostrare un potenziale effetto protettivo renale nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 che hanno o sono a rischio di malattie cardiovascolari. E’ quanto emerge da uno stu[...]

Diabete, riduzione incidenza con interventi farmacologici e sullo stile di vita

Negli adulti a rischio di diabete le modifiche dello stile di vita, come la perdita di peso, e i farmaci, come quelli ad azione insulino-sensibilizzante, riducono l'incidenza del diabete. La conferma viene da una revisione sistematica e metanalisi di[...]

Ace inibitori e statine, efficacia e sicurezza negli adolescenti con diabete di tipo 1

L'assunzione a lungo termine di una statina, di un ACE inibitore o di entrambi i farmaci in adolescenti con diabete di tipo 1 e a rischio di microalbuminuria non determina una diminuzione dell'escrezione di albumina rispetto ad assumere placebo. È qu[...]

Diabete, al via la fase III per la somministrazione orale di semaglutide

Per il controllo glicemico e la perdita di peso, la somministrazione orale una volta al giorno di semaglutide funziona proprio come la formulazione iniettabile una volta a settimana. Sono le conclusioni di un trial di fase II randomizzato a gruppi pa[...]

Sospensione dell'insulina a lungo termine e altri vantaggi dopo la chirurgia bariatrica

La chirurgia bariatrica può determinare significativi vantaggi metabolici a lungo termine per i pazienti con diabete di tipo 2 trattati con insulina. Queste le conclusioni di una nuova analisi retrospettiva presentata in occasione dell’Obesity Week 2[...]

Pasireotide, opzione terapeutica sicura ed efficace nella malattia di Cushing anche una volta al mese

La somministrazione intramuscolare mensile della formulazione long acting del pasireotide normalizza la concentrazione di cortisolo nel 40% dei pazienti con malattia di Cushing, con un profilo di sicurezza simile alla sua somministrazione sottocutane[...]

Diabete: il passaggio a insulina degludec è costo-efficace e conveniente

Passare a una terapia con insulina degludec per il trattamento di diabete di tipo 1 e di tipo 2 è rispettivamente costo-efficace e più conveniente: lo dimostra una nuova analisi di costo-efficacia effettuata utilizzando dati clinici di real-world pre[...]

NAFLD e diabete, una cattiva combinazione migliorata dalla metformina

La somministrazione della metformina nei soggetti con fibrosi epatica avanzata, conseguente alla steatosi epatica non alcolica, e concomitante diabete di tipo 2, ha effetti migliori sul fegato rispetto alla terapia con sulfaniluree. Sono le important[...]

Diabete, exenatide paragonabile al placebo per la sicurezza cardiovascolare

Presentati all'EASD i risultati completi dello studio EXSCEL (EXenatide Study of Cardiovascular Event Lowering) che dimostrano la sicurezza cardiovascolare di exenatide nei pazienti con diabete di tipo-2 che presentano diversi tipi di rischio cardiov[...]

Lotta al diabete, bisogna partire dal fattore obesità.

Riducendo il tasso di obesità del 25% entro il 2045 è possibile frenare la crescita del diabete. L'obesità è il primo fattore modificabile nella lotta al diabete. E' questo il messaggio, e al tempo stesso l'obiettivo dei promotori del programma Citie[...]

Lunghe liste d'attesa e criticità nel trattamento, alcuni temi al centro del Congresso nazionale AME

Assistere con appropriatezza e portare benefici alle persone con malattie endocrinologiche favorendo la qualità di vita nel lavoro e nella vita sociale, anche con l'impiego di innovazioni tecnologiche, sono gli obiettivi di AME, Associazione Medici E[...]

Diabete gestazionale, attenzione allo sviluppo di eventi cardiovascolari successivi

Il diabete gestazionale è associato all'insorgenza di malattie cardiovascolari nel corso della vita, anche se il tasso assoluto di queste malattie è risultato relativamente modesto in questa coorte di donne più giovani. Lo affermano gli autori di un [...]

Sotagliflozin, antidiabetico efficace ma attenti alla chetoacidosi

L'aggiunta di sotagliflozin, nuovo doppio inibitore di SGLT-1 e SGLT-2, alla terapia insulinica nei pazienti con diabete di tipo 1, migliorare il controllo glicemico, la pressione sanguigna e il peso corporeo ma allo stesso tempo aumenta i rischi di [...]