Diabete ed Endocrinologia

VIDEO

Studi di real world evidence: cosa sono, a cosa servono e due esempi concreti in diabetologia


Diabete di tipo 2, come gestire il passaggio all'insulina e ruolo dell'autocontrollo


Strategia di intensificazione insulinica: di cosa si tratta e le nuove possibilità di cura


Diabete di tipo 2, efficacia a confronto delle insuline basali. Studio BRIGHT


Obesità infantile, è allarme anche in Italia


Obesità e cancro, un collegamento molto stretto


Gli italiani sono obesi? Una fotografia dal Report 2019


Obesità, uniti per combattere lo stigma


Obesità, ricerca ed impegno sociale di Novo Nordisk


Obesità: una patologia da combattere subito senza aspettare le conseguenze


Curare il diabete e le sue conseguenze cardiovascolari: come gestire tanti farmaci?


Che cos'è e come si cura l'ipoparatiroidismo


Diabete ed obesità, quanto uccidono in Italia?


Divergenze tra medico e paziente con diabete, una barriera al controllo glicemico


Diabete e malattie cardiovascolari, uccidono quasi come il cancro ma sono sottovalutate


Impatto socio-economico di diabete e malattie cardiovascolari


Lotta al diabete urbano, il progetto City Changing diabetes


Diabete, le nuove tecnologie in aiuto alla medicina del territorio


Diabete di tipo I, informare con una campagna di comunicazione


Piede diabetico: cos'è, caratteristiche, impatto sulla qualità di vita


Piede diabetico, pubblicato su Lancet Diabetes & Endocrinology studio Explorer su nuova medicazione


Terapia insulinica efficace? E' anche una questione di aghi


ARTICOLI

Metformina associata a lieve aumento di statura in bambini e adolescenti

L'antidiabetico metformina potrebbe essere associato a un lieve aumento di statura - una media di circa 1 cm - in bambini e adolescenti trattati con il farmaco rispetto ai coetanei che non lo assumono, posto che siano stati trattati con la dose cumul[...]

Diabete di tipo 2, testosterone migliora colesterolo, glicata e BMI negli uomini

In uno studio presentato all'ultimo congresso dell'Associazione Europea per lo Studio del Diabete, a Stoccolma, gli uomini con diabete di tipo 2 e bassi livelli di testosterone trattati per 12 mesi l'androgeno hanno ottenuto, oltre all'aumento dei li[...]

Dall'EASD nuovi dati promettenti sugli anti PCSK9 alirocumab ed evolocumab

I due inibitori della PCSK9, alirocumab ed evolocumab si sono dimostrati entrambi sicuri ed efficaci nel ridurre il colesterolo LDL anche nei pazienti diabetici. Lo evidenziano i dati di tre studi presentati al recente congresso della European Associ[...]

Diabete, semaglutide supera exenatide in Fase III

I dati top-line di uno studio clinico di fase 3, chiamato SUSTAIN 3, dimostrano che il nuovo analogo del GLP-1 sviluppato da Novo Nordisk, semaglutide, è più efficace di exenatide (farmaco della stessa classe) nel ridurre i livelli di HbA1c nei diabe[...]

Diabete di tipo 1, canagliflozin riduce glicata e peso corporeo

In un gruppo di pazienti con diabete di tipo 1, il trattamento con l'inibitore del cotrasportatore del sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT2) canagliflozin ha portato a riduzioni dell'emoglobina glicata (HbA1c), del peso corporeo e delle dosi di insulina, [...]

Diabete di tipo 2, non c'è legame tra saxagliptin e rischio aumentato di fratture

Nei pazienti con diabete di tipo 2, il trattamento con saxagliptin non è associato a un aumento del rischio di fratture. Lo evidenzia un'analisi dello studio SAVOR-TIMI 53, pubblicata di recente sulla rivista su Diabetes Care.

Diabete, possibile aumento del rischio oncologico con gliburide

Stando ai risultati di uno studio osservazionale da poco uscito su Diabetes Care, gliburide è associata a un aumento del rischio di cancro rispetto ad altri farmaci della stessa classe, quella delle sulfoniluree, specie in caso di utilizzo prolungato[...]

Liraglutide efficace sulla steatosi epatica, conferme da EASD

Molti studi scientifici hanno messo in luce come tra il 60 e il 75% delle persone con diabete tipo 2 presentino la cosiddetta NAFDL, la steatosi epatica non alcolica ossia un aumento della presenza di tessuto adiposo nel fegato: il fegato grasso.

EASD, da Verona uno studio sul diabete di nuova diagnosi offre i dati per una terapia davvero su misura

Per la prima volta si è riusciti a “scattare una fotografia” del diabete nelle fasi molto precoci della sua insorgenza, in modo da rivelarne le diverse componenti nei singoli soggetti.

Diabete, donne con quasi il 40% di rischio cardiovascolare in più rispetto agli uomini. Evidenze all'EASD

Le donne con diabete presentano un rischio coronarico e di complicanze cardiovascolari (CV) molto superiore a quello degli uomini, tra il 34% e il 40%. Lo hanno rivelato a Stoccolma due ricerche presentati al meeting annuale della Società europea per[...]

Diabete tipo 1, scoperta un'insulina alterata che apre prospettive eziologiche, terapeutiche e preventive

Individuata un'insulina alterata da radicali liberi ossidanti che contribuisce allo sviluppo di autoanticorpi i quali potrebbero avere un ruolo nella comparsa del diabete di tipo 1 (DM1). Il dosaggio di questi anticorpi tramite uno specifico test mes[...]

EASD, allarme inquinanti ambientali da studi greci: alto aumento di rischio di diabete, anche gestazionale

Al 51° meeting annuale della Società Europea per lo Studio del Diabete (EASD), svoltosi a Stoccolma, sono presentati i risultati di due studi greci, differenti tra loro ma con un elemento in comune: l'influsso non indifferente che l'ambiente (in part[...]

Liraglutide aggiunto all'insulina migliora il controllo glicemico e riduce il peso

L'aggiunta di liraglutide alla terapia insulinica giornaliera nei pazienti con diabete di tipo 2 migliora il controllo glicemico senza aumentare il rischio di ipoglicemia e riduce il peso corporeo, secondo i risultati di uno studio presentato al meet[...]

Diabete tipo 2, possibile legame tra livelli di glicata e demenza

Stando ai risultati di uno studio di popolazione svedese presentato al congresso della European Association for the Study of Diabetes, a Stoccolma, livelli elevati di emoglobina glicata (HbA1c), indice di uno scarso controllo glicemico, sono associat[...]

Diabete tipo 1, glucagone intranasale efficace contro l'ipoglicemia in età pediatrica

La somministrazione intranasale di glucagone in polvere ha portato nel giro di 20 minuti a un aumento di 25 mg/dl della glicemia in un gruppo di bambini con diabete di tipo 1 con un'ipoglicemia indotta da insulina. È questo il risultato di uno studio[...]

Empagliflozin, primo antidiabetico che riduce la mortalità per cause cardiovascolari

Per la prima volta al mondo un antidiabetico riduce la comparsa di eventi cardiovascolari. Empagliflozin, un inibitore del co-trasportatore sodio- glucosio di tipo 2 (SGLT2), aggiunto alla terapia antidiabetica standard ha ridotto del 38% la morte c[...]

Diabete di tipo 2, liraglutide batte lixisenatide sul controllo glicemico

Lliraglutide si è dimostrata significativamente più efficace di lixisenatide, in aggiunta a metformina, nel ridurre i livelli di emoglobina glicata (HbA1c) in uno studio di confronto testa a testa presentato a Stoccolma in occasione del congresso del[...]

Diabete, omarigliptin, nuovo anti DPP-4 once a week, efficace come sitagliptin

Omarigliptin, un farmaco sviluppato da MSD, un inibitore sperimentale dell'enzima DPP-4 in monosomministrazione settimanale, ha ottenuto riduzioni dell'HbA1c simili a quelle di sitagliptin nei pazienti affetti da diabete di tipo 2 non adeguatamente c[...]

Diabete, con insulina glargine 300/U/mL riduzione della glicemia più duratura verso la glargine standard

In occasione del 51° meeting annuale della European Association for the Study of Diabetes (EASD) tenutosi a Stoccolma, in Svezia, sono stati presentati sono stati presentati i risultati di un'ampia meta-analisi che include i dati ad un anno degli stu[...]

Obesità: risposta precoce al trattamento con liraglutide 3 mg porta a maggiore riduzione del peso

Presentati oggi alla 51a edizione del congresso dell'European Association for the Study of Diabetes (EASD) in svolgimento a Stoccolma, i nuovi dati derivati dall'analisi post-hoc del programma di sviluppo clinico di fase 3a SCALE, che ha coinvolto pi[...]