Diabete ed Endocrinologia

VIDEO

Che cos'è e come si cura l'ipoparatiroidismo


Diabete ed obesità, quanto uccidono in Italia?


Divergenze tra medico e paziente con diabete, una barriera al controllo glicemico


Diabete e malattie cardiovascolari, uccidono quasi come il cancro ma sono sottovalutate


Impatto socio-economico di diabete e malattie cardiovascolari


Lotta al diabete urbano, il progetto City Changing diabetes


Diabete, le nuove tecnologie in aiuto alla medicina del territorio


Diabete di tipo I, informare con una campagna di comunicazione


Piede diabetico: cos'è, caratteristiche, impatto sulla qualità di vita


Piede diabetico, pubblicato su Lancet Diabetes & Endocrinology studio Explorer su nuova medicazione


Terapia insulinica efficace? E' anche una questione di aghi


Diabete, microsensore sottocutaneo monitora glicemia fino a 6 mesi


Standard di cura del diabete: le novità dell'edizione 2018


Diabete, anche i grassi "cattivi" ne sono causa


Quali farmaci utilizzare al momento della diagnosi del diabete?


Diabete, i farmaci anti DDP-4 compiono 10 anni. Sono ancora attuali?


Quali sono i primi sintomi del diabete?


Farmaci antidiabetici innovativi: saranno a disposizione anche del medico di famiglia?


Diabete, cosa fare quando la terapia insulinica non basta per controllare la glicemia


Diabete tipo 2: come funziona e vantaggi della nuova combinazione insulina degludec e liraglutide


Controllo diabete e intensificazione terapia insulinica: il punto di vista del paziente e del medico


Per la FAND un nuovo sito internet e tanti progetti per le persone con diabete


ARTICOLI

Diabete tipo 2, rischio più alto di coronaropatia nelle donne in cura prolungata con sulfoniluree

Stando ai risultati di uno studio prospettico osservazionale pubblicato di recente su Diabetes Care, l'uso prolungato di sulfoniluree da parte di donne con diabete di tipo 2 è associato a un aumento del rischio di malattia coronarica.

Diabete tipo 2, controllo stretto della glicemia non serve per ridurre a lungo andare morti, infarti e ictus

Un controllo glicemico stretto (tale, cioè, da portare il valore dell'emoglobina glicata al 6,5% o ancora meno) non riduce a lungo andare la mortalità o gli eventi cardiovascolari importanti. È questo il responso del follow-up a lungo termine dello s[...]

Diabete tipo 2, insulina glargine si conferma neutra per il cuore

Dal congresso della European Society for the Study of Diabetes (EASD), terminato da poco a Vienna, arriva un conferma sull'effetto neutro di insulina glargine dal punto di vista cardiovascolare. A fornirla è un'estensione dello studio ORIGIN, chiamat[...]

Obesità, liraglutide 3 mg efficace sul peso anche nei pazienti diabetici

I pazienti con diabete di tipo 2 (DT2) obesi o in sovrappeso, se trattati con l'analogo del GLP-1 liraglutide, possono ottenere una riduzione del peso corporeo accompagnata da un miglioramento significativo in una vasta gamma di fattori di rischio ca[...]

Diabete tipo 2, dall'EASD di Vienna il punto sugli inibitori dell'SGLT2

Gli inibitori SGLT2, ultima classe arrivata nel panorama dei farmaci antidiabetici, si sono dimostrati efficaci sul fronte del controllo glicemico e offrono in più l'ulteriore vantaggio di far perdere peso al paziente e determinare una riduzione dell[...]

Diabete tipo 2, vidagliptin potrebbe essere più sicuro di sitagliptin se c'è grave danno renale

Vildagliptin potrebbe rappresentare una scelta più sicura rispetto a sitagliptin per tenere sotto controllo la glicemia nei pazienti con diabete di tipo 2 che presentano anche un'insufficienza renale grave, dal momento che comporta un rischio di even[...]

Diabete, trattare prima trattare meglio, il messaggio dell'Associazione Medici Diabetologi

Prescrizione corretta e cura adeguata: potrebbero sembrare due sinonimi, ma in realtà definiscono aspetti ben diversi tra loro dell'intervento medico, secondo appropriatezza. Non sempre, infatti, tutto si risolve nella scelta del farmaco giusto per l[...]

Diabete tipo 2, accoppiata saxagliptin- dapagliflozin aggiunta a metformina efficace nei pazienti con scarso controllo glicemico

La combinazione di saxagliptin e dapagliflozin aggiunta a metformina permette di raggiungere un miglior controllo glicemico nei pazienti con diabete di tipo 2 scarsamente controllati con la sola metformina rispetto ai singoli componenti più metfromin[...]

Diabete tipo 2, dapagliflozin sicuro anche nei pazienti ipertesi scarsamente controllati

Tra i vari studi sugli inibitori dell'SGLT2 presentati al congresso della European Association for the Study of Diabetes (EASD), terminato da poco Vienna, un'analisi sulla sicurezza di dapagliflozin in pazienti con diabete di tipo 2 e ipertensione ma[...]

Il diabete ai tempi della crisi, ricetta della SID per ridurre la spesa

Individuare e tagliare gli sprechi in sanità – e in diabetologia in particolare – è la ricetta degli esperti della Società Italiana di Diabetologia (SID) per offrire un'assistenza moderna e di alto livello alle persone con diabete che vivono in Itali[...]

2/3 dei diabetici non sono a target con la glicata e 1/3 non centra gli obiettivi pressori. E il rene ne fa le spese

Nella cura del diabete da qualche anno non esiste più un target glicemico a ‘taglia unica'; la parola d'ordine, è ormai ‘personalizzazione degli obiettivi glicemici'. Così, il target di emoglobina glicata non è più ‘inferiore al 7% per tutti', ma in [...]

Diabete, pioglitazone non aumenta rischio di cancro alla vescica, conferma da studio a 10 anni

E' stato completato uno studio di 10 anni che mostra come non vi sia un aumento statisticamente significativo del rischio di cancro alla vescica tra le persone con diabete che assumono pioglitazone. Lo ha reso noto Takeda che ha anche annunciato che [...]