Diabete, a breve le nuove penne insuliniche intelligenti di Novo Nordisk

Le soluzioni tecnologiche per una migliore gestione della terapia del diabete forniscono un ulteriore motivo di competizione per le aziende farmaceutiche leader in questo settore. Il prossimo anno Novo Nordisk lancerà le sue nuove penne insuliniche intelligenti, in grado cioè di sincronizzare i dati relativi al dosaggio con alcune piattaforme digitali, grazie ai nuovi accordi con i partner Dexcom, Glooko e Roche.

Le soluzioni tecnologiche per una migliore gestione della terapia del diabete forniscono un ulteriore motivo di competizione per le aziende farmaceutiche leader in questo settore. Il prossimo anno Novo Nordisk lancerà le sue nuove penne insuliniche intelligenti, in grado cioè di sincronizzare i dati relativi al dosaggio con alcune piattaforme digitali, grazie ai nuovi accordi con i partner Dexcom, Glooko e Roche.

I dati relativi al dosaggio dell’insulina potranno così essere integrati con ulteriori informazioni sul paziente provenienti dai device di monitoraggio glicemico continuo, per essere inviati ai sistemi digitali del paziente per la gestione della malattia, come le app mySugr e Accu-Check Smart Pix di Roche.

In base a quando dichiarato da Novo, nei prossimi anni i dati sul dosaggio dosaggio saranno integrati con i dispositivi blood glucose monitoring (BGM) e continuous glucose monitoring (CGM) di Dexcom.

Sistemi BGM e CGM
Il BGM è il metodo tradizionale di misurazione dei livelli di glucosio nel sangue dal polpastrello e visualizzata con un glucometro. Fornisce una singola lettura del glucosio.

Il CGM è un dispositivo approvato dalla Fda che fornisce letture glicemiche in tempo reale, durante il giorno e la notte, consentendo alle persone con diabete di conoscere i loro livelli di glucosio e le tendenze con il semplice tocco di un pulsante. Un tipico CGM fornisce fino a 288 letture di glucosio al giorno (una volta ogni 5 minuti) e può essere utilizzato da persone con diabete di tipo 1 e 2.

E’ costituito da tre parti: un sensore di glucosio, un trasmettitore e un piccolo ricevitore che visualizza le informazioni.
Il sensore viene inserito sotto la pelle con un applicatore e misura i livelli di glucosio. Il trasmettitore si adatta al sensore e invia i dati a un monitor in modalità wireless (o a una pompa insulinica).
Il ricevitore è un piccolo componente che permette di visualizzare i dati inviati dal trasmettitore.

La differenza principale tra i due sistemi è che il CGM fornisce letture glicemiche continue per tutte le 24 ore, visualizza un grafico di tendenza del glucosio ed è in grado di avvisare chi lo indossa se si sta avvicinando a livelli alti o bassi di glucosio durante le attività quotidiane.

Penne intelligenti dotate di connessione
Le penne intelligenti si sono sviluppate lo scorso anno con l’app di Glooko chiamata Cornerstones4Care, che permetteva ai pazienti di misurare e tenere traccia del livello ematico di glucosio, dell’attività fisica e dei pasti, sincronizzandosi poi con l’omonimo programma online di Novo.

Le nuove penne dotate di connessione, NovoPen 6 e NovoPen Echo Plus, verranno lanciate nel primo trimestre del 2019 con l'obiettivo di essere presenti in 50 paesi nei prossimi anni e andranno a sostituire le attuali penne NovoPen 5 ed Echo.

«La nostra strategia di partnership non esclusiva ci consente di integrarci con le varie piattaforme digitali di gestione del diabete che i pazienti stanno già utilizzando», ha affermato Camilla Sylvest, vice presidente di Novo per la strategia commerciale, aggiungendo che la società confida nel fatto che questa iniziativa «comincerà a rendere meno gravoso l’onere del trattamento della malattia nei pazienti».

La competizione si estende in ambito digitale
Lo scorso anno anche Eli Lilly aveva annunciato l’intenzione di sviluppare una penna per insulina dotata di connessione come parte del suo Connected Diabetes Ecosystem, sempre in partnership Dexcom per l’integrazione dei dati, ma senza fornire indicazioni su una possibile data di lancio.

La competizione tra Novo, Lilly e Sanofi nel settore del diabete sta portando allo sviluppo di trattamenti di nuova generazione, ma le riduzioni dei prezzi, in particolare delle insuline, ha stimolato la ricerca di nuove soluzioni per ottenere dei vantaggi competitivi. In questa ottica le soluzioni digitali e gli strumenti di gestione dello stile di vita come le penne integrate possono rappresentare dei fattori di differenziazione e garantire potenziali vantaggi di mercato.