Diabete - Endocrinologia

Diabete di tipo 1 pediatrico, maggior rischio di ansia e depressione in bambini e familiari

I bambini e gli adolescenti affetti da diabete di tipo 1 presentano rischi elevati di sviluppare depressione, ansia e disturbi legati allo stress, secondo i risultati di uno studio svedese pubblicato sulla rivista Diabetes Care.

I bambini e gli adolescenti affetti da diabete di tipo 1 presentano rischi elevati di sviluppare depressione, ansia e disturbi legati allo stress, secondo i risultati di uno studio svedese pubblicato sulla rivista Diabetes Care.

Il diabete di tipo 1 è una delle principali condizioni croniche dell'infanzia. I bambini e gli adolescenti che ne soffrono sono maggiormente a rischio di problemi di salute mentale, soprattutto depressione, ansia e disturbi legati allo stress, che sono associati a una gestione della malattia non ottimale, a una ridotta qualità della vita correlata alla salute, a un aumento del rischio di complicanze e all’eventualità di decesso prematuro.

Le attuali linee guida sul diabete raccomandano lo screening per i problemi di salute mentale nella cura del diabete pediatrico, dal momento che è fondamentale che i piccoli malati ricevano diagnosi tempestive e adeguate, siano trattati con farmaci appropriati e supportati psicologicamente, per ridurre al minimo i potenziali effetti negativi sulla gestione della loro malattia.

Comprendere l'eziologia della depressione, dell'ansia e dei disturbi legati allo stress nel diabete di tipo 1 è fondamentale per personalizzare i follow-up clinici e i programmi di prevenzione. Anche se è stato riconosciuto che gli impatti emotivi, comportamentali e biologici della malattia contribuiscono al rischio di disturbi psichiatrici, l’eziologia relativa all'elevata co-occorrenza sembra essere multifattoriale, complessa e compresa solo in parte.

Uno studio svedese basato sulla popolazione
È possibile il diabete di tipo 1 e la depressione, l'ansia e i disturbi legati allo stress possano condividere fattori di rischio genetici e/o ambientali, dal momento che queste comorbilità si aggregano nelle famiglie e si è scoperto che fattori familiari, genetici e ambientali, contribuiscono sostanzialmente alla suscettibilità a ognuna di queste condizioni. Tuttavia, non è stato ancora valutato se il diabete di tipo 1 e questi disturbi psichiatrici si co-aggregano all'interno delle famiglie, hanno premesso gli autori guidati da Shengxin Liu, del dipartimento di epidemiologia medica e biostatistica presso l'Istituto Karolinska di Solna, in Svezia, e questo studio si proponeva di esplorare se il diabete di tipo 1 e queste condizioni condividono l'eziologia sottostante.

Lo studio di coorte basato sulla popolazione ha utilizzato i dati dei registri nazionali svedesi. I ricercatori hanno collegato circa 3,5 milioni di persone nate in Svezia dal 1973 al 2007 ai loro genitori biologici, fratelli, fratellastri e cugini.

Maggiori rischi di problemi di salute mentale in pazienti e familiari
Rispetto agli individui sani, i 20mila pazienti inclusi nell’analisi che avevano una diagnosi diabete di tipo 1 a esordio infantile hanno mostrato un rischio maggiore di una qualsiasi diagnosi psichiatrica (HR aggiustato = 1,66) oppure diagnosi specifiche di depressione (aHR = 1,85), ansia (aHR = 1,41) e disturbi legati allo stress (aHR = 1,75), insieme all'uso di antidepressivi o ansiolitici (aHR = 1,3).

Anche nei parenti dei soggetti con diabete di tipo 1 sono stati rilevati rischi più elevati per lo sviluppo di questi problemi di salute mentale, che erano maggiori nei familiari più stretti, quindi soprattutto nei genitori (aHRs = 1,18-1,25) e nei fratelli (aHRs = 1,05-1,2).

«Molti clinici presumono intuitivamente che il diabete in un bambino influisca negativamente sulla salute mentale sia del paziente che dei membri della famiglia. La risposta non sembra così semplice, poiché il nostro studio indica che potrebbe esserci anche una componente genetica dietro questa associazione» hanno fatto presente gli autori, aggiungendo che la vigilanza clinica e l'intervento terapeutico dovrebbero coinvolgere anche i familiari stretti, non solo i giovani diabetici.

«Sono necessari ulteriori studi per comprendere appieno i contributi genetici e ambientali sottostanti che guidano i disturbi psichiatrici nel diabete di tipo 1» hanno concluso.

Referenze

Liu S et al. Association and Familial Coaggregation of Childhood-Onset Type 1 Diabetes With Depression, Anxiety, and Stress-Related Disorders: A Population-Based Cohort Study. Diabetes Care. 2022 Sep 1;45(9):1987-1993. doi: 10.2337/dc21-1347.

Leggi