Diabete di tipo 2, insulina glargine 300 U/mL meglio di degludec in soggetti con insufficienza renale

pazienti adulti con diabete di tipo 2 e funzionalitą renale normale (eGFR ≥90 mL/min/1.73 m2) riportano una minore incidenza di ipoglicemie confermate con insulina glargine 300 U/mL rispetto a insulina degludec

In una sotto-analisi predefinita dello studio testa-a-testa BRIGHT che ha valutato insulina glargine 300 U/mL rispetto a insulina degludec, la prima ha dimostrato di migliorare il controllo glicemico (HbA1c) rispetto alla seconda (rispettivamente una riduzione del -1,72% rispetto a una di -1.30%), senza riportare alcuna differenza in termini di incidenza o numero di eventi di ipoglicemia confermati in pazienti adulti con diabete di tipo 2 e funzionalità renale da moderata a grave (eGFR <60 mL/min/1,73 m2).

I dati sono stati presentati in occasione del 79° congresso dell'ADA a San Francisco.

“Circa il 30-40 per cento delle persone con diabete di tipo 2 soffre di una compromissione della funzione renale, una complicanza del diabete, asintomatica e spesso ignorata, e che può evolvere a stadi più avanzati di insufficienza renale. Questo importante sottogruppo di pazienti ha delle fragilità ed un rischio alto di ipoglicemia con ogni tipo di trattamento anti-iperglicemizzante, in particolare con insulina”, ha dichiarato Geremia Bolli, professore di Endocrinologia dell’Università di Perugia, che ha concluso. “Questa nuova sotto-analisi dello studio BRIGHT in pazienti con ridotta funzione renale da moderata a grave ha suggerito che insulina glargine 300 U/mL permette un migliore controllo della glicemia, senza un aumento del rischio di eventi di ipoglicemia”

Ulteriori risultati hanno dimostrato che i pazienti adulti con diabete di tipo 2 e funzionalità renale normale (eGFR ≥90 mL/min/1.73 m2) riportano una minore incidenza di ipoglicemie confermate con insulina glargine 300 U/mL rispetto a insulina degludec (rispettivamente un’incidenza del 59,9% rispetto a una del 65,0%), a fronte di un controllo glicemico e tassi di ipoglicemie confermate comparabili. Il controllo glicemico, l'incidenza e il tasso di eventi ipoglicemici confermati sono risultati comparabili in adulti con funzionalità renale lievemente ridotta (eGFR 60-90 mL/min/1.73 m2).