Diabete gestazionale, maggior rischio di insorgenza con alcuni antipsicotici in gravidanza

Due antipsicotici, quetiapina e olanzapina, sono stati collegati a un maggior rischio di sviluppare diabete gestazionale nelle donne che continuano ad assumerli durante la gravidanza. Sono i risultati di un ampio studio su donne non diabetiche che stavano assumendo un farmaco antipsicotico prima della gravidanza, presentati in occasione di un incontro con la stampa all'American Psychiatric Association (APA) e pubblicati sull'American Journal of Psychiatry.

Due antipsicotici, quetiapina e olanzapina, sono stati collegati a un maggior rischio di sviluppare diabete gestazionale nelle donne che continuano ad assumerli durante la gravidanza. Sono i risultati di un ampio studio su donne non diabetiche che stavano assumendo un farmaco antipsicotico prima della gravidanza, presentati in occasione di un incontro con la stampa all'American Psychiatric Association (APA) e pubblicati sull’American Journal of Psychiatry.

Negli Stati Uniti, circa il 5-9% delle donne sviluppa il diabete gestazionale. Il disturbo può portare a esiti avversi della gravidanza, tra cui preeclampsia, parto cesareo, ipoglicemia neonatale e macrosomia.
Fino al 50% delle donne con diabete gestazionale sviluppa il diabete di tipo 2 nei decenni successivi alla gravidanza. Per queste donne il rischio è più di sette volte maggiore rispetto a quelle senza il disturbo.

Nella popolazione generale, l'uso di antipsicotici atipici è associato a rapidi cambiamenti metabolici avversi, tra cui livelli di trigliceridi alterati, aumento di peso e diabete. Nel 2013, la Fda ha imposto ai produttori di antipsicotici atipici di aggiungere nei foglietti illustrativi degli avvertimenti sui rischi di iperglicemia e diabete.

Dati limitati sugli antipsicotici in gravidanza
Ci sono poche informazioni sul trattamento antipsicotico durante la gravidanza, e la sicurezza metabolica in relazione a questi farmaci non è ben compresa, ha detto Krista Huybrechts, uno degli autori dello studio.
Eppure negli Stati Uniti un numero sempre maggiore di donne in età riproduttiva viene trattato con antipsicotici.

Per studiare il rischio specifico di diabete gestazionale in donne in gravidanza, gli sperimentatori hanno condotto un ampio studio osservazionale a livello nazionale che utilizzava i dati di Medicaid su 1,5 milioni di donne. Tutti le pazienti erano state trattate nei 3 mesi precedenti la gravidanza con uno dei cinque farmaci antipsicotici più comunemente prescritti.

Questi erano aripiprazolo (n=1924), ziprasidone (n=673), quetiapina (n=4533), risperidone (n=1824) e olanzapina (n=1425)

Rischio maggiore con quetiapina e olanzapina
I ricercatori hanno confrontato il rischio di sviluppare diabete gestazionale tra le donne hanno continuato il trattamento antipsicotico durante la gravidanza e le loro controparti che hanno invece interrotto il trattamento prima dell'inizio della stessa.

Per ciascuno dei farmaci antipsicotici, le donne che avevano ricevuto il farmaco due o più volte nelle prime 20 settimane di gravidanza ("continuatori"), sono state confrontate con le donne a cui non era stato somministrato un farmaco antipsicotico ("discontinuatori").

I risultati hanno mostrato che, a seconda dell'antipsicotico, il rischio assoluto di diabete gestazionale tra i continuatori andava dal 4,2% al 12%. Tra i discontinuatori, la gamma era invece compresa tra il 3,8% e il 4,7%.

Tuttavia, solo due dei cinque antipsicotici, quetiapina e olanzapina, erano associati a un aumentato rischio di diabete gestazionale, rispettivamente del 28% e 61%.

«Il miglior consiglio per i medici, a questo punto, è usare questi dati come punto di partenza per far sapere ai loro pazienti che esiste un rischio lieve o moderato di diabete gestazionale con questi due antipsicotici atipici e valutare se prendere in considerazione il passaggio a un farmaco a minor rischio all'inizio della gravidanza o semplicemente continuare su un regime stabile», ha affermato la Huybrechts.

Commentando i risultati di Medscape Medical News, Michael Roy, direttore esecutivo dell'American Journal of Psychiatry, ha affermato che lo studio identifica un importante fattore di rischio per una condizione medica che può avere conseguenze potenzialmente gravi. Fornisce inoltre ai medici indicazioni preziose su come gestire questo rischio.

Bibliografia
Park Y et al. Continuation of Atypical Antipsychotic Medication During Early Pregnancy and the Risk of Gestational Diabetes. Am J Psychiatry. Published online May 7, 2018

leggi