Diabete, il rischio di cataratta aumenta nei pazienti più giovani

I pazienti con diabete presentano un aumento di due volte del rischio di sviluppare la cataratta rispetto alla popolazione generale e il rischio è superiore nei pazienti più giovani. E' quanto emerso da una ricerca condotta nel Regno Unito, pubblicata sulla rivista Eye.

I pazienti con diabete presentano un aumento di due volte del rischio di sviluppare la cataratta rispetto alla popolazione generale e il rischio è superiore nei pazienti più giovani. E’ quanto emerso da una ricerca condotta nel Regno Unito, pubblicata sulla rivista Eye.

I ricercatori hanno esaminato i dati di 112mila pazienti e controlli per valutare il rischio di cataratta associato al diabete. Attraverso il loro studio, gli esperti hanno osservato un aumento di più di cinque volte del rischio di cataratta nei pazienti con diabete di età compresa tra i 45 e i 54 anni.

La ricerca ha anche mostrato che tra i pazienti diabetici che avevano convissuto con la malattia per più di un decennio, il rischio di cataratta era oltre cinque volte superiore a quello dei pazienti diagnosticati negli ultimi due anni.

Per quantificare l'associazione tra diabete e rischio di cataratta, i ricercatori hanno esaminato il Clinical Practice Research Datalink (CPRD) del Regno Unito, che contiene dati su 10 milioni di persone.

I pazienti nello studio avevano un'età uguale o superiore a 40 anni e avevano ricevuto almeno due prescrizioni per farmaci antidiabetici da 6 mesi prima a 1 anno dopo che avevano ricevuto la diagnosi di diabete.

Questi pazienti sono stati confrontati con persone senza diabete e con le stesse caratteristiche di  età, sesso, medico generico e inizio del follow-up. Tutti i partecipanti dovevano avere almeno tre anni di storia medica nel database prima di iniziare il follow-up.

I ricercatori hanno identificato 56.510 pazienti con una prima diagnosi di diabete e lo stesso numero di controlli senza diabete. L'età media dei partecipanti era di 60,1 anni.

Complessivamente, il tasso di incidenza di cataratta e dei casi chirurgici per la malattia oculare era pari a 20,4 per 1000 persone-anno tra i pazienti con diabete e di 10,8 per 1000 persone-anno nei soggetti senza diabete. Il tasso di incidenza aumentava con l'aumentare dell'età; i tassi più alti sono stati osservati negli individui da 80 anni in su.

I tassi di incidenza di cataratta nei pazienti diabetici con una diagnosi di edema maculare erano considerevolmente più alti rispetto alla popolazione diabetica generale (59,0 per 1000 persone-anno). I tassi di incidenza di cataratta nei pazienti diabetici con retinopatia sembravano essere solo leggermente superiori rispetto alla popolazione diabetica complessiva.

Il team ha calcolato che il tasso di incidenza (IRR) della cataratta tra pazienti diabetici e gli individui non diabetici era nel complesso pari a 1,9. Il tasso era più elevato nei pazienti di età compresa tra 45 e 54 anni. L'IRR era 4,6 per i soggetti di età compresa tra 45 e 49 anni e 5,8 per quelli di età compresa tra 50 e 54 anni. L'IRR più basso è stato osservato nei pazienti di età pari o superiore a 90 anni ed era pari a 1,6.

In un’analisi separata, i ricercatori hanno confrontato 5.800 pazienti con cataratta e 21.432 controlli con età media di 72,1 anni. Gli esperti hanno osservato che la durata del diabete era significativamente associata al rischio di cataratta, con un odds ratio (OR) aggiustato di 2,05 per una durata da 5,0 a 9,9 anni vs <2,0 anni e di 5,14 per ≥10,0 anni rispetto a <2,0 anni (P <, 001).

Inoltre, è stato osservato un aumento del rischio di cataratta nei soggetti con un’esposizione a lungo termine agli steroidi, con un OR di 1,87 per ≥30 prescrizioni rispetto alla non prescrizione.

I ricercatori hanno concluso: "Questo ampio studio osservazionale dimostra che i tassi di incidenza di cataratta nei pazienti con diabete sono più alti rispetto ai soggettii senza diabete, in particolare in età più giovane. Il rischio complessivo è di circa due volte maggiore nei pazienti con diabete e aumenta in base alla durata della malattia. Lo studio ha dimostrato che il diabete raddoppia il rischio di cataratta e che questo rischio è sei volte più alto se un paziente diabetico ha una malattia retinica diabetica significativa, chiamata maculopatia diabetica".

Claudia Becker et al., Cataract in patients with diabetes mellitus incidence rates in the UK and risk factors, Eye (2018) doi:10.1038/s41433-017-0003-1
Leggi