Diabete - Endocrinologia

Diabete, meno ipoglicemia con l'insulina glargine di nuova generazione

Nuovi studi basati sulla pratica clinica quotidiana hanno dimostrato che l'insulina glargine di nuova generazione (300 Unità/ml) ha ridotto significativamente l'incidenza di eventi di ipoglicemia grave rispetto alle insuline ad azione prolungata, insulina glargine 100 Unità/ml e insulina detemir. Questi risultati sono stati presentati all'XI edizione dell'International Conference on Advanced Technologies & Treatments for Diabetes (ATTD) che si è tenuto a Vienna dal 14 al 17 febbraio scorso.

Nuovi studi basati sulla pratica clinica quotidiana hanno dimostrato che l'insulina glargine di nuova generazione (300 Unità/ml) ha ridotto significativamente l'incidenza di eventi di ipoglicemia grave rispetto alle insuline ad azione prolungata, insulina glargine 100 Unità/ml e insulina detemir. Questi risultati sono stati presentati all'XI edizione dell'International Conference on Advanced Technologies & Treatments for Diabetes (ATTD) che si è tenuto a Vienna dal 14 al 17 febbraio scorso.

I nuovi risultati di LIGHTNING, il più grande studio comparativo sul diabete mai condotto nella pratica clinica quotidiana - che ha coinvolto più di 10mila pazienti trattati con insuline a lunga durata d'azione - hanno rilevato infatti che la nuova glargine riduce di oltre il 60% - rispetto all'insulina glargine 100 Unità/ml e all’insulina detemir - il tasso di gravi episodi ipoglicemici associati alla visita in ospedale o al pronto soccorso nei pazienti con diabete di tipo 2.

I dati hanno anche mostrato che il tasso di eventi di ipoglicemia grave sono confrontabili con l’insulina degludec.

La riduzione della glicemia non è stata compromessa in nessuno dei gruppi di trattamento. Sono previste ulteriori analisi volte a correlare questi risultati con gli outcome clinici ed economici.

L'ipoglicemia grave è una criticità importante per gli operatori sanitari. Tra il 2007 e il 2011, si stima siano state 100.000 l’anno le persone visitate d’emergenza negli Stati Uniti per un evento di ipoglicemia. L'ipoglicemia grave può rappresentare un grave problema per i pazienti.

Lo studio LIGHTNING, precedenti studi clinici randomizzati e analisi “real world” con la nuova insulina di Sanofi, inclusi i programmi EDITION e DELIVER, dimostrano tutti una riduzione significativa del rischio di ipoglicemia per i pazienti con diabete di tipo 2 rispetto ad alcune insuline basali di prima generazione.


SEZIONE DOWNLOAD