Diabete

Diabete tipo 2, bene in fase III impianto sottocute che rilascia exenatide, da cambiare una volta all'anno

La somministrazione continuativa del GLP1-agonista exenatide per via sottocutanea tramite una pompa osmotica in miniatura delle dimensioni di un fiammifero, da sostituire una o due volte all’anno, ha permesso di centrare gli obiettivi di riduzione dell’emoglobina glicata (HbA1c) e del peso corporeo in due studi di fase III su pazienti di tipo 2. Lo ha annunciato con un comunicato stampa Intarcia Therapeutics, la biotech americana che sta sviluppando il prodotto (indicato per ora con la sigla ITCA 650).

I due studi in questione si chiamano FREEDOM-1 e FREEDOM-1 HBL (High Baseline) e sono durati 9 mesi. Intarcia ha anche reso noto che presenterà i risultati di entrambi i trial in occasione del congresso annuale dell’American Diabetes Association nel giugno 2015.

"Questi nuovi dati indicano chiaramente che ITCA 650 permette una somministrazione ininterrotta, regolare e continua di farmaco, che assicura l'aderenza alla terapia, senza bisogno che i pazienti agiscano attivamente o cambino i propri comportamenti, cosa notoriamente assai difficile per molti di essi" afferma Robert Henry, della University of California di San Diego nel comunicato.

Lo studio FREEDOM-1 è un trial in doppio cieco, controllato con placebo, in cui si sono valutate efficacia e sicurezza di ITCA 650 in pazienti con HbA1c non controllata adeguatamente solo con la dieta e l’esercizio fisico o che stavano già assumendo da due a tre antidiabetici orali. I partecipanti - 460, tutti con un valore di HbA1c compreso tra 7,5 e 10% - sono stati trattati in rapporto 1:1:1 con due diversi dosaggi di ITCA 650 (40 mcg/die o 60 mcg/die) oppure un placebo.

Nel campione studiato, entrambi i dosaggi del trattamento sperimentale si sono dimostrati superiori al placebo e hanno centrato tutti gli endpoint clinici specificati dal protocollo (riduzione della glicata nell’arco di 39 settimane come obiettivo primario e variazione ponderale e percentuale di pazienti arrivati al target di HbA1c < 7% come obiettivi secondari).

Le analisi sui sottogruppi hanno mostrato, inoltre, una riduzione dell’iperglicemia in una serie di pazienti.

Lo studio FREEDOM-1 HBL (condotto in contemporanea con il FREEDOM-1) è uno studio in aperto su una popolazione di pazienti analoga a quella dello studio FREEDOM-1, ma con valori basali di HbA1c compresi tra il 10 e il 12% (HBL sta, infatti, per high baseline).

I partecipanti, tutti trattati con ITCA 650 60 mcg/die, hanno mostrato una diminuzione prolungata dell'HbA1c , pari al 3,4%; inoltre, il 25% ha raggiunto un valore di HbA1c < 7%.

In entrambi gli studi, il prodotto ha mostrato un buon profilo di tollerabilità gastrointestinale, con basse percentuali di nausea e di abbandono dello studio a causa della nausea stessa.

Exenatide è attualmente approvata come iniezione autosomministrata dal paziente due volte al giorno o una volta alla settimana per il trattamento del diabete di tipo 2.

Se fosse approvato, ITCA 650 sarebbe, invece, il primo trattamento iniettivo sottocutaneo a base di un GLP1-agonista in grado di assicurare la somministrazione del farmaco per un intero anno con un solo impianto sottocutaneo.

Nel frattempo, Intarcia sta portando avanti lo sviluppo del prodotto (sia con pompe da sostituire ogni 6 mesi sia con pompe annuali) con studi di fase IIIb.

"Se anche questi studi avranno successo, potremmo avere una terapia in grado di cambiare davvero le regole del gioco nella gioco nella gestione di questa grave malattia" aggiunge Henry nel comunicato.

Del programma di sviluppo di ITCA 650 fanno parte altri due studi chiave: FREEDOM-2, in cui si confronta ITCA 650 con sitagliptin in circa 500 pazienti in terapia con la sola metformina, e lo studio sulla sicurezza FREEDOM-CVO, in cui si valutano gli outcome cardiovascolari del trattamento con ITCA 650 in circa 4000 pazienti già in trattamento con diversi farmaci antidiabetici. Entrambi i trial sono già partiti e FREEDOM-2 dovrebbe concludersi nell’estate del 2015.

Alessandra Terzaghi

SEZIONE DOWNLOAD