Ecografia alla spalla potrebbe diagnosticare il diabete di tipo 2

Il muscolo deltoide della spalla che appare brillante agli ultrasuoni potrebbe essere un segnale di allarme per il diabete e sarebbe legato ai bassi livelli muscolari di glicogeno, secondo uno studio presentato al congresso della Radiological Society of North America (RSNA) che si è tenuto a Chicago. Usando le immagini ecografiche della spalla, i radiologi sono stati in grado di identificare con precisione lo stato diabetico dei pazienti nell'89% dei casi.

Il muscolo deltoide della spalla che appare brillante agli ultrasuoni potrebbe essere un segnale di allarme per il diabete e sarebbe legato ai bassi livelli muscolari di glicogeno, secondo uno studio presentato al congresso della Radiological Society of North America (RSNA) che si è tenuto a Chicago. Usando le immagini ecografiche della spalla, i radiologi sono stati in grado di identificare con precisione lo stato diabetico dei pazienti nell'89% dei casi.

L'ecografia è un esame usato comunemente per diagnosticare le fonti di dolore nella spalla e per rilevare le lesioni della cuffia dei rotatori. Più di 10 anni fa, il radiologo muscoloscheletrico Steven Soliman, dell'Henry Ford Hospital di Detroit, cominciò a notare che il muscolo deltoide, che si trova nella parte superiore della spalla e nella parte più alta del braccio, è significativamente più luminoso nelle persone che hanno il diabete di tipo 2 o in quelle ad alto rischio di svilupparlo.

«Ogni volta che chiedevamo a uno di questi pazienti se fossero diabetici, rispondevano di sì o ci dicevano che erano al limite e che non assumevano farmaci», ha affermato Soliman.

Le osservazioni hanno spinto il suo team a condurre uno studio per vedere se la ecogenicità del muscolo della spalla (la capacità dei tessuti di riflettere onde a ultrasuoni) potesse essere predittiva della malattia. I risultati hanno rivelato che utilizzando la luminosità del muscolo i radiologi erano in grado di predire il diabete di tipo 2 in quasi nove pazienti su 10. L’ecogenicità era anche un accurato predittore del pre-diabete, una condizione di glicemia anormalmente alta che di solito progredisce verso il diabete se non viene modificato lo stile di vita.

I ricercatori ritengono che sia possibile utilizzare l'ecografia della spalla come opzione di screening supplementare per valutare la presenza di un muscolo deltoide iperecogeno, che potrebbe essere utilizzato per valutare la moltitudine di pazienti che non sanno di avere il diabete. I risultati avrebbero anche delle implicazioni immediate sulla pratica clinica

«Se grazie a questo esame riusciamo a identificare lo stato di pre-diabete e diabete, possiamo avviare un programma di esercizio fisico e modificare la dieta dei pazienti in modo che perdano peso», ha detto Soliman. «E se questi approcci vengono adottati tempestivamente, i pazienti potrebbero essere in grado di evitare di fare ricorso ai farmaci e di affrontare tutte le complicazioni legate a questa patologia».

Lo studio
I ricercatori hanno valutato 137 ecografie della spalla di pazienti con diabete di tipo 2, di cui 13 con pre-diabete, oltre a 49 ecografie di pazienti obesi senza diabete. Hanno mostrato le immagini degli ultrasuoni a due radiologi muscoloscheletrici che hanno classificato i pazienti in base alla luminosità del muscolo della spalla in tre categorie: normale, sospetto di diabete e diabete definito. Un terzo radiologo ha agito come arbitro in caso di disaccordo tra i due colleghi.

Una attendibilità del 90 percento
I risultati hanno mostrato che una diagnosi di "diabete definito" da parte dei radiologi era un potente predittore dell’effettiva presenza dello stato diabetico. Utilizzando gli ultrasuoni della spalla, i radiologi hanno predetto correttamente il diabete in 70 pazienti su 79, ossia l'89%.

«Non siamo stati sorpresi dal fatto che abbiamo avuto risultati positivi, perché il muscolo della spalla nei pazienti diabetici era davvero brillante, ma siamo rimasti sorpresi dal livello di accuratezza», ha commentato Soliman.

Un muscolo deltoide iperecogeno, o insolitamente brillante, era anche un forte predittore del pre-diabete. I radiologi muscolo-scheletrici hanno assegnato tutte le 13 ecografie dei pre-diabetici alle categorie "diabete sospetto" o "diabete definito".

«Molti pazienti non erano nemmeno consapevoli di essere diabetici o pre-diabetici», ha aggiunto Soliman, facendo notare che questa mancanza di consapevolezza rappresenta un grave problema negli Stati Uniti. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), quasi un americano su quattro con diabete (circa 7,2 milioni di persone) non è a conoscenza della malattia e non viene diagnosticato.

«Secondo il CDC il pre-diabete colpisce la cifra sorprendente di 84,1 milioni di adulti, cioè circa il 34% della popolazione statunitense adulta, e il 90% di queste persone è completamente inconsapevole del proprio stato pre-diabetico ed è ad alto rischio di sviluppare la malattia» ha aggiunto.

La luminosità è legata al glicogeno?
Secondo i ricercatori il motivo per cui il muscolo della spalla risulta più luminoso agli ultrasuoni in questi pazienti non è del tutto chiaro, anche se ipotizzano che dipenda dai bassi livelli muscolari di glicogeno, un polimero molto ramificato del glucosio, simile all’amido, che ha funzione di riserva energetica e che viene immagazzinato principalmente nel fegato e nei muscoli. Uno studio sulle biopsie muscolari in pazienti diabetici ha infatti rilevato che i loro livelli di glicogeno erano diminuiti fino al 65%. Altre ricerche hanno dimostrato che i muscoli degli atleti appaiono più luminosi dopo l'esercizio, quando le riserve di glicogeno sono esaurite.

«Nelle persone con pre-diabete e diabete questo potrebbe essere correlato ai noti problemi legati alla sintesi di glicogeno nei loro muscoli dovuti agli squilibri insulinici», ha detto Soliman.

I ricercatori intendono continuare a studiare la connessione tra ecogenicità del muscolo della spalla e diabete, con l’obiettivo di riuscire a quantificare il fenomeno e capire se è reversibile.

Bibliografia

The Echogenic Appearance of the Diabetic Deltoid Muscle on Shoulder Ultrasound: Is This Simply from Adipose Tissue Infiltration, Can This Appearance Predict Type 2 Diabetes and be Used to Detect Pre-Diabetes? MK346-SD-SUA1.

leggi