Digital Med

24 gennaio, al via il Convegno "DIGITAL MEDICINE 2024"

Mercoledi 24 gennaio 2024, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, si terrà presso la Sala Riunioni Valentino Paladin di AB ANALITICA , in Via Svizzera 16  a Padova, il Convegno " Digital Medicine 2024 - Rete Impresa VIPER MED Net". Il convegno è accessibile anche attraverso il canale Youtube

Mercoledi 24 gennaio 2024, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, si terrà presso la Sala Riunioni Valentino Paladin di AB ANALITICA , in Via Svizzera 16  a Padova, il Convegno “ Digital Medicine 2024 - Rete Impresa VIPER MED Net”.

Il convegno è accessibile anche attraverso il canale Youtube https://www.youtube.com/watch?v=IniNaW-IPKo .

Il Convegno “Digital Medicine 2024 – Rete Impresa VIPER MED NET” intende approfondire gli aspetti tecnologici alla base del progetto, presentare la nuova classificazione delle Digital Health Technologies ed aggiornare sulla attività svolta da startup ed imprese del territorio e dall’ateneo di Padova sui nuovi dispositivi digitali per la promozione della salute e la gestione delle malattie.

La Rete di Imprese VIPER MED NET si è costituita nel 2022 tra le imprese Dino Paladin srl, Concas Consulting srl Unipersonale e daVi DigitalMedicine srl con l’obiettivo primario di realizzare il progetto VIPER MED “sVIluppo di Processo e di sistema diagnostico per analisi mutazionali di patologie Ereditarie Retiniche e nefrologiche basato su MEtoDiche avanzate di sequenziamento genico e per monitoraggio digitale dei pazienti”, intervento realizzato avvalendosi del Finanziamento Piano Sviluppo e Coesione Veneto – Sezione Speciale”.

Il progetto si propone di sviluppare saggi diagnostici genetici basati su metodiche NGS per la diagnosi di malattie ereditarie quali la malattia del Rene Policistico e le Retinopatie, eseguibili utilizzando kit di reagenti e software di analisi da commercializzare come dispositivi IVD (In Vitro Diagnostics), ossia dispositivi medico-diagnostici in vitro conformi al Regolamento Europeo per i dispositivi medici diagnostici in vitro (Regolamento Europeo n. 2017/746, abbrev. IVDR) e dotati quindi della corrispondente marcatura CE (marcatura CE IVD).

Oltre allo sviluppo di metodiche NGS applicabili in generale alla diagnosi di malattie ereditare, tali metodiche verranno applicate a due casi concreti di particolare interesse, verranno infatti sviluppati in particolare:

  • un dispositivo IVD per la diagnosi di rene policistico autosomico dominante (ADPKD, Autosomal Dominant Polycystic Kidney Disease), che rappresenta una delle maggiori cause genetiche di morbidità e mortalità nella popolazione adulta
  • un dispositivo IVD per la determinazione di mutazioni causative di distrofie ereditarie della retina (IRDs, Inherited Retina Distrophies), un gruppo di patologie oculari geneticamente determinate caratterizzate da una progressiva perdita della visione nel tempo, per alcune delle quali, quelle causate da mutazioni del geneRPE65, è disponibile una terapia genica innovativa.

Il progetto si propone infine di sviluppare un dispositivo medico digitale per la gestione della retinopatia, con funzioni:

  • di misurazione della funzione visiva attraverso la esecuzione di test specifici quali la griglia di Amsler per consentire il monitoraggio della patologia e fornire al medico oculista le informazioni necessarie alla valutazione clinica
  • di trattamento della malattia stessa, attraverso l’erogazione ai pazienti e ai loro caregiver di contenuti educativi utili sia a migliorare la propria qualità di vita nonostante la malattia, che a sostenerli nel loro percorso di aderenza terapeutica.