Digital Medicine

Novartis e Hewlett Packard Enterprise uniscono le forze per la salute globale. Si parte dal Dengue

Novartis e Hewlett Packard Enterprise hanno annunciato oggi una collaborazione che mira ad accelerare l'uso dei dati e delle tecnologie digitali all'interno degli sforzi della multinazionale di Basilea per reimmaginare la salute globale e migliorare l'accesso alle cure e ai farmaci.

Novartis e Hewlett Packard Enterprise hanno annunciato oggi una collaborazione che mira ad accelerare l'uso dei dati e delle tecnologie digitali all'interno degli sforzi della multinazionale di Basilea per reimmaginare la salute globale e migliorare l'accesso alle cure e ai farmaci.

La collaborazione si concentrerà su tre fattori abilitanti per la salute globale: identificare e integrare fonti di dati complessi relativi alla salute; far progredire l'applicazione di intelligenza artificiale, apprendimento automatico e analisi geo-spaziale a questi dati; ed espandere l'accesso alla tecnologia in luoghi remoti e poco serviti.

"Novartis è impegnata ad applicare la sua esperienza e la sua piena capacità organizzativa per affrontare le principali e irrisolte sfide sanitarie globali. Con Hewlett Packard Enterprise, cercheremo di sfruttare i dati, le capacità digitali e tecnologiche per massimizzare questo impatto", ha detto Lutz Hegemann, Group Head of Corporate Affairs and Global Health di Novartis.

Gli approfondimenti relativi ai dati sono essenziali per migliorare l'accesso all'assistenza sanitaria e ai farmaci, soprattutto nei contesti a basso reddito, perché consentono ai responsabili delle decisioni di indirizzare gli interventi per ottenere il massimo impatto. Tuttavia, i dati sono spesso non disponibili, obsoleti, incompleti o non in formato digitale. Novartis e HPE mirano quindi a identificare e integrare diverse fonti di dati per consentire approfondimenti sulle malattie in tempo reale e informare le strategie di risposta mirate.

La prima applicazione pratica della partnership cercherà di sviluppare una soluzione di sorveglianza delle malattie per la febbre dengue, concentrandosi inizialmente sull'India. Più di 3,9 miliardi di persone in oltre 129 paesi sono a rischio di contrarre la febbre dengue, con una stima di 400 milioni di casi e 40.000 morti ogni anno. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha identificato la febbre dengue come una delle dieci principali minacce sanitarie globali.

Insieme, Novartis e HPE aspirano a contribuire a porre rimedio alla crescente minaccia della febbre dengue sviluppando intuizioni pubblicamente disponibili per aiutare le autorità a implementare proattivamente strategie di risposta rivolte alle popolazioni a rischio. L'evidenza del mondo reale risultante completerà gli sforzi di scoperta di farmaci del Novartis Institute for Tropical Diseases, che è dedicato alla ricerca di nuovi farmaci per trattare malattie infettive trascurate, tra cui la febbre dengue.


SEZIONE DOWNLOAD