Dolore

VIDEO

Sugammadex, ruolo nel dolore post operatorio e contro la curarizzazione residua


Sonno e dolore, quale relazione?


Dolore lombare, cosa abbiamo a disposizione per trattarlo?


Infermieri e dolore, importanza della formazione


Lesione cutanee dolorose, come gestirle?


Nasce la Rete Terapia del Dolore della città di Milano


I temi caldi del IX congresso SIMPAR e del progetto YAP


Oppioidi nel paziente pediatrico, quando utilizzarli?


Pro e contro degli oppioidi in chirurgia ortopedica


Diclofenac, azione centrale e periferica contro il dolore cronico infiammatorio


Vitamina D e dolore, quale collegamento?


Dexdemetomidina, analgesico multiuso anche in età pediatrica


Cannabis medica, facciamo un po' di chiarezza


Young against pain, i brillanti progetti della quarta edizione


Novità farmacologiche per il risveglio rapido dopo anestesia generale


Paure dei pazienti sottoposti ad anestesia, rischi concreti e rassicurazioni da parte dei medici


Epidemiologia del dolore acuto, la situazione italiana da un'indagine SIMG


Dolore cronico persistente, come gestire i pazienti


Dolore e fasi del sonno, qual è la relazione?


Terapia antalgica con oppioidi, un sondaggio svela eventuali rischi da errato utilizzo


Dolore vulvare, l'approccio dal punto di vista dell'urologia


Dolore localizzato, le raccomandazioni dell'Associazione Specialisti Osteoarticolari Nazionale


ARTICOLI

Neuropatia diabetica, migliorare la qualità delle linee guida per gestire meglio il paziente

Le attuali linee guida per la gestione del paziente con neuropatia diabetica si basano tutte su approcci evidence-based ma, nonostante ciò, producono conclusioni e consigli discordanti tra loro sulla stessa situazione clinica.

Dolore da cancro, anche nell'anziano si può controllare efficacemente

Il dolore da cancro può essere controllato anche nei pazienti più anziani con meno necessità di ricorso allo switch tra farmaci oppioidi rispetto al paziente adulto.

Oppioidi e fratture ossee, 3 ipotesi sul collegamento

L'uso cronico di oppiacei è collegata a un aumentato rischio di fratture soprattutto nelle persone anziane.

Cefalea da suicidio, ottimi risultati con un nuovo dispositivo di stimolazione del ganglio sfenopalatino

Un dispositivo sperimentale impiantabile mini-invasivo, che facilita il trattamento su richiesta può contribuire ad alleviare il dolore paralizzante e il significativo carico psicosociale nella cosiddetta cefalea da suicidio.