Dolore

VIDEO

Sugammadex, ruolo nel dolore post operatorio e contro la curarizzazione residua


Sonno e dolore, quale relazione?


Dolore lombare, cosa abbiamo a disposizione per trattarlo?


Infermieri e dolore, importanza della formazione


Lesione cutanee dolorose, come gestirle?


Nasce la Rete Terapia del Dolore della città di Milano


I temi caldi del IX congresso SIMPAR e del progetto YAP


Oppioidi nel paziente pediatrico, quando utilizzarli?


Pro e contro degli oppioidi in chirurgia ortopedica


Diclofenac, azione centrale e periferica contro il dolore cronico infiammatorio


Vitamina D e dolore, quale collegamento?


Dexdemetomidina, analgesico multiuso anche in età pediatrica


Cannabis medica, facciamo un po' di chiarezza


Young against pain, i brillanti progetti della quarta edizione


Novità farmacologiche per il risveglio rapido dopo anestesia generale


Paure dei pazienti sottoposti ad anestesia, rischi concreti e rassicurazioni da parte dei medici


Epidemiologia del dolore acuto, la situazione italiana da un'indagine SIMG


Dolore cronico persistente, come gestire i pazienti


Dolore e fasi del sonno, qual è la relazione?


Terapia antalgica con oppioidi, un sondaggio svela eventuali rischi da errato utilizzo


Dolore vulvare, l'approccio dal punto di vista dell'urologia


Dolore localizzato, le raccomandazioni dell'Associazione Specialisti Osteoarticolari Nazionale


ARTICOLI

Dolore cronico, maggior sollievo grazie alla combinazione di nortriptilina e morfina

La combinazione di nortriptilina e morfina fornisce un migliore sollievo dal dolore cronico rispetto all’uso dei singoli farmaci da soli, secondo quanto riportato in un nuovo studio pubblicato sulla rivista Pain.

Iperalgesia in pazienti con dolore cronico, dipende o no dagli oppiacei?

L'iperalgesia in pazienti in trattamento con oppioidi potrebbe essere parte della progressione naturale del dolore cronico e non dipendere dal trattamento con questi farmaci come spesso si crede.

Costipazione indotta da oppioidi, nuova molecola efficace e sicura

La naldemedine, antagonista del recettore mu degli oppioidi, migliora statisticamente la frequenza di defecazione spontanea rispetto al placebo in pazienti con dolore non da cancro e in trattamento con oppioidi.

Stimolazione cerebrale profonda, meno dolore in pazienti con Parkinson

La stimolazione cerebrale profonda del nucleo subtalamico è efficace nel lenire il dolore in pazienti con Parkinson, oltre a migliorare le complicanze motorie. Questi dati derivano da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Neurology.

Fondazione ANT: nel 2014 oltre 10mila malati oncologici assistiti gratuitamente a domicilio

Sono più di 106.000 i Malati oncologici che dal 1985 a oggi, con le proprie famiglie, hanno potuto ricevere a casa propria e in maniera del tutto gratuita l'assistenza specialistica di livello ospedaliero di Fondazione ANT.

Cerotto transdermico di fentanil, meno dolore da cancro ma con qualche lieve effetto collaterale

Il cerotto transdermico di fentanil potrebbe fornisce un controllo del dolore stabile ed eliminare la necessità di iniezioni, migliorando la qualità della vita del paziente.