Dolore

VIDEO

Quando si parla di dolore cronico? Il quadro della situazione italiana


Dolore cronico moderato, efficacia del nuovo cerotto a base di buprenorfina


Sugammadex, ruolo nel dolore post operatorio e contro la curarizzazione residua


Sonno e dolore, quale relazione?


Dolore lombare, cosa abbiamo a disposizione per trattarlo?


Infermieri e dolore, importanza della formazione


Lesione cutanee dolorose, come gestirle?


Nasce la Rete Terapia del Dolore della città di Milano


I temi caldi del IX congresso SIMPAR e del progetto YAP


Oppioidi nel paziente pediatrico, quando utilizzarli?


Pro e contro degli oppioidi in chirurgia ortopedica


Diclofenac, azione centrale e periferica contro il dolore cronico infiammatorio


Vitamina D e dolore, quale collegamento?


Dexdemetomidina, analgesico multiuso anche in età pediatrica


Cannabis medica, facciamo un po' di chiarezza


Young against pain, i brillanti progetti della quarta edizione


Novità farmacologiche per il risveglio rapido dopo anestesia generale


Paure dei pazienti sottoposti ad anestesia, rischi concreti e rassicurazioni da parte dei medici


Epidemiologia del dolore acuto, la situazione italiana da un'indagine SIMG


Dolore cronico persistente, come gestire i pazienti


Dolore e fasi del sonno, qual è la relazione?


Terapia antalgica con oppioidi, un sondaggio svela eventuali rischi da errato utilizzo


ARTICOLI

Rischio di ricorrenza di cancro al seno dimezzato nelle donne in sovrappeso “consumatrici” di Fans

La ricorrenza del cancro al seno ormone-correlato è ridotta della metà nelle donne in sovrappeso e obese che hanno usato regolarmente aspirina o altri farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), secondo i dati pubblicati in Cancer Research, rivis[...]

Dolore cronico muscolo-scheletrico, dimostrata la familiarità

I bambini con genitori che soffrono di dolore cronico muscolo-scheletrico (CMP) sono a più alto rischio di sviluppare lo stesso disturbo. E' quanto dimostrato da un nuovo studio che ha analizzato la possibile familiarità di questo disturbo e che è st[...]

Dolore post-operatorio, antidepressivi efficaci ma servono conferme

E' noto che gli antidepressivi possono fornire sollievo dal dolore in maniera efficace in diverse condizioni di dolore cronico e ciò è dimostrato anche da numerosi studi; tuttavia, l'impiego di tali molecole nel trattamento di milioni di pazienti che[...]

Antinfiammatori non steroidei e rischio cardiovascolare, cosa sappiamo?

I dati finora disponibili sui farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans) riguardo ai loro effetti negativi sul sistema cardiovascolare e gastrointestinale non apportano sufficienti evidenze per poter considerare una molecola meno sicura rispetto ad[...]

Bambino morente, nasce la “Carta” che ne assicura i diritti

Il dolore, la malattia e la morte sono purtroppo eventi che possono riguardare anche i bambini. La morte di un bambino è un evento devastante e tragico per tutti i soggetti coinvolti, dai membri della famiglia sconvolta dal dolore, agli operatori sa[...]

Cure palliative pediatriche fondamentali e sempre più presenti nelle Unità di Cura Intensiva

Le evidenze che l'integrazione di cure palliative nelle unità di cura intensive pediatriche (PICU) migliora il trattamento dei piccoli pazienti e delle loro famiglie continuano ad aumentare. Le PICU dovrebbe adottare misure per valutare le loro prati[...]

Lidocaina al 5%, efficace nel ridurre l'area “malata” in caso di nevralgia posterpetica

Il cerotto medicato a base di lidocaina al 5% è efficace nel trattamento della nevralgia posterpetica esplicando un'azione di riduzione dell'ampiezza dell'area interessata. Questo è quanto riportato in un recente lavoro di più equipe di specialisti i[...]

Orthopedic Instant Pain Survey, in Italia basso utilizzo degli oppioidi nel dolore osteo-articolare

Il consumo di oppiacei resta molto limitato nella pratica ortopedica italiana anche dopo anni dall'introduzione della legge 38 del 2010, infatti, il 54.5% degli specialisti ortopedici non utilizza oppiacei per il trattamento del dolore severo osteo-a[...]

Paracetamolo, ko come analgesico contro la lombalgia

Il paracetamolo, analgesico universalmente consigliato per il trattamento della lombalgia acuta, non accelerare il recupero, né riduce il dolore nel paziente sofferente. Questo è quanto emerge dai risultati di un ampio studio clinico australiano pubb[...]

Cioccolato fondente fa camminare di più chi ha malattia arteriosa periferica

Poco dopo aver mangiato l'equivalente di una piccola barretta di cioccolato fondente, ma non al latte, i pazienti con malattia arteriosa periferica (PAD), da moderata a grave, riescono a camminare per un tragitto più lungo e un tempo maggiore su un t[...]

Soffri di emicrania? Attento al rischio di malattie cardiovascolari

Le donne che soffrono di emicrania hanno una probabilità 1.52 volte maggiore di ammalarsi di malattie cardiovascolari rispetto a quelle senza emicrania, e hanno anche una maggiore probabilità di avere un ictus o un attacco di cuore e di morire di mal[...]

Buprenorfina transbuccale, riduzione del dolore cronico a dosaggi ben tollerati

La buprenorfina transubuccale, BEMA, produce un significativo sollievo dal dolore cronico rispetto al placebo. Tale risultato è stato annunciato dalle aziende Endo Pharmaceuticals e BioDelivery Sciences e deriva da uno studio late stage. Le azioni de[...]

Legge sul dolore, il 38% degli infermieri è del tutto estraneo all’argomento

l diritto del malato a non soffrire è un argomento molto dibattuto tra esperti del settore, società scientifiche e associazioni dei malati.

Tumori in stadio avanzato, gli steroidi non riducono il dolore ma migliorano la qualità di vita

Nei pazienti con un tumore in stadio avanzato, l'aggiunta di metilprednisolone alla terapia con oppiacei non aiuta a controllare il dolore, ma fa aumentare la qualità della vita, stando ai risultati di un piccolo studio randomizzato e controllato app[...]

Paziente anziano con deficit cognitivi, come viene valutato il dolore cronico?

Le stime italiane indicano che circa il 60% degli anziani sul territorio e, fino all'80% degli anziani residenti in strutture di lungodegenza, è affetto da “dolore”. Ma come viene valutato il dolore nel paziente anziano con problemi di demenza e defi[...]

Quanto si spende in Italia per i farmaci contro il dolore?

Nell'ambito del percorso intrapreso dall'Italia a tutela del diritto del cittadino ad accedere alle cure palliative e alla terapia del dolore con la legge 38/2010 (“Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore”)[...]

Stenosi spinale lombare, nessun beneficio aggiuntivo con le iniezioni epidurali di steroidi

Iniezioni epidurali di glucocorticoidi e lidocaina non hanno alleviato maggiormente il dolore o migliorato la disabilità dopo 6 settimane rispetto a iniezioni epidurali di sola lidocaina in pazienti con stenosi spinale lombare nello studio LESS, un a[...]

Antinfiammatori non steroidei, aumentano tutti il rischio cardiovascolare?

L'assunzione regolare di naprossene comporta un rischio cardiovascolare maggiore rispetto all'ibuprofene, contrariamente a quanto riportato in studi osservazionali e alle convinzioni di molti medici. Questo risultato deriva da un'analisi sui farmaci [...]

Blocchi nervosi periferici, efficaci nel mal di testa

I blocchi nervosi periferici sono efficaci per alleviare il mal di testa, indipendentemente dal fatto che la procedura sia effettuata presso uno studio medico privato o presso un centro ospedaliero e/o accademico. Questo dato è stato presentato al 56[...]

Esperienza sul campo, per la Conferenza Stato-Regioni ecco cosa qualifica un esperto in cure palliative

Grande soddisfazione da parte della Società Italiana di Cure Palliative (SICP), che rappresenta i professionisti di questo settore, e della Federazione Cure Palliative, che rappresenta 76 organizzazioni non profit, per l'Accordo sull'individuazione d[...]