Artroplastica totale dell'anca: paracetamolo, ibuprofene o una combinazione dei due per ridurre la morfina?

In pazienti sottoposti ad artroplastica totale delll'anca, la combinazione di paracetamolo e ibuprofene riduce significativamente il consumo di morfina rispetto al paracetamolo da solo nelle prime 24 ore dopo l'intervento chirurgico di artroplastica dell'anca. E' quanto evidenziato in un lavoro pubblicato su JAMA in cui gli autori specificano che la combinazione dei due farmaci non ha comportato un miglioramento clinicamente importante rispetto al solo ibuprofene, suggerendo che l'ibuprofene da solo potrebbe essere un'opzione ragionevole per l'analgesia orale postoperatoria precoce.

In pazienti sottoposti ad artroplastica totale dell'anca, la combinazione di paracetamolo e ibuprofene riduce significativamente il consumo di morfina rispetto al paracetamolo da solo nelle prime 24 ore dopo l'intervento chirurgico di artroplastica dell’anca. E’ quanto evidenziato in un lavoro pubblicato su JAMA in cui gli autori specificano che la combinazione dei due farmaci non ha comportato un miglioramento clinicamente importante rispetto al solo ibuprofene, suggerendo che l'ibuprofene da solo potrebbe essere un'opzione ragionevole per l'analgesia orale postoperatoria precoce.

L'analgesia postoperatoria multimodale è ampiamente utilizzata ma manca di evidenza di beneficio.
Un gruppo di ricercatori danesi ha voluto indagare gli effetti benefici e dannosi di 4 regimi analgesici non-oppioidi in soggetti sottoposti a intervento di artroplastica dell’anca

Lo studio randomizzato, in cieco, controllato con placebo ha considerato 4 gruppi di pazienti in 6 ospedali danesi con follow-up di 90 giorni che comprendeva 556 pazienti sottoposti ad artroplastica totale d'anca (THA) da dicembre 2015 a ottobre 2017. La data finale del follow-up è stata il 1 ° gennaio 2018.

I partecipanti sono stati randomizzati a ricevere paracetamolo alla dose di 1000 mg più ibuprofene 400 mg (n=136; PCM + IBU), paracetamolo 1000 mg più placebo abbinato (n=142; PCM), ibuprofene 400 mg più placebo abbinato (n=141; IBU) o mezza dose dei due farmaci, paracetamolo 500 mg più ibuprofene 200 mg (n=140; HS-PCM + IBU) per via orale ogni 6 ore per 24 ore dopo l'intervento, a partire da 1 ora prima dell'intervento.

Gli endpoint primari erano il consumo di morfina nelle 24 ore utilizzando analgesia controllata dal paziente e proporzione dei pazienti con 1 o più eventi avversi gravi (SAE) entro 90 giorni.
Tra i 559 partecipanti randomizzati (età media, 67 anni, 277 [50%] donne), 556 (99,5%) hanno completato lo studio e sono stati inclusi nell'analisi.

Il consumo mediano di morfina nelle 24 ore è stato di 20 mg (99,6% CI, 0-148) nel gruppo PCM + IBU, 36 mg (99,6% CI, 0-166) solo per PCM, 26 mg (IC 99,6%, 2-139 ) per IBU da solo e 28 mg (99,6% CI, 2-145) per HS-PCM + IBU.

La differenza media nel consumo di morfina tra il gruppo PCM + IBU vs PCM da solo era di 16 mg (IC 99,6%, da 6,5 a 24, p<0,001); per il gruppo con sola PCM vs HS-PCM + IBU, 8 mg (99,6% CI, da -1 a 14; p=0,001); e per il gruppo PCM + IBU vs IBU da soli, 6 mg (99,6% CI, da -2 a 16; p=0.002).

La differenza nel consumo di morfina non era statisticamente significativa per il gruppo PCM + IBU rispetto a HS-PCM + IBU (8 mg [99,6% CI, -2 a 16]; p=0.005) o per il gruppo con sola PCM- contro il gruppo con solo IBU (10 mg [IC 99,6%, da -2 a 16]; p=0,004) dopo aggiustamento per confronti multipli e 2 risultati co-primari.

Non è stata evidenziata alcuna differenza significativa tra il gruppo trattato con IBU vs HS-PCM + IBU (2 mg [99,6% CI, -10 a 7], p=0.81).
La proporzione di pazienti che hanno mostrato eventi avversi gravi nei gruppi trattati con IBU era del 15% e nel gruppo con PCM da solo era dell'11%. Il rischio relativo di SAE era 1,44 (IC 97,5%, 0,79-2,64, p=0,8).

In conclusione, come sottolineano gli autori nel lavoro, tra i pazienti sottoposti ad artroplastica totale dell'anca, l’associazione di paracetamolo e ibuprofene riduce significativamente il consumo di morfina rispetto al paracetamolo da solo nelle prime 24 ore dopo l'intervento chirurgico.

Lo studio non ha evidenziato aumenti statisticamente significativi degli eventi avversi gravi nei gruppi in pool trattati con ibuprofen da solo rispetto al solo paracetamolo. Tuttavia, la combinazione non ha comportato un miglioramento clinicamente importante rispetto al solo ibuprofene, suggerendo che l'ibuprofene da solo potrebbe essere un'opzione ragionevole per l'analgesia orale postoperatoria precoce.

Thybo KH et al., Effect of Combination of Paracetamol (Acetaminophen) and Ibuprofen vs Either Alone on Patient-Controlled Morphine Consumption in the First 24 Hours After Total Hip Arthroplasty: The PANSAID Randomized Clinical Trial. JAMA. 2019 Feb 12;321(6):562-571. doi: 10.1001/jama.2018.22039.

leggi