Dolore

Basse dosi di morfina per ridurre il dolore da cancro

Dolore da cancro, come gestirlo? Di questa tipologia di dolore ne soffre il 30-50% dei pazienti con cancro e, nelle fasi pi¨ avanzata, la percentuale si alza notevolmente. Uno studio multicentrico italiano, pubblicato su Journal of Clinical Oncology, ha evidenziato che la morfina a basse dosi riduce notevolmente l'intensitÓ del dolore moderato da cancro.

Dolore da cancro, come gestirlo? Di questa tipologia di dolore ne soffre il 30-50% dei pazienti con cancro e, nelle fasi più avanzata, la percentuale si alza notevolmente. Uno studio multicentrico italiano, pubblicato su Journal of Clinical Oncology, ha evidenziato che la morfina a basse dosi riduce notevolmente l’intensità del dolore moderato da cancro.
Le linee guida dell'OMS sulla gestione del dolore oncologico raccomandano un sequenziale scala analgesica in tre fasi. Tuttavia, i dati conclusivi sono carenti sul come trattare il dolore moderato, se inserirlo nello step II e quindi somministrare ai pazienti oppioidi deboli oppure nello step III considerando oppioidi forti a basso dosaggio.
In uno studio multicentrico, di 28 giorni, in aperto randomizzato controllato, che ha coinvolto numerosi ospedali e centri di ricerca italiani e anche l’Anderson Cancer Center di Houston , gli adulti con dolore oncologico moderato sono stati assegnati a ricevere o un oppioide debole o morfina a basse dosi. 
L'esito primario era il numero di pazienti responder, definiti come pazienti con una riduzione del 20% dell'intensità del dolore sulla scala di valutazione numerica.
Un totale di 240 pazienti con cancro (118 nel gruppo morfina a basse dosi e 122 nel gruppo con oppioide debole) sono stati inclusi nello studio. 
I risultati hanno mostrato che il dolore si è ridotto del 20% nel 88,2% dei soggetti trattati con morfina a basse dosi e nel 57,7% dei soggetti trattati con oppioidi deboli (rischio probabilità, 6,18; 95% CI, 3,12-12,24; p<0.001). 
La percentuale di pazienti responder è stata maggiore nel gruppo trattato con morfina a basso dosaggio, già dopo 1 settimana. 
Anche la riduzione del dolore rispetto al basale clinicamente significativa (≥ 30%) e altamente significativa (≥ 50%), è risultata significativamente più alta nel gruppo a basso dosaggio di morfina (p <0.001).
Passaggi da un gruppo all’altro di trattamento si sono verificati più frequentemente nel gruppo trattato con oppioidi deboli, a causa di analgesia inadeguata. 
La condizione generale dei pazienti, che si basava sul punteggio complessivo dei sintomi (Edmonton Symptom Assessment System), era migliore nel gruppo morfina.
Gli effetti avversi sono stati simili in entrambi i gruppi.
In conclusione, nei pazienti con cancro e dolore moderato, basse dosi di morfina riducono l’intensità del dolore in modo significativo rispetto agli oppioidi deboli, con un altrettanto buona tollerabilità e un effetto che insorge prima.
EV


Bandieri E. et al. Randomized Trial of Low-Dose Morphine Versus Weak Opioids in Moderate Cancer Pain. J Clin Oncol. 2016 Feb 10;34(5):436-42. doi: 10.1200/JCO.2015.61.0733.
leggi


SEZIONE DOWNLOAD