Coral, grande studio clinico su un innovativo trattamento per il dolore da cancro

Dolore
Più di 500 pazienti che soffrono di dolore cronico grave correlato al cancro potranno partecipare a uno dei più grandi studi sul dolore da cancro che coinvolgerà 145 ospedali distribuiti su 21 paesi in tutto il mondo.

Molti malati di cancro soffrono di dolore cronico severo. Purtroppo, la maggior parte di questi pazienti non sono soddisfatti dalle attuali terapie per la gestione del loro dolore a causa dei limiti di questi trattamenti.

La società farmaceutica tedesca Grünenthal sta studiando l'efficacia e la sicurezza di un nuovo analgesico sperimentale, il cebranopadol, per il trattamento del dolore grave cronico e del dolore neuropatico periferico. I pazienti affetti da dolore severo correlato al cancro potrebbero partecipare ad un grande studio di fase III, il cosiddetto studio CORAL, che mira a dimostrare l’efficacia analgesica di questa nuova molecola, paragonabile a un oppioide forte  in pazienti oncologici. La novità sta nella maggior sicurezza, in quanto il cebranopadol dovrebbe generare molti meno effetti collaterali.

Lo studio CORAL, che fa parte del vasto programma clinico di fase III denominato OCEANIC PROGRAM ®, sarà avviato in 145 ospedali distribuiti su 21 paesi, compreso il Regno Unito. Sono previsti più di 500 pazienti per completare questo processo entro il 2016.

Nello studio CORAL, i pazienti affetti da dolore cronico severo collegato a cancro saranno trattati con cebranopadol o con morfina per confrontare l'efficacia e la sicurezza. In molti paesi, la morfina è considerata come la terapia standard per il trattamento del dolore da cancro, ma presenta numerosi limiti per i pazienti come ad esempio effetti collaterali. Pertanto, questo studio clinico è stato progettato per valutare quali ulteriori benefici può fornire il cebranopadol ai pazienti affetti da dolore cronico da cancro, rispetto alla morfina.

Cosa è il cebranopadol

Il Cebranopadol è stato scoperto dagli scienziati di Grünenthal, azienda farmaceutica con sede in Germania. E 'ora in fase di sviluppo a livello internazionale per il trattamento di diverse condizioni di dolore. E’ sviluppato dalla Grünenthal e dalla Forest Laboratories, Inc., una società farmaceutica con sede negli Stati Uniti.

Cebranopadol è attualmente in sviluppo clinico e non è ancora stato approvato e registrato in nessun paese, il che significa che non è disponibile al pubblico, nemmeno in farmacia.

Cebranopadol è un nuovo analgesico che agisce come agonista NOP (nociceptin/orphanin FQ peptide) e dei recettori degli oppioidi. Analgesici attualmente disponibili come ossicodone, morfina e fentanil agiscono sul recettore mu degli oppioidi, ma non sul recettore NOP. Sulla base di studi preclinici, cebranopadol ha una forte e ampia attività analgesica in una varietà di modelli animali di dolore di natura infiammatoria, viscerale, ma anche neuropatico e dolore acuto da cancro e induce meno effetti collaterali rispetto agli oppioidi-mu puri. E’ stato valutato anche in studi di fase I e II in pazienti con varie patologie dolorose come osteoartrite, low back pain cronico, dolore da polineuropatia diabetica. La modalità d'azione, unica, di cebranopadol può essere particolarmente adatta per la gestione del dolore cronico da cancro da moderato a grave, compreso il dolore neuropatico.

Maggiori informazioni su http://www.oceanic-program.com

Emilia Vaccaro
Breivik H, Collett B. Survey of chronic pain in Europe: Prevalence, impact on daily life and treatment. European Journal of Pain 2006; 287-333

SEZIONE DOWNLOAD