Disturbi da uso di oppiacei, maggior rischio nei pazienti con dolore grave

Dolore

Le persone che soffrono di dolore da moderato a severo hanno il 41% di rischio in più di sviluppare disturbi da uso di oppioidi da prescrizione. E' quanto emerge da un lavoro recentemente pubblicato sulla rivista Journal of Psychiatry, che ha affrontato per la prima volta il collegamento diretto tra dolore e la dipendenza da farmaci oppiacei e che ha coinvolto ricercatori del Columbia University Medical Center.

Le persone che soffrono di dolore da moderato a severo hanno il 41% di rischio in più di sviluppare disturbi da uso di oppioidi da prescrizione. E’ quanto emerge da un lavoro recentemente pubblicato sulla rivista Journal of Psychiatry, che ha affrontato per la prima volta il collegamento diretto tra dolore e la dipendenza da farmaci oppiacei e che ha coinvolto ricercatori del Columbia University Medical Center.
I ricercatori hanno analizzato i dati di un sondaggio nazionale sul consumo di alcol e sostanze d’abuso in più di 34.000 adulti in due ondate, a tre anni di distanza. Ad ogni time-point, hanno esaminato: dolore (misurato su una scala a cinque punti in cui il livello di dolore dipende dalla interferenza con le attività quotidiane), disturbi da uso di oppiacei da prescrizione e altre variabili come l'età, il sesso, ansia o disturbi dell'umore, e la storia familiare di utilizzo del farmaco, alcol e problemi comportamentali.
Il disturbo da uso di oppioidi da prescrizione è stato valutato anche con un intervista strutturata (the Alcohol Use Disorder and Associated Disabilities Interview Schedule–DSM-IV version).
I partecipanti che hanno segnalato dolore e quelli con disturbi da uso di oppiacei da prescrizione avevano  maggiore probabilità di aver utilizzato di recente sostanze d’abuso,  maggiori problemi di umore o disturbi d'ansia o avevano una storia familiare di disturbo da uso di alcol.
Nel modello utilizzato di equazioni strutturali, i disturbi da uso di oppioidi da prescrizione e il dolore sono risultati significativamente associati tra loro al basale e dopo 3 anni al follow-up. Tuttavia, mentre il dolore al basale è stato anche significativamente associato con il disturbo da uso di oppioidi da prescrizione al follow-up, il disturbo da uso di oppioidi da prescrizione al basale non era associata a dolore al follow-up. Queste associazioni erano indipendenti da caratteristiche demografiche e cliniche.
I ricercatori hanno evidenziato che il dolore era associato ad un incremento relativo del 41% del rischio di sviluppare un disturbo da uso di oppiacei da prescrizione.
"Questi risultati indicano che gli adulti che riferiscono dolore moderato o grave sono a maggior rischio di diventare dipendenti da oppiacei da prescrizione", ha dichiarato il prof. Mark Olfson, professore di psichiatria presso la Columbia University Medical Center e autore senior del rapporto. "Alla luce dell'epidemia nazionale di abuso di oppiacei, questi nuovi risultati sottolineano l'importanza di sviluppare efficaci approcci multimodali per la gestione di patologie dolorose comuni".
Il sesso maschile in generale e, a in particolare giovani adulti erano ad aumentato rischio di disturbi da uso di oppioidi da prescrizione, una scoperta che conferma i risultati di studi precedenti. Inoltre, le donne e gli anziani erano più propensi a riferire il dolore.
"Nel valutare i pazienti che si presentano con dolore, i medici devono anche essere attenti ai fattori di rischio di dipendenza, come l'età, il sesso e la storia personale o familiare di abuso di droghe", ha aggiunto il prof. Olfson. "Se gli oppioidi sono prescritti, è importante per i medici monitorare attentamente i loro pazienti per individuare precocemente segnali di pericolo di dipendenza da oppioidi." Vanno comunque considerate anche alternative a base di farmaci non oppiacei.
EV


Blanco C. et al. Pain as a Predictor of Opioid Use Disorder in a Nationally Representative Sample. Am J Psychiatry. 2016 Jul 22:appiajp201615091179.

leggi



SEZIONE DOWNLOAD