Dolore acuto da pancreatite, pentazocina meglio dei FANS

Nella pancreatite acuta, l'oppioide pentazocina allevia il dolore meglio del farmaco antinfiammatorio non steroideo diclofenac, secondo quanto riportato da uno studio controllato randomizzato indiano appena pubblicato sul The American Journal of Gastroenterology.

Nella pancreatite acuta, l’oppioide pentazocina allevia il dolore meglio del farmaco antinfiammatorio non steroideo diclofenac, secondo quanto riportato da uno studio controllato randomizzato indiano appena pubblicato sul The American Journal of Gastroenterology.

«Questo studio è un'utile aggiunta alla nostra conoscenza di questa difficile malattia da parte di un rispettato gruppo di ricerca clinica», ha affermato David Carr-Locke del Center for Advanced Digestive Care del NewYork-Presbyterian/Weill Cornell Medical Center di New York City, non coinvolto nello studio. «Questi risultati non sono poi così sorprendenti. Nonostante i loro effetti teoricamente negativi in ​​questa situazione clinica, i narcotici sono sempre degli antidolorifici più potenti dei FANS e nello studio l'endpoint primario era il sollievo dal dolore».

Pentazocina vs diclofenac
Non si sa quale sia l’analgesico ideale per i pazienti con pancreatite acuta, hanno scritto i ricercatori, e sono state espresse preoccupazioni riguardo alla possibilità che gli analgesici oppioidi aumentino la gravità della malattia. «Abbiamo ipotizzato che i farmaci anti-infiammatori non steroidei potrebbero essere analgesici migliori a causa del loro effetto anti-infiammatorio. Il nostro obiettivo era confrontare l’oppiaceo pentazocina e il FANS diclofenac per un'adeguata analgesia nei pazienti con pancreatite acuta».

In uno studio controllato, randomizzato e in doppio cieco, il team di ricerca dell’India Institute of Medical Sciences di Nuova Delhi ha trattato 50 pazienti adulti ricoverati con pancreatite acuta, randomizzati in un gruppo di 24 che ha ricevuto pentazocina 30 mg e un altro gruppo di 26 sottoposto a diclofenac 75 mg, entrambi per via endovenosa. Tutti i partecipanti potevano far uso di una pompa che forniva fentanil come analgesico di salvataggio.

L'outcome primario era il sollievo dal dolore misurato oggettivamente dalla dose di fentanil richiesta come analgesico di salvataggio, la durata del periodo senza dolore e il numero di richieste efficaci e inefficaci di fentanil. L'esito secondario erano gli eventi avversi.

Pentazocina ha sovraperformato diclofenac nel ridurre la dose richiesta di fentanil (126 vs 225,5 μg, p=0,028) e nel dare ai pazienti periodi più lunghi senza dolore (31,1 vs 27,9 ore; p=0,047).

Il numero di richieste efficaci, che cioè fornivano fentanil, e inefficaci, che non fornivano il farmaco, è stato lievemente ma non statisticamente inferiore nel gruppo pentazocina rispetto al gruppo diclofenac (11,5 vs 16; p=0,098).

Due casi di insufficienza d'organo nel gruppo diclofenac, incluso un decesso, sono stati giudicati non correlati al farmaco. Gli eventi avversi erano simili in entrambi i gruppi, senza che la pentazocina comportasse importanti effetti collaterali o un peggioramento della pancreatite acuta.

Per Sumit Singla, un gastroenterologo dell'Henry Ford Health System di Detroit, «questo studio è stato condotto in un paese in cui l'esposizione ai narcotici è davvero minima. Credo che chiedere ai pazienti e ai medici occidentali di trattare la pancreatite acuta con i FANS sarebbe una sfida, per via del timore che il dolore sia sottotrattato».

«Questi risultati non mi sorprendono, perché i farmaci oppioidi sono considerati il ​​gold standard per la gestione del dolore acuto e severo, che è la condizione sine qua non della pancreatite acuta», ha detto Singla, non coinvolto nello studio. Ma sono importanti perchè le preoccupazioni per l'epidemia di oppioidi hanno fatto sì che questi farmaci fossero costantemente sotto la lente di ingrandimento, e questo per qualsiasi indicazione».

«Prevedo che in un prossimo futuro saranno sempre più gli studi condotti sugli oppioidi e sulle tempistiche per sospenderne l'uso in questi pazienti, ma per il momento penso che i narcotici a breve termine rimarranno essenziali per la gestione del dolore acuto associato alla pancreatite» ha aggiunto.

Carr-Locke ha fatto presente che i due farmaci usati nello studio «negli Stati Uniti non sono molto usati nella gestione del dolore acuto da pancreatite, quindi questi risultati avranno un’influenza poco significativa sul trattamento dei pazienti di oltroceano».

Bibliografia

Mahapatra S et al. Pentazocine, a Kappa-Opioid Agonist, Is Better Than Diclofenac for Analgesia in Acute Pancreatitis: A Randomized Controlled Trial. The American Journal of Gastroenterology. 114(5):813–821, MAY 2019.

Leggi