Dolore all'anca, depressione e obesità: esiste un collegamento?

Depressione e obesità possono essere associate a dolore cronico all'anca e per tale motivo andrebbero attuati dei programmi di screening appropriati per il disturbo depressivo nei soggetti che lamentano tale tipo di dolore. E' quanto emerge da uno studio osservazionale pubblicato su Musculoskeletal Care.

Depressione e obesità possono essere associate a dolore cronico all'anca e per tale motivo andrebbero attuati dei programmi di screening appropriati per il disturbo depressivo nei soggetti che lamentano tale tipo di dolore. E’ quanto emerge da uno studio osservazionale pubblicato su Musculoskeletal Care.

Il 64% della popolazione generale riferisce di soffrire di dolore cronico; l'anca è uno dei siti più frequenti di dolore ma, mentre è stata dimostrata un'associazione tra mal di schiena cronico, obesità e depressione non è mai stato studiato un simile collegamento con il dolore cronico all'anca.

In questo studio della durata di 2 mesi sono stati arruolati un totale di 2515 persone considerate come una sezione trasversale della popolazione tedesca.

A tale popolazione è stato chiesto di completare questionari per valutare dolore (Regional Pain Scale), qualità della vita (European Organization for Research and Treatment of Cancer Quality of Life Questionnaire) e depressione (Beck Depression Inventory – Primary Care and Winkler social class index).

Sono stati registrati anche parametri fisici quali altezza e peso dei partecipanti e considerate le associazioni tra dolore all'anca, obesità e depressione utilizzando la regressione logistica.
Un totale di 124 partecipanti allo studio (5%) hanno riferito dolore cronico all'anca; 39 (1,5%) di essi indicavano un disagio cronico di dolore all'anca.

L'aumento dei punteggi sulla scala della depressione è stato associato a una maggiore probabilità di pazienti con dolore cronico all’anca invalidante rispetto a nessun dolore (odds ratio [OR], 28.22; IC 95%, 12.98-61.33; p<0.0001).

I predittori indipendenti per il dolore cronico all'anca includevano età (OR, 1,08, IC 95%, 1,06-1,09), obesità (OR, 2,55, IC 95%, 1,42-4,60) e punteggi di depressione elevati (OR, 8,53, IC 95%, 5.09-14.28), confrontato con i valori nei partecipanti senza dolore.

In questa coorte, il dolore all'anca era nel 47% dei pazienti di tipo oligoloculare (cioè coinvolgeva 1-5 siti) mentre nel 50% era diffuso (cioè, coinvolgimento di 6-19 siti).
I limiti dello studio includono la natura osservazionale dell’analisi, l'uso di questionari e la mancanza di esame clinico e fisico dei partecipanti.

Come hanno concluso i ricercatori: "Il dolore all'anca è stato raramente uniloculare nel nostro studio. L'obesità e l'aumento dei valori sulla scala della depressione sono associati al dolore cronico dell'anca. Sulla base dei nostri risultati essendoci una forte associazione tra la sintomatologia depressiva e il dolore all'anca; suggeriamo uno screening per il disturbo depressivo per i pazienti che soffrono di tale tipologia di dolore. Sarebbe di grande valore avere nuovi dati da ulteriori ricerche sull'impatto dello screening e sui risultati di un appropriato trattamento di follow-up”.

Schwarze M. et al., Obesity, depression and hip pain. Musculoskeletal Care. 2019 Jan 8. doi: 10.1002/msc.1380.

leggi