Dolore cronico, ci sono novitÓ tra i farmaci analgesici?

Una recente revisione sistematica della letteratura pubblicata su Current Pain and Headache Reports riassume le principali novitÓ in tema di trattamento del dolore cronico sia farmacologiche che non legate a farmaci. Di seguito abbiamo riportato quanto gli autori esprimono sui farmaci analgesici utilizzati per il dolore cronico enfatizzando alcune novitÓ degli ultimi anni.

Una recente revisione sistematica della letteratura pubblicata su Current Pain and Headache Reports riassume le principali novità in tema di trattamento del dolore cronico sia farmacologiche che non legate a farmaci. Di seguito abbiamo riportato quanto gli autori esprimono sui farmaci analgesici utilizzati per il dolore cronico enfatizzando alcune novità degli ultimi anni.

I trattamenti farmacologici usualmente prescritti per il trattamento del dolore cronico comprendono FANS, paracetamolo, rilassanti muscolari, stabilizzatori di membrana, agenti topici e oppioidi.

Tra tutti gli oppioidi hanno generato il maggior numero di polemiche e controversie. Le prescrizioni degli oppioidi sono quasi triplicate a livello globale tra il 1991 e il 2013 (anche nel nostro Paese l’aumento è stato vertiginoso dopo l’approvazione della legge 38 del 2010) ma in parallelo, soprattutto in America, è aumentato l’abuso di oppiacei e i decessi per overdose.
Per tale motivo sono stati sviluppati oppioidi abuso deterrenti e di questi al momento attuale 5 sono stati approvati dall’FDA.

La terapia cronica con oppioidi è accompagnata da effetti avversi multipli, i più frequenti sono gastro-intestinali come la costipazione indotta da oppioidi.
Per diminuire questa problematica sono stati sviluppati i cosiddetti PAMORA cioè gli agonisti dei recettori mu degli oppioidi con azione periferica.

Per il trattamento del dolore intenso da cancro BTcP (breakthrought cancer pain) gli oppioidi hanno mostrato di essere sicuri ed efficaci. Recentemente il fentanil transmucosale e intranasale ha dimostrato di essere più potente, con una rapida azione efficace e al tempo stesso sicura.

Un’altra classe di farmaci considerata dallo studio sono i bifosfonati che classicamente sono usati nell’osteoporosi e nei disordini metabolici dell’osso. Alendronato e clodronato iv oltre a pamidronato e neridronato sono risultati efficaci nel trattare il dolore collegato a CRPS di tipo II.

Nell’ottica di ridurre gli eventi avversi sono stati sviluppati analgesici topici come il patch di capsaicina che è risultato non inferiore al pregabalin orale nel dolore neuropatico, agendo anche più velocemente e con meno effetti collaterali.

Sono state sviluppate anche combinazioni di amitriptilina e ketamina che hanno mostrato benefici nel dolore neuropatico periferico.
I derivati dei cannabinoidi hanno dimostrato efficacia anche se nel lungo periodo non ci sono dati chiari.

Gli autori sottolineano come stanno crescendo sempre di più le tecniche di terapia fisica e attraverso device. In questo caso il dolore che è stato più studiato è stato quello da osteoartrosi del ginocchio vista la sua prevalenza.
E’ stato mostrato come tecniche a base di ultrasuoni e riducono il dolore e migliorano la funzione fisica. Risultati analoghi sono stati ottenuti con la stimolazione elettrica dei nervi nellosteartrosi del ginocchio. Una nuova terapia di stimolazione è la noxipoint therapy o anche il laser a bassa energia che è risultato efficace nella neuropatia diabetica periferica.

Infine, gli autori parlano di tecniche psicoterapiche che hanno utilità clinica soprattutto considerando la natura multifattoriale del dolore

In conclusione, gli autori nell’articolo precisano come il dolore cronico ha un’insorgenza multifattoriale ed è quindi importante considerare sia l’approccio farmacologico ma anche quello cognitivo comportamentale e tecniche di medicina alternativa. Ci sono diverse novità anche su farmaci classicamente usati per altre patologie e che adesso si mostrano efficaci anche nel trattamento del dolore cronico.

Emilia Vaccaro

Grandhe R. et al. New Chronic Pain Treatments in the Outpatient Setting: Review Article. Curr Pain Headache Rep. 2016 May;20(5):33. doi: 10.1007/s11916-016-0563-y.
leggi