Dolore cronico, oppioidi a lunga durata riducono il testosterone

Dolore
Gli uomini in terapia con farmaci oppioidi a lunga durata d’azione per la cura del dolore cronico possono presentare un rischio superiore di sviluppare ipogonadismo rispetto a quelli in terapia con le formulazioni a rilascio immediato degli stessi farmaci. E’ quanto emerso da uno studio presentato in occasione del Congresso dell’American Academy of Pain Medicine svoltosi a Palm Spring, in California, dal 23 al 26 Febbraio 2012.

Nello studio, i pazienti in terapia con oppiacei a lunga durata d’azione, come ossicodone, presentano un rischio superiore di quasi 5 volte di avere livelli inferiori di testosterone, rispetto ai soggetti in trattamento con oppioidi a rilascio immediato, come idrocodone (P=0,008).

Gli esperti hanno condotto un’analisi retrospettiva di 81 uomini, dai 18 agli 80 anni, che soffrivano di dolore cronico. Tutti i partecipanti erano in terapia con oppioidi da almeno 3 mesi prima dell’arruolamento. Nessun partecipante aveva ricevuto una diagnosi precedente di ipogonadismo.

Il 57% dei pazienti arruolati presentava livelli di testosterone ridotti al mattino (< 250 ng/dL). Un numero superiore di partecipanti in trattamento con oppioidi a lunga durata d’azione presentavano ipogonadismo rispetto a quelli trattati con oppioidi a rilascio immediato (74% vs 34%, P<0,001). Il risultato è rimasto pressoché invariato anche dopo l’aggiustamento per BMI (OR 4,78, 95% CI 1,51 – 15,07, P=0,008).

Come spiegato dagli esperti, gli oppioidi possono interferire con l’azione dell’ormone LH, coinvolto nella produzione di testosterone. Questo ormone viene rilasciato in modo pulsatile con un picco ogni 90 minuti. L’uso degli oppiacei a rilascio immediato permette la sintesi di testosterone al contrario di quelli a rilascio prolungato.

I ricercatori hanno affermato che è prematuro affermare con sicurezza che i farmaci oppioidi a lunga durata d’azione hanno effetti negativi sui livelli di testosterone e raccomandano i medici di tenere sotto controllo tale ormone in tutti i pazienti trattati con oppiacei, indipendentemente dalla formulazione dei farmaci.

Rubinstein A, et al. "Hypogonadism among men using opioids daily for chronic pain linked to long-acting rather than short-acting opioids" AAPM 2012;abstract 229.
leggi

SEZIONE DOWNLOAD