Dolore da coliche renali, meno eventi avversi con i FANS rispetto agli oppioidi

Dolore

Nei pazienti con dolore da coliche renali, i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) hanno la stessa efficacia se non superiore agli oppioidi e comportano meno effetti collaterali come episodi di vomito. E' quanto evidenziato da una revisione sistematica della letteratura pubblicata su European Urology.

Nei pazienti con dolore da coliche renali, i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) hanno la stessa efficacia se non superiore agli oppioidi e comportano meno effetti collaterali come episodi di vomito. E’ quanto evidenziato da una revisione sistematica della letteratura pubblicata su European Urology.

La colica renale è una presentazione comune e acuta della urolitiasi che richiede sollievo immediato dal dolore.
Le linee guida dell'Associazione Europea di Urologia raccomandano, come analgesia preferita, farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS). Tuttavia, il timore degli effetti avversi dei FANS e l'incertezza circa l'effetto analgesico superiore hanno fatto si che si continuassero ad usare gli oppioidi per via endovenosa come analgesico iniziale.

L'obiettivo di questa revisione sistematica e meta-analisi è stato quello di confrontare la sicurezza e l’efficacia dei FANS rispetto agli oppioidi e al paracetamolo per la gestione delle coliche renali acute.

A tal fine sono stati acquisiti dati dal database Cochrane degli studi controllati e registrati, MEDLINE, EMBASE, Google Scholar fino a dicembre 2016 senza limitazioni di lingua.

Due revisori hanno valutato in modo indipendente gli studi ammissibili utilizzando lo strumento Cochrane Collaboration riportando anche il rischio di bias.
Dei 468 studi potenzialmente rilevanti, 36 erano studi randomizzati controllati (RCT) che includevano 4887 pazienti, pubblicati tra il 1982 e il 2016.

L'effetto del trattamento osservato ha indicato un beneficio aggiuntivo marginale dei FANS rispetto agli oppioidi nel dolore iniziale con una riduzione dello stesso a 30 minuti (11 RCT, n=1985, differenza media [MD] -5,58, intervallo di confidenza al 95% [CI] da -10.22 a -0.95; eterogeneità I2=81%).

Nell'analisi del sottogruppo tramite la via di somministrazione, i FANS richiedevano meno trattamenti di salvataggio (sette RCT, n=541, numero necessario per trattare [NNT] 11, 95% CI 6-75) e avevano tassi di vomito più bassi rispetto agli oppioidi (cinque RCT, n=531, NNT 5, 95% CI 4-8).
Il confronto dei FANS con il paracetamolo non ha mostrato differenze per entrambi i farmaci a 30 minuti (quattro RCT, n=1325, MD -5,67, 95% CI -17,52 a 6,18, p=0,35; I2 = 89%).

I pazienti trattati con FANS hanno inoltre richiesto minori trattamenti di salvataggio (due studi, n=1145, rapporto di rischio 0,56, IC 95% 0,42-0,74, p <0,001; I2=0%).

In conclusione, in questa revisione i FANS sono apparsi equivalenti agli oppioidi o al paracetamolo nel sollievo dal dolore acuto da coliche renali a 30 minuti. Nei pazienti trattati con FANS sono stati osservati anche meno episodi di vomito e meno richieste di analgesia di salvataggio , rispetto agli oppioidi e al paracetamolo (richieste di analgesia di salvataggio). Nonostante l'eterogeneità osservata tra gli studi inclusi e la qualità generale delle prove, i risultati suggeriscono che i FANS dovrebbero essere l’opzione analgesica preferita per i pazienti che si presentano al pronto soccorso con colica renale. Secondo i pazienti oltre a questi aspetti positivi dei FANS, questi ultimi sembrano dare un’efficacia più sostenuta nel tempo.

Pathan SA et al., A Systematic Review and Meta-analysis Comparing the Efficacy of Nonsteroidal Anti-inflammatory Drugs, Opioids, and Paracetamol in the Treatment of Acute Renal Colic. Eur Urol. 2017 Nov 21. pii: S0302-2838(17)30977-6. doi: 10.1016/j.eururo.2017.11.001.

leggi

SEZIONE DOWNLOAD