Dolore

Dolore in pazienti con demenza, precede l'inizio della malattia?

In pazienti con demenza, il dolore può essere un sintomo prodromico o condividere un meccanismo causale comune piuttosto che una causa diretta di demenza, secondo i risultati di uno studio pubblicato su Pain.

In pazienti con demenza, il dolore può essere un sintomo prodromico o condividere un meccanismo causale comune piuttosto che una causa diretta di demenza, secondo i risultati di uno studio pubblicato su Pain.

Dati precedenti hanno indicato che i cambiamenti strutturali permanenti nel cervello delle persone con dolore cronico sono simili a quelli osservati nella demenza. Di conseguenza, i ricercatori dello studio hanno cercato di analizzare la relazione temporale tra i punteggi del dolore e la demenza.

In questo studio retrospettivo, i ricercatori hanno utilizzato i dati dello studio in corso sulla popolazione di Whitehall II (ClinicalTrials.gov: NCT00005680).
Sono stati inclusi 9046 partecipanti (2840 donne; 6206 uomini) che hanno partecipato ad almeno una delle ondate di misurazione del dolore tra il 1991-1993 e avevano informazioni sul dolore e sulle covariate.

Sono state incluse le covariate come i fattori sociodemografici al momento della valutazione del dolore. Inoltre, i ricercatori dello studio hanno valutato le condizioni di salute da un indice di multimorbilità, depressione e uso di farmaci antidolorifici utilizzando esami clinici, dati di questionari e cartelle cliniche.

Hanno raccolto dati ogni 2-3 anni e valutato il dolore utilizzando la scala del dolore corporeo ogni 4-5 anni. Hanno quindi confrontato le caratteristiche della popolazione in studio in funzione dello stato di demenza utilizzando il test Chi quadrato di Pearson e analisi della varianza (ANOVA) attraverso due serie di analisi: analisi del tempo all'evento e analisi retrospettiva dell’andamento del dolore in 27 anni.

Dei 9046 partecipanti, 567 hanno sviluppato demenza all'età di 77,0 anni ( deviazione standard (SD)=5,9) durante i 25 anni medi di follow-up.
Di questi, il 56,1% è stato diagnosticato nei 5 anni precedenti di follow-up. Alla prima ondata di misurazione del dolore, i pazienti con demenza avevano punteggi medi del dolore più alti (19,4 vs 15,7 per il dolore totale, rispettivamente; p<0,001).

Nell'analisi non aggiustata per le condizioni di salute, il dolore continuo era associato ad un aumento dell' hazard ratio (HR) della demenza; tuttavia, nell'analisi completamente aggiustata, l'associazione è rimasta solo a un follow-up medio di 10 anni (HR per aumento di 10=1,06; IC 95%, 1,01-1,11; p=0,03). L'associazione tra demenza e misure del dolore è diventata più rilevante con la diminuzione del tempo di follow-up.

Durante i 27 anni di follow-up, l’andamento del dolore differiva tra i pazienti con diagnosi di demenza e quelli senza. A partire da 16 anni prima della diagnosi, i pazienti con demenza avevano punteggi del dolore totale più elevati (differenza=1,4; IC 95%, 0,1-2,7; p=0,04, corrispondente al 7% di una DS del punteggio totale del dolore).

Questa differenza ha raggiunto 5,5 alla diagnosi di demenza (95% CI, 2,5-8,4; p<0,001, corrispondente al 28% della DS del punteggio totale del dolore).

Le differenze sono iniziate probabilmente 11 anni, 6 anni e 12 anni prima della diagnosi nel 2,5% (95% CI, 0,1% -4,8%; p=0,04) per il dolore totale, 2,7% (95% CI, 0,0% -5,5%; p=0,05) per l'intensità del dolore e 1,9% (IC 95%, 0,1% -3,7%; p=0,03) per l'interferenza del dolore. La probabilità di dolore totale e diagnosi del dolore è aumentata di 5 volte con la diagnosi di demenza.

Le limitazioni presenti nello studio includono la mancanza di dati sulle caratteristiche, il tipo e la localizzazione del dolore, nonché le condizioni croniche specifiche che contribuiscono all'associazione tra dolore e demenza. Inoltre, le informazioni riguardanti il tipo o la gravità della demenza non erano complete poiché i pazienti venivano diagnosticati utilizzando cartelle cliniche elettroniche.

I ricercatori dello studio hanno concluso che i risultati indicano "che il dolore è un sintomo prodromico di demenza o entrambi condividono meccanismi causali comuni piuttosto che un importante contributo al rischio di demenza". Inoltre, la più forte associazione tra inferenza del dolore e demenza ha sottolineato l'importanza per la gestione del dolore negli anziani.

Kumaradev S, et al. Timeline of Pain before Dementia Diagnosis. Pain. Published online Septemeber23, 2020. doi:10.1097/j.pain.0000000000002080

leggi


SEZIONE DOWNLOAD