Dolore nei bambini con malattia renale cronica, quali farmaci utilizzare?

Il dolore un problema comune nei bambini con malattia renale cronica (CKD); tuttavia, esistono dati limitati sulla sua gestione. Una review pubblicata su The Journal of Pediatric Pharmacology and Therapeutics ha eseguito una carrellata delle opzioni farmacologiche che possono essere utilizzate in questi piccoli pazienti e la loro efficacia e sicurezza.

Il dolore è un problema comune nei bambini con malattia renale cronica (CKD); tuttavia, esistono dati limitati sulla sua gestione. Una review pubblicata su The Journal of Pediatric Pharmacology and Therapeutics ha eseguito una carrellata delle opzioni farmacologiche che possono essere utilizzate in questi piccoli pazienti e la loro efficacia e sicurezza.

Sebbene la maggior parte del dolore nei bambini con CKD sia gestita farmacologicamente, in alcuni casi la gestione non farmacologica può aiutare a migliorare il disagio in modo sicuro.
A causa dell'accumulo di metaboliti tossici, molti comuni farmaci antidolorifici hanno effetti avversi sulla funzione renale o alterata farmacocinetica nel contesto della CKD.

Una riduzione della clearance influisce sul dosaggio sicuro degli analgesici per tale motivo la gestione del dolore dei pazienti in terapia di sostituzione renale deve tener conto anche della clearance del farmaco.
In questa revisione sono stati evidenziati i farmaci per il dolore che sono sicuri, anche se spesso con dosaggio adeguato, nonché farmaci che è meglio evitare nella gestione della malattia renale pediatrica.

La revisione è molto ampia e dettagliata, di seguito riportiamo solo gli aspetti principali e rimandiamo per approfondimenti all’articolo originale.

Gli autori sottolineano che il paracetamolo deve essere usato come terapia di prima linea per la gestione del dolore nei bambini con insufficienza renale cronica. Gli oppioidi possono essere aggiunti per controllare il dolore da moderato a grave.

Sebbene i dati siano attualmente carenti, la buprenorfina è promettente come farmaco potenzialmente utile per il trattamento questo dolore. Potrebbe essere utile anche l'aggiunta di terapie adiuvanti e terapie non farmacologiche. Nonostante queste opzioni, il dolore spesso rimane difficile da trattare nei bambini con CKD.

Il fentanil è un oppiaceo ragionevole da prendere in considerazione nel dolore acuto perché è quasi interamente metabolizzato dal fegato e pertanto richiede un minimo aggiustamento della dose in pazienti con insufficienza renale cronica.

La sua potenza lo rende anche una scelta efficace, sebbene debba essere esercitata cautela, particolarmente nei bambini, a causa degli effetti potenzialmente letali del sovradosaggio. Sui TCA sono state eseguite alcune prove di sicurezza ma non sono farmaci ideali a causa del loro ampio profilo di effetti collaterali.

La buprenorfina sembra essere un farmaco promettente per la gestione del dolore nella malattia renale cronica, sebbene siano necessarie ulteriori ricerche in popolazioni pediatriche prima che possa essere raccomandato l'uso in pazienti pediatrici con insufficienza renale cronica.

In conclusione, da questa revisione della letterature emerge che il dolore è un problema significativo nei pazienti pediatrici con malattia renale cronica. Il paracetamolo risulta sicuro come analgesico di prima linea per la CKD pediatrica, mentre sarebbe meglio evitare morfina, codeina, meperidina e FANS.

Reis A, et al., Pain Management in Pediatric Chronic Kidney Disease. J Pediatr Pharmacol Ther. 2018 May-Jun;23(3):192-202. doi: 10.5863/1551-6776-23.3.192.


leggi