Dolore neuropatico con episodi di dolore acuto, bassa qualità della vita e costi sanitari elevati

Quando al dolore neuropatico si aggiunge un dolore episodico intenso (DEI), la qualità della vita dei pazienti peggiora sensibilmente rispetto alla popolazione sana e i costi sanitari crescono in modo sostanziale, soprattutto nei soggetti di sesso maschile e di età superiore ai 49 anni. Sono i risultati di uno studio pubblicato su Pain Research and Treatment.

Quando al dolore neuropatico si aggiunge un dolore episodico intenso (DEI), la qualità della vita dei pazienti peggiora sensibilmente rispetto alla popolazione sana e i costi sanitari crescono in modo sostanziale, soprattutto nei soggetti di sesso maschile e di età superiore ai 49 anni. Sono i risultati di uno studio pubblicato su Pain Research and Treatment.

Dolore neuropatico e dolore “breakthrough”
L'associazione internazionale per lo studio del dolore (IASP, International Association for the Study of Pain) definisce il dolore neuropatico cronico (CNP, Chronic Neuropathic Pain) come dolore derivante da una lesione primaria o da una disfunzione del sistema nervoso periferico o centrale. Riguarda un gran numero di condizioni neurologiche come le polineuropatia diabetica, nevralgia del trigemino, nevralgia post-erpetica, ictus, lesioni del midollo spinale e sclerosi multipla, e altre condizioni più comuni come le radicolopatie lombari e cervicali e le lesioni traumatiche o postoperatorie. Nella popolazione generale ha una prevalenza dal 5% all'8% e nella pratica clinica è di solito difficile da controllare, perché i pazienti hanno un scarsa risposta al trattamento. Infatti, indipendentemente dall'opzione terapeutica utilizzata, si ottiene un'adeguata analgesia in meno della metà dei pazienti.

Un'alta percentuale di pazienti con dolore neuropatico soffre di dolore episodico intenso (BTP, Breakthrough Pain) che si aggiunge al dolore cronico. Viene è definito come una "esacerbazione transitoria del dolore che si manifesta spontaneamente o in relazione a uno specifico trigger prevedibile o imprevedibile, nonostante un dolore di fondo relativamente stabile e adeguatamente controllato". L'incidenza di BTP varia dal 23% al 93% a seconda che il paziente abbia o meno il cancro, dallo stato di progressione del tumore e dalle condizioni cliniche che lo determinano.

Entrambi incidono sulla qualità di vita, ma quanto?
L'insorgenza di BTP ha un impatto molto significativo sulla qualità della vita dei pazienti ed è associato a un uso elevato di risorse sanitarie. I pazienti con dolore neuropatico hanno una qualità della vita correlata alla salute significativamente peggiore rispetto alla popolazione generale, il che si traduce in un aumento fino a tre volte dei loro costi sanitari diretti. Ma la combinazione tra dolore neuropatico e BTP ha un impatto ancora maggiore sulla qualità della vita.

La qualità della disabilità vissuta da pazienti con dolore neuropatico che soffrono anche di BTP, i costi medici in tali pazienti e il loro grado di soddisfazione per il trattamento che ricevono per i due tipi di dolore sono attualmente sconosciuti e sono stati gli obiettivi principali dello studio.

Il disegno dello studio
Per questa analisi osservazionale retrospettiva sono stati arruolati 124 pazienti da 15 centri del dolore in 13 province spagnole da giugno a dicembre 2016. I soggetti avevano più di 18 anni e una storia di dolore neuropatico con esperienze di BTP, sotto controllo al momento della selezione e con un punteggio non superiore a 4 nella scala visuo-analogica del dolore. La causa principale del dolore cronico erano problemi alla colonna vertebrale (35%, 43 pazienti), seguiti dai tumori (27,6%, 34 pazienti) e neuropatia periferica (19,5%, 24 pazienti).

L'obiettivo primario, la qualità della vita dei pazienti, è stato valutato al momento della visita con il questionario SF-12, che misura la qualità della vita correlata alla salute dal punto di vista del paziente, attraverso 12 domande su due componenti, una fisica e una mentale.

I risultati del questionario hanno anche permesso di calcolare i costi mensili stimati per paziente, per fascia d'età e per sesso, oltre al confronto con i costi per un paziente sano della stessa fascia di età e sesso.

L'algoritmo per calcolare i costi medici utilizzava i dati del Medical Expenditure Panel Survey, un sondaggio nazionale rappresentativo sull'uso delle risorse sanitarie e le spese nella popolazione statunitense non istituzionalizzata.

Bassa qualità di vita in entrambe le componenti
La valutazione della qualità della vita dei pazienti ha mostrato una grave compromissione della componente fisica in base al questionario SF-12 e una grande proporzione di pazienti con qualità della vita inferiore allo standard normale sia nella componente fisica (94%) che in quella mentale (88%).

Il 72% dei pazienti è risultato a rischio di depressione, rispetto al 20% della popolazione generale.

Un costo 5 volte superiore alla popolazione sana
Il costo medio mensile per paziente era di $ 679, significativamente maggiore nei maschi ($ 763 contro $ 606, p=0.006). I maggiori costi sanitari sono stati osservati nei maschi di età superiore ai 49 anni.

Rispetto al costo sanitario medio nella popolazione statunitense sana pari a $ 137, in questo studio, con pazienti con CNP associato a BTP, la spesa medica è stata 4,96 volte maggiore rispetto alla popolazione sana.
Il costo mensile per paziente con dolore neuropatico in Spagna è stato stimato in circa € 363, che è circa la metà del costo osservato nello studio in pazienti con entrambe lo forme di dolore. Una differenza che può essere spiegata dalla maggiore spesa negli Stati Uniti.

Sollievo soprattutto grazie agli oppioidi
Gli oppioidi sono stati segnalati come la principale fonte di sollievo negli episodi di BTP nel 44,61% dei pazienti, mentre il 26% -44% limitava il dolore evitando i movimenti che lo causano e il 12% -20% non otteneva un sollievo apprezzabile in nessun modo. La soddisfazione del trattamento è stata riportata nel 77,4% dei pazienti con CNP e nel 66,4% dei pazienti con BTP. Il principio attivo più utilizzato era costituito da fentanil, principalmente sotto forma di spray nasale.


Bibliografia

Muñoz MVM et al. Evaluation of Quality of Life and Satisfaction of Patients with Neuropathic Pain and Breakthrough Pain: Economic Impact Based on Quality of Life. Pain Research and Treatment, vol. 2018, Article ID 5394021, 8 pages, 2018

Leggi