Un ricercatore della UC Davis School of Medicine ha sviluppato un algoritmo che permette di conoscere i cambiamenti conformazionali dei canali del sodio voltaggio-dipendenti da quando sono a riposo  a quando sono coinvolti nella trasmissione del segnale alle cellule muscolari e nervose.

La conoscenza dei cambiamenti strutturali dei canali del sodio potrà permettere di disegnare farmaci nuovi e altamente specifici per il trattamento di diverse patologie come il dolore cronico e l’epilessia. La ricerca è stata pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences.

L’algoritmo si basa sui risultati della cristallografia a raggi X, sui dati sperimentali e su quelli ottenuti attraverso un software che predice e disegna la struttura delle proteine.

I canali del sodio trasmettono il dolore e sono il sito di azione degli anestetici locali. Questi canali sono target critici per i nuovi farmaci contro il dolore cronico, l’epilessia o altre patologie causate dalla mutazione dei geni che codificano per le proteine che costituiscono questi canali e che portano all’iper- o all’ipo-stimolazione dei neuroni sensoriali che causano queste patologie.

L’algoritmo rappresenta quindi un approccio innovativo che favorisce la ricerca di nuovi farmaci più efficaci e selettivi in grado di bloccare i canali del sodio e trattare le patologie nelle quali sono coinvolti questi canali.

Vladimir Yarov et al., Structural basis for gating charge movement in the voltage sensor of a sodium channel, PNAS 2012 109 (2) E93–E102
leggi