Le compresse sublinguali di sufentanil al dosaggio di  15 microgrammi hanno ricevuto parere positivo del Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’EMA. L’autorizzazione al mercato è stata raccomandata per il trattamento del dolore post-operatorio da acuto-moderato a grave in pazienti adulti. Il farmaco commercializzato da Grünenthal con il nome commerciale di Zalviso, rappresenta un nuovo sistema di auto-somministrazione sublinguale per i pazienti dopo l'intervento chirurgico.

Su base annua, ci sono 19 milioni di procedure chirurgiche effettuate nell'Unione europea con associato dolore da moderato a grave. La gestione del dolore acuto post-operatorio rimane una sfida fondamentale.
Il sistema di sufentanil sublinguale è innovativo, pre-programmato, non invasivo, portatile che permette ai pazienti ospedalieri, con dolore acuto post-operatorio da moderato a grave, di auto-dosarsi compresse sublinguali di sufentanil per gestire il loro dolore.
Il sistema è progettato per contribuire ad affrontare alcuni problemi connessi con l’analgesia post-operatoria, che ha dimostrato di causare danni ai pazienti dopo intervento chirurgico a causa degli effetti collaterali degli oppioidi come la morfina, la via intravenosa (IV) invasiva di consegna degli attuali sistemi di analgesia controllata dal paziente (PCA) e la complessità delle pompe di infusione.
Il parere positivo del CHMP sarà ora riesaminato dalla Commissione Europea (CE), che ha l'autorità di approvare i farmaci per l'Unione europea (UE). Una volta approvato, l'autorizzazione all'immissione in commercio coprirà 28 Stati membri dell'UE, sarà valida anche in Norvegia, Islanda e Liechtenstein, come membri dello Spazio economico europeo (SEE).
"Con Zalviso, Grünenthal ha l'opportunità di rafforzare la sua presenza in ospedale e di espandere il proprio portfolio di farmaci innovativi per il trattamento del dolore da moderato a grave. Grünenthal avrà un ruolo chiave come uno dei principali attori negli ospedali europei nella creazione di un ulteriore mercato di analgesici ad azione centrale " ha dichiarato il dott. Alberto Grua, Chief Commercial Officer Europa, Australia, America del Nord & Global Product Supply (CCO UE, AUS NA e GPS).
"Abbiamo una lunga esperienza imprenditoriale nel campo del dolore. La raccomandazione del CHMP sostiene i nostri sforzi dedicati a portare vera innovazione e benefici per i pazienti con dolore. Un altro interessante esempio per la nostra ambizione è il nostro recente annuncio sulla partnership con Proteus SA, Cile, e Boston Children Hospital, Stati Uniti d'America, per neosaxitoxin, un nuovo anestetico per l’anestesia locale e la gestione del dolore post-operatorio " ha evidenziato il prof. Dr. Eric-Paul Pâques, CEO Grünenthal e Presidente del Consiglio di direzione del gruppo.
Nel mese di dicembre 2013 Grünenthal ha ricevuto in licenza il sufentanil sublinguale da AcelRx Pharmaceuticals Inc. (Redwood City, CA, USA) per l'Europa e l'Australia. 
Grünenthal ha presentato una Marketing Authorization Application (MAA) per il medicinale (compresse sublinguali di sufentanil) nel luglio del 2014. Nel novembre del 2014, ha ricevuto l'approvazione AcelRx del certificato CE per il dispositivo di somministrazione dopo aver superato con successo la valutazione di conformità  da parte dell’organismo preposto  BSI (British Standards Institute).
Grünenthal detiene i diritti del medicinale per Europa e Australia, mentre AcelRx mantiene tutti i diritti in Nord America, Asia, America Latina e Medio Oriente/Africa.