Dolore

Fda, pubblica programma educativo per la prescrizione degli oppiacei

Attraverso un comunicato ufficiale, l’Fda fa sapere che i medici e gli altri stakeholder interessati possono presentare osservazioni sulla bozza del documento dell’Agenzia americana, intitolato “Blueprint for Prescriber Continuing Education” che delinea i temi principali da inserire nei programmi educativi per la prescrizione dei farmaci oppiacei.

Nel corso degli ultimi anni, l’uso di questi farmaci in Usa è molto aumentato e il numero di prescrizione in persone con età superiore a 12 anni è passato da 29 milioni del 2002 ai 35 milioni del 2010. Nel corso del 2009 si sono verificate circa 342mila ospedalizzazioni riconducibili all’assunzione di oppiacei e si sono verificati 12mila decessi in pazienti che assumevano analgesici.

Il programma educativo per la prescrizione degli antidolorifici oppioidi fa parte della strategia di valutazione e mitigazione del rischio che l’Agenzia americana ha richiesto per i farmaci oppiacei a lunga durata d’azione o a lento rilascio contenenti buprenorfina, fentanil, idromorfina, metadone, morfina, ossicodone, ossimorfone e tapentadolo.

Il programma “Blueprint” include sezioni  riguardanti la valutazione dei pazienti, l’inizio del trattamento, la variazione delle dosi, l’interruzione della terapia, la consulenza ai pazienti e agli operatori sanitari e l’utilizzo sicuro di questi medicinali.

Secondo l’Fda i medici che prescrivono questi medicinali sono in una posizione chiave per bilanciare i benefici di questi farmaci con i rischi di overdose e decesso che stanno diventando sempre più frequenti.

Pochi giorni fa, un nuovo rapporto rilasciato dai Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) di Atlanta negli Stati Uniti, aveva denunciato che il numero di decessi per overdose da antidolorifici oppioidi da prescrizione ha raggiunto le proporzioni di una vera a propria epidemia ed è ora superiore a quello delle morti da eroina e cocaina messe insieme. In particolare, secondo il rapporto Cdc, le overdose da antidolorifici oppiacei sembra abbiano causato il decesso, solo nel 2008, quasi 15 mila cittadini Usa, circa 40 al giorno, quasi quattro volte tanto rispetto al 1999.

Blueprint for Prescriber Continuing Education


SEZIONE DOWNLOAD