Dolore

Fibromialgia in pazienti con artrite psoriasica: agire subito per migliorare sonno, affaticamento ed entesopatia

Secondo i risultati di uno studio pubblicato sull'International Journal of Rheumatic Diseases, la concomitanza di fibromialgia con artrite psoriasica (PsA) č associata a disturbi del sonno significativi, scarsa qualitą della vita (QoL), affaticamento e punteggi di entesopatia pił elevati.

Secondo i risultati di uno studio pubblicato sull'International Journal of Rheumatic Diseases, la concomitanza di fibromialgia con artrite psoriasica (PsA) è associata a disturbi del sonno significativi, scarsa qualità della vita (QoL), affaticamento e punteggi di entesopatia più elevati.

I pazienti arruolati nello studio, hanno ricevuto cure presso gli ambulatori di reumatologia di un importante ospedale di ricerca in Turchia. I pazienti adulti con una diagnosi clinica di PsA erano eleggibili per l'inclusione nello studio.

Sono state raccolte le caratteristiche demografiche. Le variabili cliniche di interesse includevano la durata della malattia, l'attività della malattia e l'esposizione a farmaci antireumatici modificanti la malattia.
Per valutare l'attività della malattia e l'entesopatia, rispettivamente, sono stati utilizzati il punteggio di attività della malattia e il punteggio di entesite della spondilite anchilosante di Maastricht (Disease Activity Score-28 and Maastricht Ankylosing Spondylitis Enthesitis Score).

La fibromialgia è stata diagnosticata in base ai criteri dell'American College of Rheumatology (ACR) e il Fibromyalgia Impact Questionnaire (FIQ) è stato utilizzato per determinare l'effetto della fibromialgia sul funzionamento quotidiano.
Inoltre, la qualità della vita, il sonno e l'affaticamento correlati alla PsA sono stati misurati utilizzando rispettivamente le scale PsA Quality of Life (PsAQoL), Pittsburgh Sleep Quality Index e Multidimensional Assessment of Fatigue.

I parametri di sonno, QoL e affaticamento sono stati confrontati tra pazienti con e senza fibromialgia concomitante. La regressione multipla gerarchica è stata utilizzata per esaminare i contributi di vari fattori demografici e clinici ai punteggi FIQ.
La coorte di studio comprendeva 50 pazienti con PsA (età media e durata della malattia all'arruolamento erano 49,5±10,2 anni e 7,5±7,5 anni, rispettivamente), di cui 31 (62,0%) erano donne.

Complessivamente, 32 pazienti (64,0%) avevano fibromialgia concomitante. La fibromialgia è stata osservata più comunemente tra le donne rispetto agli uomini (80,6% vs 58,3%, rispettivamente; p=0,002).
I pazienti che erano considerati "poveri dormienti" (n=27), secondo il Pittsburgh Sleep Quality Index, presentavano frequentemente fibromialgia concomitante (n=24; 88,88%).

I punteggi FIQ erano significativamente più alti tra le donne (40,1±25,9) rispetto agli uomini (25,2±25,9; p=0,03).

Secondo l'analisi di regressione gerarchica, il modello completo di sesso, indice di massa corporea (BMI), attività della malattia, entesopatia, QoL correlata alla PsA qualità del sonno e affaticamento è risultato statisticamente significativo (p<0.0005).
Il modello complessivo ha rappresentato il 69% della varianza nei punteggi FIQ. Il modello che utilizza sesso e BMI ha contribuito solo al 24,4% della varianza (p=0,001).

Dopo aver controllato per sesso e BMI, i ricercatori hanno osservato che il punteggio di attività e l'entesopatia rappresentavano un ulteriore 33% (p<0.0005). Infine, le metriche di QoL, sonno e fatica hanno portato a un ulteriore aumento dell'adattamento del modello (p=0.005).

Nel complesso, questi dati suggeriscono che la fibromialgia è altamente prevalente nella PsA e contribuisce a una peggiore qualità della vita. Nei modelli di regressione, tutti i parametri funzionali che valutano la qualità della vita, il sonno e l'affaticamento erano associati alla gravità della fibromialgia. Nello specifico, punteggi FIQ più elevati erano associati all'essere donne, a una maggiore attività della malattia, a punteggi di entesopatia maggiori, a una qualità di vita peggiore, a un sonno povero e a un aumento della fatica.

Uno dei limiti dello studio includeva la mancanza di misure di outcome che misurassero direttamente la depressione e l'ansia.

I ricercatori hanno concluso che: "È importante, in questi pazienti, riconoscere e trattare la sindrome fibromialgica perché può compromettere la QoL e aumentare l'affaticamento e i disturbi del sonno influenzando l'attività della malattia e il coinvolgimento entesico".

Ulutatar F, et al.,  Fibromyalgia in patients with psoriatic arthritis: relationship with enthesopathy, sleep, fatigue and quality of life. Published online September 19, 2020. Int J Rheum Dis. doi:10.1111/1756-185X.13963

leggi


SEZIONE DOWNLOAD