Fibromialgia, la stimolazione vibrotattile migliora i sintomi della malattia

Dolore

Secondo i risultati di uno studio pubblicato su Arthritis Research & Therapy, la stimolazione vibrotattile può migliorare il dolore, l'affaticamento e la qualità del sonno in soggetti con fibromialgia.

Secondo i risultati di uno studio pubblicato su Arthritis Research & Therapy, la stimolazione vibrotattile può migliorare il dolore, l'affaticamento e la qualità del sonno in soggetti con fibromialgia.

I pazienti sono stati reclutati dall'unità di Fibromialgia dell'Ospedale del Mar di Barcellona - Parc de Salut Mar tra settembre 2017 e maggio 2018. Un totale di 166 pazienti con diagnosi clinica di fibromialgia sono stati contattati attraverso un ordine consecutivo basato sui programmi di visita clinica. Centodiciassette pazienti hanno accettato di essere sottoposti a screening per l'ammissibilità e sono stati pienamente informati sullo studio e sui corrispondenti criteri di inclusione / esclusione. Settantasette pazienti sono stati randomizzati in seguito all'esclusione di 23 pazienti che non hanno soddisfatto i criteri dello studio e 17 pazienti che hanno rifiutato di partecipare.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere la stimolazione vibrotattile o placebo.

Questo studio clinico crossover randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, a due periodi ha misurato l'effetto della stimolazione sensoriale vibrotattile rispetto al trattamento placebo sul sollievo dai sintomi nei pazienti con fibromialgia.

La stimolazione vibrotattile comportava una stimolazione estensiva del corpo con leggere vibrazioni meccaniche somministrate per un periodo di 3 ore nelle ore notturne per 3 settimane.

Il placebo è consistito nell’utilizzo di strumenti identici per simulare un'opzione terapeutica alternativa.

Il trattamento ha comportato l'applicazione della stimolazione vibrotattile con una durata giornaliera totale di 3 ore distribuite entro un periodo di 2 ore prima di coricarsi e 1 ora prima di alzarsi. L'intensità è stata impostata al 30% della potenza prima di coricarsi e al 45% prima di alzarsi.

I pazienti sono stati incaricati di accendere il sistema prima di coricarsi e cercare di addormentarsi naturalmente. Il sistema è stato programmato per arrestarsi automaticamente 2 ore dopo. La mattina seguente, una volta che i pazienti si erano naturalmente svegliati, dovevano accendere e impostare il dispositivo per un'altra ora rimanendo a letto svegli o dormenti.

La misura di esito primaria era una combinazione di valutazioni del dolore e della fatica e di sintomi cognitivi.

I partecipanti che hanno ricevuto la stimolazione vibrotattile hanno riportato miglioramenti dei sintomi della fibromialgia a livello globale rispetto ai pazienti nel gruppo placebo (p=0,012).

Nelle analisi univariate, la stimolazione vibrotattile è risultata in grado di migliorare le sensazioni somatiche spiacevoli (incluso dolore generalizzato, p=0,004 e fatica, p=0,002) ma non ha migliorato la cognizione, l'ansia o la depressione.

Nonostante il fatto che l'intervento sia stato somministrato durante la notte, la stimolazione vibrotattile ha migliorato significativamente la qualità del sonno rispetto al placebo.

Sia l'intervento attivo che il placebo sono stati generalmente ben tollerati dai partecipanti, con un punteggio medio numerico di 11,9 ± 23,6 per la stimolazione vibrotattile e 6,1 ± 21,9 per il placebo su una scala di 101 punti.

Due dei partecipanti hanno interrotto il trattamento a causa di eccessivo disagio: 1 nel gruppo di intervento e 1 nel gruppo placebo. Altri 6 partecipanti hanno richiesto che l'intensità dello stimolo fosse ridotta al 66% della potenza prescritta a causa del disagio (4 nel gruppo di intervento, 2 nel gruppo placebo).

In conclusione, come hanno osservato i ricercatori: "Il grado di miglioramento e la facile applicazione della nostra proposta sembrano essere sufficientemente rilevanti per suggerire un ruolo potenziale per la stimolazione vibrotattile nel trattamento dei sintomi della fibromialgia".

Pujol J. et al., Testing the effects of gentle vibrotactile stimulation on symptom relief in fibromyalgia. Arthritis Res Ther. 2019 Jun 14;21(1):148. doi: 10.1186/s13075-019-1932-9.

Leggi

SEZIONE DOWNLOAD