Dolore

Fibromialgia, sul controllo posturale alterato incide più l'ansia che la forza degli arti

Un recente studio spagnolo pubblicato su PLOS-one ha evidenziato che le donne con fibromiaglia (FMS) hanno un controllo posturale alterato che è peggiore quando gli input sensoriali sono alterati ma non è correlato con la loro forza degli arti inferiori.

Un recente studio spagnolo pubblicato su PLOS-one ha evidenziato che le donne con fibromiaglia (FMS) hanno un controllo posturale alterato che è peggiore quando gli input sensoriali sono alterati ma non è correlato con la loro forza degli arti inferiori.

La sindrome fibromialgica è una malattia reumatologica con caratteristiche cliniche come dolore diffuso, affaticamento, sintomi cognitivi e disturbi dell'umore, tra cui depressione e ansia.
Studi precedenti hanno concluso che le persone con FMS possono anche avere alterata percezione o interpretazione degli input audiovestibolari a causa della disintegrazione neurale a livello del tronco cerebrale, di alcuni deficit sensoriali o motori e della coordinazione muscolare subottimale che possono influenzare il controllo posturale.

Nello studio condotto da Bennet et al. (2007) ha concluso che uno dei dieci sintomi più debilitanti è l'equilibrio alterato, con una prevalenza del 45%.
E’ noto che il controllo posturale è possibile grazie a giusti collegamenti tra informazioni vestibolari, visive e somatosensoriali, quindi è di particolare interesse conoscere il contributo di questi input sensoriali al controllo posturale nella popolazione FM.

Inoltre, ci sono altri fattori che possono influenzare il controllo posturale, come si può osservare negli studi che si concentrano su condizioni dell’ umore come l'ansia, dove alti livelli di ansia sono stati associati a un compromesso controllo dell’equilibrio.
Altri studi si sono invece concentrati sugli effettori motori, suggerendo che la capacità di mantenere l'equilibrio delle persone con FMS può anche essere influenzata dalla perdita di forza che subiscono. Risultati simili sono stati evidenziati in altri studi su persone anziane, pazienti con fibrosi cistica e persone con lesioni ossee.

Sebbene entrambi i segni (cioè ansia e perdita di forza) siano comuni nelle persone con FMS, finora nessun precedente studio ha analizzato la relazione tra la forza degli arti inferiori e la capacità di mantenere l'equilibrio statico nelle donne con FMS o l'impatto dell'ansia sul loro controllo posturale statico. Comprendere questa possibile relazione potrebbe aiutare i terapeuti a progettare piani di trattamento basati sulle cause per migliorare l'equilibrio, compresi gli esercizi di forza o concentrandosi su altri aspetti che sono responsabili del controllo posturale (cioè propriocezione, disturbo visivo, ansia, ecc.).

L’obiettivo di questo studio era determinare se le donne con FMS soffrono di un controllo posturale alterato rispetto alle loro controparti in buona salute e di studiare il contributo sensoriale al controllo posturale in questa popolazione. È stato anche analizzato l'impatto dell'ansia autoindotta sul controllo posturale. Inoltre, è stata esplorata la relazione tra controllo posturale e forza degli arti inferiori.

A tale scopo, sono state considerate 129 donne di età compresa tra 40 e 70 anni. Ottanta delle donne reclutate avevano FMS.
Sono state condotte misure cliniche e antropometriche, analisi sul controllo della postura (posizione eretta a occhi aperti, chiusi, richiamando una giornata stressante etc) e test stabilometrici con pedana computerizzata.

Inoltre, la forza isometrica degli arti inferiori è stata registrata con un dinamometro portatile e normalizzata dalla massa corporea magra.
I risultati hanno mostrato che le donne con FMS hanno un controllo posturale alterato rispetto alle persone sane, in quanto presentano un aumento significativo dei valori nei test stabilometrici Ellipse and RMS (p <0,05) e una diminuzione significativa di SampEn (test sulle ripetizioni) in entrambe le direzioni (p <0,05).

In pratica, vi è un aumento significativo dei valori delle variabili lineari (ad esempio Ellipse e RMS) e una diminuzione significativa di SampEn (una variabile non lineare).
Nello specifico, i valori di Ellipse erano in media di 2,03 volte più alti nelle donne con FMS rispetto alle donne sane.

SampEn riflette l'automatismo del controllo posturale e l'uscita del segnale di controllo del motore netto e comprende l'intero centro di gravità del corpo e i muscoli responsabili della manutenzione posturale. Questi risultati hanno mostrato che i valori di SampEn erano generalmente più bassi nelle donne con FMS rispetto alle donne sane. Questa diminuzione della complessità intrinseca delle dinamiche dello stato stazionario è associata a un declino funzionale del sistema di controllo posturale.

Il controllo posturale peggiora anche con la graduale alterazione degli input sensoriali in questa popolazione (p <0,05). L'esecuzione di un doppio compito da stress influisce solo su Ellipse nelle donne con FMS (p> 0,05). Non sono state evidenziate correlazioni significative tra controllo posturale e forza degli arti inferiori (p> 0,05). Quindi, quando un input sensoriale viene rimosso o disturbato, aumenta la compromissione del controllo posturale.

Questi risultati, in congiunzione con quelli precedentemente riportati, rafforzano l'ipotesi di un sistema somatosensoriale distrutto in questa popolazione come causa principale del loro controllo posturale alterato.
Tuttavia, studi futuri dovrebbero mirare a fornire ulteriori informazioni sulle informazioni propriocettive in queste persone utilizzando strumenti di valutazione specifici.
Gli autori specificano che questi risultati dovrebbero essere presi con cautela a causa della fatigue, uno dei sintomi più comuni di questa popolazione, su cui gli autori hanno condotto solo due studi per ciascuna condizione nella valutazione del controllo posturale.

In conclusione, i risultati ottenuti da questo studio dimostrano che le donne con FMS hanno un controllo posturale alterato rispetto alle loro controparti sane. Inoltre, il loro sistema somatosensoriale sembra essere influenzato, come dimostrato dall'aumento di RMS ed Ellipse e dalla riduzione dei valori di SampEn quando mancano informazioni visive. Il controllo posturale è parzialmente influenzato dall'ansia autoindotta e non è correlato alla forza dell'arto inferiore.

Sempere-Rubio N et al., Characterization of postural control impairment in women with fibromyalgia. PLoS One. 2018 May 3;13(5):e0196575. doi: 10.1371/journal.pone.0196575. eCollection 2018.

leggi


SEZIONE DOWNLOAD