Dolore

Il collegamento tra emicrania e l'abuso di oppioidi potrà migliorare il trattamento del dolore

Circa il 10% della popolazione mondiale soffre di emicrania, secondo il National Institute of Neurological Disorders and Stroke. Per alleviare il dolore da emicrania, le persone spesso trattate con oppioidi. Ma, sebbene il trattamento con oppioidi possa fornire un sollievo temporaneo dal dolore per le emicranie episodiche, l'uso prolungato può aumentare la frequenza e la gravità delle emicranie dolorose.

Circa il 10% della popolazione mondiale soffre di emicrania, secondo il National Institute of Neurological Disorders and Stroke. Per alleviare il dolore da emicrania, le persone spesso trattate con oppioidi. Ma, sebbene il trattamento con oppioidi possa fornire un sollievo temporaneo dal dolore per le emicranie episodiche, l'uso prolungato può aumentare la frequenza e la gravità delle emicranie dolorose.

Per oltre per un decennio, gli scienziati hanno cercato di capire il meccanismo attraverso il quale gli oppiacei causano questo paradossale aumento del dolore ma il meccanismo è rimasto elusivo - fino ad ora.

Ricercatori dell'Università dell'Illinois a Chicago e colleghi hanno scoperto che un peptide - piccole catene di aminoacidi in grado di regolare molti comportamenti e percorsi di segnalazione cerebrale - collega l'emicrania e il dolore indotto dall'abuso di oppioidi. I loro risultati sono pubblicati sulla rivista Molecular e Cellular Proteomics.

Amynah Pradhan, professore associato di psichiatria presso il College of Medicine ha detto, "L’endorfina è un esempio di peptide che segnala al cervello di dare un 'runner’s high’, letetralmente lo sballo del corridore espressione con sui si intende descrivere una sensazione di euforia riscontrata da molti atleti durante la pratica sportiva prolungata. Tuttavia, non tutti i peptidi segnalano risultati piacevoli. Il peptide attivante l’adenilciclato ipofisaria, o PACAP, è un peptide che può indurre emicrania in individui inclini. Perché l'uso eccessivo di oppioidi può portare a peggiori emicranie, abbiamo voluto determinare se il dolore indotto dagli oppioidi ha cambiato la quantità di peptidi nel cervello e capire se il dolore da emicrania e l’abuso di oppioidi condividano l’azione di alcuni peptidi ".

Per studiare questi peptidi, Pradhan e i suoi colleghi, compresi i ricercatori dell'Università dell'Illinois di Urbana-Champaign, hanno sviluppato due modelli animali: il dolore da emicrania e il dolore da abuso di oppioidi, entrambi in modelli murini. Utilizzando la spettrometria di massa per identificare i peptidi e le loro quantità nei campioni animali, hanno scoperto che solo pochi peptidi sono stati alterati in entrambi i modelli. Il PACAP era uno di questi.

"Siamo rimasti sorpresi di trovare PACAP in entrambi i modelli", ha detto Pradhan. "Questo studio convalida il lavoro precedente sul ruolo del PACAP nel dolore emicranico e, cosa ancora più importante, è il primo ad identificare il PACAP come fattore del dolore indotto dagli oppioidi. È anche significativo che l'aumento del PACAP sia stato osservato nei principali siti di elaborazione del dolore del cervello, in entrambi i modelli.

"Questi risultati forniscono una forte evidenza che il PACAP è coinvolto sia nell'emicrania che nel dolore da abuso di oppioidi. Abbiamo finalmente capito un meccanismo attraverso il quale gli oppiacei possono esacerbare l'emicrania, attraverso il PACAP". Pradhan ha detto che questi risultati potranno portare allo sviluppo di nuovi trattamenti.

"Le aziende stanno sviluppando terapie per il dolore da emicrania ", ha detto Pradhan. Ci sono studi clinici in corso per testare gli anticorpi contro il PACAP e un farmaco rivolto al recettore del PACAP". Sulla base dei nostri dati, queste terapie possono essere estremamente efficaci per le persone che hanno usato oppioidi per trattare le loro emicranie".

Questa ricerca può giovare anche alle persone che soffrono di dolore non da emicrania, ha detto, in quanto le persone con dolore cronico sperimentano anche il dolore indotto dagli oppiacei dopo un uso eccessivo.

Bibliografia
Krishna D.B. Anapindi, Ning Yang, Elena V. Romanova, Stanislav S. Rubakhin, Alycia Tipton, Isaac Dripps, Zoie Sheets, Jonathan V. Sweedler, Amynah A Pradhan. PACAP and other neuropeptides link chronic migraine and opioid-induced hyperalgesia in mouse models. Molecular & Cellular Proteomics, 2019; mcp.RA119.001767 DOI: 10.1074/mcp.RA119.001767 


SEZIONE DOWNLOAD