In arrivo linee guida Sirn e Simfer per il dolore nella riabilitazione neurologica

Dolore
Il dolore cronico rappresenta una vera e propria patologia con specifici meccanismi eziopatogenetici e come tale è da considerarsi una malattia disabilitante. Il dolore colpisce il 60% dei pazienti neurologici ed è collegato anche ad altre problematiche come la disabilità.

Definire le linee guida sulla gestione del dolore nella riabilitazione del paziente neurologico è stato l'obiettivo della consensus conference con oltre 90 esperti organizzata il 6 febbraio in Senato dalla Società italiana di riabilitazione neurologica (Sirn) e dalla Società italiana di medicina fisica e riabilitativa (Simfer).

"Le  Società Scientifiche – ha tenuto a sottolineare  Giorgio Sandrini Professore Ordinario di Neurologia presso l’Università di Pavia e  Presidente della Sirn - possono svolgere un ruolo molto importante non solo nell'indicare le migliori procedure di pratica clinica,ma anche nel richiamare l'attenzione su importanti problematiche assistenziali.”

"Affrontiamo il grande tema del dolore, che in larga misura resta un mistero - ha spiegato Vincenzo Maria Saraceni, presidente della Simfer - in quest'ambito c'é bisogno di fare scelte operative concrete che rispondano ai bisogni del paziente"

I lavori della consensus conference sul dolore in riabilitazione neurologica sono iniziati nella primavera del 2012, da un’iniziativa congiunta dei gruppi di studio sul dolore della Sirn e della Simfer, con lo scopo di fornire linee di condotta su diagnosi, trattamento e riabilitazione del dolore in neuroriabilitazione, argomento complesso e sul quale tale tipo di linee di condotta non è presente, nemmeno a livello della letteratura scientifica internazionale.  I lavori dovrebbero finire entro ottobre 2015.

Per raggiungere tale scopo, sono stati invitati i rappresentanti delle principali società scientifiche nell’ambito della neurologia, della neuroriabilitazione, della medicina fisica e riabilitativa e della terapia del dolore, oltre ad esperti di fama nazionale. Il board della consensus conference è costituito da 93 esperti, suddivisi in 31 gruppi di lavoro ed un comitato di coordinatori. i singoli gruppi di lavoro tratteranno i principali argomenti sul dolore in neuroriabilitazione, suddivisi in una parte generale ed una parte speciale.

In una prima fase, ciascun gruppo di lavoro identificherà le principali problematiche e criticità relative al proprio argomento, e le formulerà in modalità di quesiti. Successivamente, per ciascun quesito, sarà svolta una ricerca della letteratura scientifica nazionale ed internazionale; tale letteratura sarà valutata in termini di qualità dell’evidenza scientifica e pertinenza. infine, dall’analisi della letteratura, verranno stilate le conclusioni della consensus conference. Il comitato di coordinatori supporterà i gruppi di lavoro per vlautare, rendere omogenei ed integrare metodologia di lavoro e formulazione delle conclusioni.

Nella seconda fase, una volta prodotte le conclusioni della consensus conference, esse saranno presentate mediante i siti di Sirn e Simfer, nell’ambito dei rispettivi congressi nazionali, nonché di incontri scientifici dedicati, su base nazionale e regionale. In questa fase, le conclusioni della consensus conference saranno condivise e discusse con gli stakeholders, in particolare associazioni di pazienti, referenti del ministero della salute e dei sistemi sanitari regionali, responsabili della programmazione sanitaria.

La terza fase è costituita da un audit clinico per valutare le ripercussioni (in termini di efficacia, efficienza appropriatezza, coinvolgimento degli operatori sanitari e degli utenti, equità d’accesso) delle raccomandazioni della consensus conference sulla pratica clinica.

Collateralmente a tali fasi, ed al termine di ciascuna di esse, le raccomandazioni della consensus conference, nonché i risultati dell’audit clinico, saranno pubblicati in lingua italiana, per gli operatori sanitari nazionali (sono previsti sia un manuale cartaceo, che un sito web dedicato), nonché in lingua inglese su riviste scientifiche di settore.

“Gli  ultimi dati in nostro possesso rendono urgenti e indispensabili interventi a sostegno degli ammalati e delle famiglie. Ed è giusto che la società  e le istituzioni sostengano efficacemente gli sforzi della medicina nel loro comune interesse” affermano Antonio Tomassini Presidente della Commissione Sanità di palazzo Madama e Daniele Bosone Vice Presidente della XII Commissione Igiene e Sanità del Senato e Neurologo.




SEZIONE DOWNLOAD