Lesioni agli arti nei bambini, ketamina intranasale efficace e sicura sul dolore

I bambini saltano, corrono, giocano per strada ed Ŕ facile che possano subire un trauma degli arti, specialmente quelli inferiori. Un recente studio pubblicato su JAMA Pediatrics ha evidenziato che la ketamina intranasale Ŕ non inferiore al fentanil intranasale come analgesico nei bambini osservati al pronto soccorso con lesioni acute degli arti inferiori.

I bambini saltano, corrono, giocano per strada ed è facile che possano subire un trauma degli arti, specialmente quelli inferiori. Un recente studio pubblicato su JAMA Pediatrics ha evidenziato che la ketamina intranasale è non inferiore al fentanil intranasale come analgesico nei bambini osservati al pronto soccorso con lesioni acute degli arti inferiori.

Quando un bambino va incontro a lesione di un arto bisogno agire in fretta anche sul dolore, tuttavia al pronto soccorso gli sforzi per il controllo del dolore sono spesso inadeguati.

La somministrazione intranasale di farmaci antidolorifici fornisce una rapida analgesia con minimo disagio. Gli oppioidi sono storicamente utilizzati per il dolore severo da lesioni traumatiche ma hanno effetti avversi.

Il fentanil intranasale è raccomandato nel nostro Paese per procedure dolore di entità moderata in associazione a un farmaco sedativo.
La ketamina intranasale può fornire un'alternativa efficace. Tale farmaco è raccomandato in Italia per via endovenosa o intramuscolare per procedure dolorose moderate e severe (per esempio manipolazioni ortopediche) nelle quali l’utilizzo di protossido di azoto premiscelato con O2 al 50% e fentanil IN oppure midazolam IN e fentanil IN siano inadeguati.

Per lo studio di riduzione del dolore con farmaci intranasali per lesioni da estremità (Pain Reduction With Intranasal Medications for Extremity Injuries-PRIME), sono stati arruolati 90 bambini di età compresa tra 8 e 17 anni che si sono presentati al pronto soccorso con lesioni traumatiche agli arti associate a dolore da moderato a grave.

Lo studio di non inferiorità, in doppio cieco, randomizzato, è stato condotto su bambini di età tra gli 8 e i 17 anni da marzo 2016 a febbraio 2017
I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere ketamina intranasale (1,5 mg/kg; n=45) o fentanil intranasale (2 μg/kg; n=45).

La riduzione del punteggio del dolore sulla scala analogica visiva (VAS) circa 30 minuti dopo il trattamento era l'esito primario dello studio. Sono stati anche valutati gli eventi avversi correlati al trattamento.
La riduzione dei punteggi medi VAS era comparabile in entrambi i gruppi di trattamento (ketamina: 30,6 mm, IC 95%, 25,4-35,8, fentanil: 31,9 mm, IC 95%, 26,6-37,2).

La ketamina è risultata non inferiore al fentanil nel fornire analgesia (differenza nella riduzione media del dolore tra i gruppi 1,3, IC 90%, da -6,2 a -8,7). Il rischio di eventi avversi era più alto nei pazienti trattati con ketamina vs fentanil (77% vs 31%, rispettivamente, riportando almeno 1 evento avverso, rischio relativo [RR] per ketamina, 2,5, IC 95%, 1,5-4,0).

Gli eventi avversi correlati alla ketamina erano minori e transitori. Inoltre, la necessità di analgesia di salvataggio era paragonabile tra i 2 gruppi (RR, 0,89, IC 95%, 0,5-1,6).

Le limitazioni dello studio includono il numero limitato di partecipanti.

In conclusione, come hanno evidenziato gli autori dello studio: "La ketamina dovrebbe essere presa in considerazione per la gestione del dolore pediatrico in ambito di emergenza, specialmente quando gli oppioidi sono controindicati”.

Frey TM et al., Effect of Intranasal Ketamine vs Fentanyl on Pain Reduction for Extremity Injuries in Children: The PRIME Randomized Clinical Trial. JAMA Pediatr. 2018 Dec 28. doi: 10.1001/jamapediatrics.2018.4582.

leggi