Lidocaina all'1%, efficace sul dolore dopo chirurgia laparoscopica

Dolore

Infiltrazioni di lidocaina all'1% in siti "porta" apportano effetti benefici sull'intensitÓ del dolore nel periodo postoperatorio dopo chirurgia ginecologica laparoscopica. Questo Ŕ quanto emerge dai risultati di un lavoro pubblicato su Archives of Gynecology and Obstetrics, in cui gli autori sottolineano che questo studio ha dimostrato che il meccanismo effettivo analgesico di un anestetico locale Ŕ indipendente dall'ipotesi di un'analgesia preventiva.

Infiltrazioni di lidocaina all'1% in siti “porta” apportano effetti benefici sull’intensità del dolore nel periodo postoperatorio dopo chirurgia ginecologica laparoscopica. Questo è quanto emerge dai risultati di un lavoro pubblicato su Archives of Gynecology and Obstetrics, in cui gli autori sottolineano che questo studio ha dimostrato che il meccanismo effettivo analgesico di un anestetico locale è indipendente dall'ipotesi di un’analgesia preventiva.
Il controllo del dolore postoperatorio con un’analgesia preventiva non è più oggetto di ricerca clinica ma rappresenta la metodica antalgica preferenziale.
Nelle procedure di chirurgia laparoscopica, la riduzione del dolore postoperatorio è uno dei benefici maggiori rispetto alla chirurgia a cielo aperto. Tuttavia, il dolore non è completamente assente dopo la chirurgia laparoscopica. La somministrazione intraperitoneale di un anestetico locale durante l’intervento di chirurgia laparoscopica può ridurre l’intensità del dolore postoperatorio. Tale metodo è stato utilizzato sin dai primi anni ‘90 e sembra essere efficace.
Lo scopo di questo studio è stato quello di valutare gli effetti dell’ analgesia preventiva e pre chiusura sull’ intensità del dolore postoperatorio in pazienti sottoposti a diversi livelli di chirurgia laparoscopica.
A tal scopo sono stati arruolati 226  pazienti sottoposti a chirurgia ginecologica laparoscopica in uno studio prospettico, controllato con placebo, quasi-randomizzato. Le operazioni sono state classificate come livello 1 o 2 a seconda del grado della chirurgia. 
E’ stata somministrata lidocaina all’1% nei siti “porta” prima di fare l'incisione nel gruppo di studio pre-incisionale. Nel gruppo di controllo pre-incisionale, è stata infiltrata la stessa quantità di soluzione salina nella stessa maniera.
La lidocaina 1% è stata infiltrata nella sede porta subito dopo la rimozione del trocar nel gruppo di studio pre-chiusura. Nel gruppo di controllo pre-chiusura, è stata infiltrata la stessa quantità di soluzione salina nella stessa maniera. L’intensità del dolore postoperatorio è stata valutata su scala analogica visiva lineare.
Si è constatato che l’infiltrazione di lidocaina pre-chiusura è stata più efficace sull’ intensità del dolore post-operatorio rispetto al suo corrispettivo gruppo placebo nei livelli 1 e 2 di chirurgia, 1 e 2 ore dopo l'intervento. La somministrazione di lidocaina preincisionale ha migliorato i punteggi del dolore postoperatorio significativamente di più rispetto al suo gruppo placebo nel livello 1 del gruppo chirurgia laparoscopica, 1 e 2 ore dopo l'intervento e nel livello 2 gruppo chirurgico laparoscopico, 1 h dopo l'intervento.
In conclusione, l’infiltrazione di lidocaina in siti “porta” ha avuto effetti benefici sulla intensità del dolore nel periodo postoperatorio subito dopo chirurgia ginecologica laparoscopica. Tuttavia, i risultati di questo studio hanno dimostrato che il meccanismo dell’effetto analgesico locale è indipendente dall'ipotesi dell’ analgesia preventiva.
Emilia Vaccaro


Selcuk S. et al. Effectiveness of local anesthetic on postoperative pain in different levels of laparoscopic gynecological surgery. Arch Gynecol Obstet. 2015 Dec 15. 

leggi