Malattie muscoloscheletriche, seconda causa pi¨ comune di disabilitÓ

Il peso delle malattie muscoloscheletriche Ŕ aumentato significativamente tra il 2000 e il 2015, e ora queste patologie sono la seconda causa pi¨ comune di anni vissuti con disabilitÓ nel mondo. E' quanto emerge dai dati pubblicati su the Annals of the Rheumatic Diseases.

Il peso delle malattie muscoloscheletriche è aumentato significativamente tra il 2000 e il 2015, e ora queste patologie sono la seconda causa più comune di anni vissuti con disabilità nel mondo. E’ quanto emerge dai dati pubblicati su the Annals of the Rheumatic Diseases.

Questo impatto è misurabile usando il valore DALY (attesa di vita corretta per disabilità), che combina gli anni vissuti con disabilità (YLD) e gli anni di vita persi (YLL) attraverso la morte prematura.

“Studi precedenti hanno suggerito un'alta prevalenza e un'elevata disabilità legate a malattie muscoloscheletriche (MSK) selezionate" hanno precisato nel lavoro Eden Sebbag, degli Hôpitaux Universitaires di Strasburgo in Francia e colleghi.

"Tuttavia, mancano dati rappresentativi dell'impatto delle malattie MSK nel loro insieme, considerando che l'artrosi e la lombalgia sono significativamente più comuni della maggior parte delle malattie infiammatorie", hanno aggiunto. "Il carico economico delle malattie muscoloscheletriche è stato ben descritto, ma i sistemi sanitari nazionali tendono a sottovalutare il ruolo di tali patologie a causa del loro basso tasso di mortalità".

Il carico delle malattie MSK è ora la seconda causa più comune di anni vissuti con disabilità nel mondo, secondo i dati.

Per valutare il carico mondiale di patologie muscoloscheletriche dal 2000 al 2015, Sebbag e colleghi hanno esaminato gli anni di vita aggiustati per la disabilità, gli anni vissuti con disabilità e anni di vita persi attraverso il database delle stime sulla salute globale dell'OMS, che è pubblicamente disponibile online.

I ricercatori hanno incluso 183 paesi nella loro analisi, con le condizioni raggruppate in 23 categorie basate sull'ICD-10.
Hanno analizzato la percentuale mediana di anni di vita aggiustati per la disabilità, anni vissuti con disabilità e anni di vita persi per le patologie muscoloscheletriche nelle 23 categorie e hanno costruito modelli misti per determinare i cambiamenti nel tempo.

Secondo gli autori del lavoro, il numero totale complessivo di anni di vita aggiustati per la disabilità a causa di malattie muscoloscheletriche è aumentato significativamente da 80.225.634,6 nel 2000 a 107.885.832,6 nel 2015 (p<0.001), mentre il numero totale di anni vissuti con disabilità è salito da 77.377.709,4 a 103,817,908,4 (p=0.0008) durante lo stesso tempo.

Questo attualmente rende le malattie muscoloscheletriche la seconda causa di anni vissuti con disabilità nel mondo. Anche gli anni di vita persi a causa di malattie muscoloscheletriche sono aumentati da 2.847.925,2 a 4.067.924,2 (p=0.03).

In Europa, il 6,66% degli anni di vita con disabilità è stato correlato alle malattie muscoloscheletriche (IQR=5,3-7,88) nel 2015, rispetto al 4,66% (IQR=3,98-5,59) nelle Americhe (p<0.0001), 4,17% ( 3,14-6,25) in Asia (p<0.0001), 4,14% (2,6-5,57) in Oceania (p=0.0008) e 1,33% (1,03-1,92) in Africa (p<0.0001).

Inoltre, per il 2015, c'è stata una correlazione significativa tra la proporzione degli anni di vita con disabilità e il prodotto interno lordo pro capite (r=0,85; p<0.0001).
"Il crescente carico di malattie da MSK colpisce soprattutto l'Europa, in parte a causa dell'invecchiamento della popolazione e della transizione epidemiologica globale osservata in tutto il mondo. Abbiamo confermato che l'onere complessivo della malattia MSK è essenzialmente dovuto agli anni vissuti con disabilità che agli anni di vita persi, il che suggerisce un'elevata disabilità ma una bassa letalità delle malattie muscoloscheletriche ". hanno scritto Sebbag e colleghi

I ricercatori hanno anche osservato un'associazione fortemente significativa tra MSK DALYs e il PIL pro capite, sottolineando il ruolo del contesto socioeconomico come un forte fattore determinante del carico di queste malattie.

In conclusone, i dati presentati in questo lavoro potrebbero essere importanti per i reumatologi e per i responsabili delle politiche e i sistemi sanitari nazionali per implementare futuri adeguamenti ai piani sanitari.

Sebbag E et al., The world-wide burden of musculoskeletal diseases: a systematic analysis of the World HealthOrganization Burden of Diseases Database.
Ann Rheum Dis. 2019 Apr 15. pii: annrheumdis-2019-215142. doi: 10.1136/annrheumdis-2019-215142.

leggi