Dolore

Meno dolore in anestesia locale grazie a tecniche di distrazione

In alcune procedure chirurgiche, come la rimozione delle vene varicose, il paziente rimane sveglio. Questa metodica è sicura ma il paziente puo’ provare dolore e ansia. Un nuovo studio pubblicato sulla rivista European Journal of Pain, i ricercatori hanno sperimentato con successo un metodo di “distrazione” che puo’ aiutare a rendere questa esperienza meno traumatica.

Per raggiungere questi risultati, il prof. Jane Ogden e i suoi colleghi hanno arruolato 398 pazienti che stavano per sottoporsi a chirurgia delle varici.
Per questo tipo di intervento chirurgico, i pazienti di solito rimangono svegli, ricevendo solo un anestetico locale.

I ricercatori hanno fatto notare che in precedenza, i pazienti hanno riportato sensazioni sconosciute, suoni e odori, durante la procedura. Alcuni hanno anche riferito di avvertire una sensazione di bruciore, mentre altri hanno riferito che l’ascolto delle conversazioni sulla procedura tra chirurgo e infermiere li fa sentire a disagio.
I pazienti hanno anche riferito di provare ansia durante l'intervento chirurgico.

Il team coinvolto in questa ricerca ha assegnato in modo casuale i pazienti a ricevere una delle quattro tecniche di distrazione valutate. Un gruppo ascoltava musica durante la procedura chirurgica, mentre un altro gruppo ha scelto di guardare un DVD.

Un terzo gruppo ha avuto un infermiere presente durante tutta la procedura, che è stato incaricato di coinvolgere i pazienti in una conversazione, mentre a un quarto gruppo sono state consegnate due palline antistress palmari e sono stati invitati a spremerle ogni volta che avvertivano dolore o si sentivano ansiosi.

Un altro gruppo di pazienti è stato sottoposto a chirurgia delle vene varicose seconda le procedure standard, senza alcuna distrazione.
Una volta che l'operazione era finita, tutti i partecipanti sono stati invitati a compilare un questionario, da cui i ricercatori hanno raccolto informazioni sui livelli di dolore e di ansia che avevano vissuto durante tutta la procedura.
Il dolore e l'ansia si sono ridotti fino al 30%.

Rispetto ai pazienti che hanno subito l'intervento chirurgico senza alcun metodo di distrazione, chi era stato impegnato in conversazione con un infermiere durante la procedura riportava una sensazione di ansia del 30% in meno. La visione di un DVD è stata associato con il 25% meno ansia, e l'uso delle palline antistress comportava il 18% meno di ansia.
I pazienti che avevano utilizzato palline antistress hanno segnalato il 22% in meno di dolore durante la procedura, mentre chi aveva interagito con un infermiere ha segnalato il 16% meno di dolore, rispetto ai partecipanti che avevano subito l'intervento chirurgico, senza distrazioni.

La musica sembrava non avere alcun effetto sull’ansia e il dolore dei pazienti, e la visione di un DVD non ha avuto effetto sul dolore.
Il prof. Ogden ha evidenziato che chi è sottoposto a un intervento chirurgico, lo stato cosciente può essere stressante, ma che il loro studio suggerisce che l'esperienza dei paziente può essere migliorata attraverso semplici tecniche di distrazione.

Il conclusione, il prof. Ogden ha aggiunto: "La nostra ricerca ha trovato un modo semplice e poco costoso per migliorare le esperienze di questa procedura comune e sgradevole per i pazienti, e potrebbe essere utilizzato per una vasta gamma di altre operazioni effettuate senza anestesia generale.
Questo potrebbe includere anche il gran numero di procedure esplorative, come colonoscopie e isteroscopia, che sono tutte effettuate mentre i pazienti sono consapevoli. "

Emilia Vaccaro
Hudson BF. et al. Randomized controlled trial to compare the effect of simple distraction interventions on pain and anxiety experienced during conscious surgery. Eur J Pain. 2015 Jan 30. doi: 10.1002/ejp.675.
leggi

SEZIONE DOWNLOAD