Nicotina, effetti positivi sul dolore anche nell'uomo

Dolore

La nicotina ha effetto sul dolore? In passato sono stati effettuati numerosi studi sugli animali per rispondere a questa domanda con esiti positivi. E' stata da poco pubblicata su Pain una meta-analisi in cui si evidenzia che anche nell'uomo la nicotina ha effetti nella diminuzione della soglia del dolore e sull'aumento della tolleranza al dolore ma che questi effetti andrebbero approfonditi in appositi studi.

La nicotina ha effetto sul dolore? In passato sono stati effettuati numerosi studi sugli animali per rispondere a questa domanda con esiti positivi. E’ stata da poco pubblicata su Pain una meta-analisi in cui si evidenzia che anche nell’uomo la nicotina ha effetti nella diminuzione della soglia del dolore e sull’aumento della tolleranza al dolore ma che questi effetti andrebbero approfonditi in appositi studi.
Sebbene modelli animali hanno sempre dimostrato effetti inibitori acuti della nicotina e del tabacco sul dolore, studi sperimentali sull’uomo hanno dato risultati contrastanti. 
L'obiettivo principale di questa meta-analisi è stato quello di quantificare gli effetti della somministrazione del tabacco e nicotina sulla soglia del dolore e la tolleranza in modelli sperimentali umani.
A tal fine è stata effettuata una ricerca sui database PubMed e PsycINFO che ha identificato 13 articoli idonei che hanno contribuito ad effettuare 21 confronti di tolleranza al dolore (N=393) e 15 test riguardo la soglia del dolore (N=339).
L’analisi dei dati ha evidenziato che che la nicotina somministrata attraverso il fumo di tabacco e di altri sistemi di rilascio (ad esempio, patch, spray nasale) ha prodotto effetti analgesici acuti che possono essere caratterizzati da piccole a medie grandezza (Hedges g=0.35, 95% intervallo di confidenza= 0,21-0,50).
Il sesso (maschile o femminile) è stato osservato essere un moderatore significativo, nel senso che gli effetti soglia del dolore erano più robusti tra i campioni che includevano un maggior numero di uomini rispetto alle donne.
Dai dati inclusi nell’analisi emerge che la somministrazione di nicotina sembra produrre effetti analgesici acuti (come misurato dalla soglia del dolore) indipendentemente dal fatto che i partecipanti siano  fumatori correnti o non fumatori, e indipendentemente dal fatto che la nicotina sia stata rilasciata attraverso il fumo di tabacco o con altri sistemi.
Gli effetti della nicotina ha mostrato effetti sul dolore anche quando questo veniva indotto tramite stimoli elettrici, termici.
Riassumendo, quello che emerge da dati sull’uomo è che la nicotina somministrata attraverso fumo di tabacco, cerotti alla nicotina o tabacco senza fumo produce un leggero-moderato effetto analgesico sulla tolleranza al dolore.
Secondo gli autori, questi risultati possono aiutare a chiarire ciò che di confuso è presente in letteratura e possono in ultima analisi, contribuire a informare il trattamento del dolore e la dipendenza da nicotina.
Il dolore e il fumo di tabacco sono entrambe condizioni altamente prevalenti e comorbidità. 
Il fumo corrente è stata associata a più grave dolore cronico e menomazione fisica. I ricercatori hanno evidenziato che da questi risultati emerge chiaramente che nelle persone con dolore, l’analgesia acuta data dalla nicotina potrebbe rendere il fumo più gratificante e, quindi, più difficile da interrompere come abitudine.
In conclusione, questa analisi mostra che la nicotina somministrata sotto varie forme ha un effetto lieve-moderato sul dolore e la ricerca futura dovrebbe esplorare ulteriormente i meccanismi biopsicosociali di questa azione.
EV


Ditre JW et al. Acute analgesic effects of nicotine and tobacco in humans: a meta-analysis. Pain. 2016 Jul;157(7):1373-81.
leggi

SEZIONE DOWNLOAD